Università degli Studi di Napoli "Parthenope"

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico: 
2021/2022
Tipologia di insegnamento: 
Base
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Corso di afferenza: 
Corso di Laurea triennale (DM 270) in MANAGEMENT DELLE IMPRESE TURISTICHE
Settore disciplinare: 
ECONOMIA POLITICA (SECS-P/01)
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
9
Anno di corso: 
1
Docenti: 
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
72

Obiettivi

Gli obiettivi formativi del corso sono di tre tipologie. in primo luogo si forniranno gli elementi base e i concetti chiave della microeconomia nell'ambito della teoria del consumatore, teoria della produzione e teoria dell'impresa, oltre che nei casi di fallimento del mercato, quali esternalità, beni pubblici, monopolio, e asimmetria informativa. In secondo luogo, nel fare ciò, si insegnerà a ragionare in termini di vincolo di bilancio, costo opportunità e ottimizzazione, utilizzando sia gli strumenti matematici che le rappresentazioni grafiche. Infine si forniranno tutte le conoscenze atte a comprendere le peculiarità del mercato della cultura, i vincoli a cui sono sottoposti i beni culturali, la rilevanza di questi nell'ambito del mercato turistico e le condizioni concorrenziali nei quali agiscono gli operatori turistici. Particolare importanza verrà data allo sviluppo del pensiero critico degli studenti chiarendo che gli schemi teorici proposti sono modificabili e valutabili a seconda delle evidenze empiriche, ciò aumenterà la loro capacità di ragionare applicando il ragionamento deduttivo, e la loro capacità di comprendere l'ambito di applicabilità degli schemi teorici loro proposti. Alla fine del percorso quindi gli studenti non solo devono aver compreso le conoscenze di base della microeconomia, ma anche il metodo scientifico adottato dalla scienza economica.
Schematizzando, potremmo dire che gli studenti svilupperanno:
1 Una conoscenza e una capacità di comprensione che consentirà loro di essere in grado di analizzare il comportamento dei singoli operatori economici
e di comprendere le interrelazioni che legano gli operatori nelle differenti tipologie di mercato.
2 La capacità di applicare tale conoscenza e comprensione, in quanto dovranno dimostrare di saper applicare le conoscenze teoriche acquisite alla realtà che li circonda, avendo particolare riferimento al settore turistico e dei beni culturali.
3 Autonomia di giudizio, in quanto avranno sviluppato un approccio critico alla materia che consentirà loro di approfondire anche in maniera autonoma le proprie conoscenze.
4 Abilità comunicative, poichè si richiede loro di rispondere con proprietà di linguaggio, in maniera sintetica ed esaustiva alle domande a risposta aperta della prova scritta (e di un’eventuale prova orale) integrando le risposte con una puntuale analisi grafica. Dovranno altresì saper risolvere gli esercizi proposti nella prova d’esame.
5 Capacità di apprendimento, in quanto gli studenti dovranno acquisire gli strumenti basilari della microeconomia e dimostrare di aver raggiunto un buon livello di apprendimento che permetta loro di affrontare gli esami successivi del corso di studi.

Prerequisiti

Ai fini di una buona preparazione dell’esame di microeconomia è necessario possedere una conoscenza di base di matematica generale.

Contenuti

I contenuti del corso sono l'analisi del comportamento del consumatore e derivazione della funzione di domanda e dell'elasticità di questa rispetto ai prezzi; la tecnologia di produzione, i rendimenti di scala e produttività media e marginale, l'impresa e la massimizzazione del profitto sotto l'ipotesi di impresa price-taking; la definizione e derivazione della funzione dei costi totale, definizione dei costi marginali e medi nel breve e nel lungo periodo e loro andamento sotto le diverse ipotesi di rendimenti di scala; derivazione della funzione dell'offerta di impresa sotto concorrenza perfetta; offerta aggregata e equilibrio di mercato. L'analisi dell'equilibrio di mercato consentirà di analizzare il funzionamento di esso in condizioni di concorrenza perfetta e di derivare i teoremi di efficienza dei mercati di concorrenza perfetta. Tutto ciò verrà utilizzato per analizzare anche le peculiarità del mercato turistico. Infine verranno trattati i casi di fallimento del mercato quali: concorrenza imperfetta, monopolio ed oligopolio, beni pubblici, esternalità e asimmetrie informativa. Questi ultimi casi saranno oggetto di discussione approfondita poichè sono molto importanti per l'analisi dei mercati turistici e in particolare del settore beni culturali, per cui verranno forniti esempi nel campo turistico e dei beni culturali.

Metodi didattici

Il corso sarà articolato in lezioni frontali ed esercitazioni. Le Lezioni frontali potranno essere sostituite da lezioni on line in caso di emergenza pandemica. Il corso di microeconomia essendo un corso di base volto a far comprendere anche la metodologia utilizzata nell'ambito delle scienze economiche, farà ampio ricorso agli strumenti analitici e all'ultilizzo di grafici, al fine di consentire a tutti di avere una adeguata preparazione di base, verranno affrontate nella prima settimana di corso tematiche inerenti lo studio di funzione e la loro rappresentazione grafica. Nell'affrontare i temi tipici della microeconomia verranno utilizzati esempi concreti per far comprendere allo studente l’applicabilità dei concetti esposti del settore turistico e si offriranno seminari con operatori e studiosi del settore beni culturali e turistico, al fine di comprendere l'applicabilità dei concetti e delle conoscenze di base di microeconomia al settore turistico e dei beni culturali.

Verifica dell'apprendimento

L'esame finale sarà svolto in modalità scritta ed orale. L’esame scritto durerà 60 minuti ed è articolato in 13 domande. 10 domande saranno a scelta multipla e due di esse saranno dei brevi esercizi e una sarà una domanda a risposta aperta. A tutte le domande a risposta multipla sarà assegnato un punteggio massimo di 4, mentre agli esercizi sarà assegnato un punteggio massimo di 6. Se non corrette sarà assegnato punteggio 0. Nel caso delle domande a risposta multipla, le risposte saranno valutate corrette se oltre all'indicazione dell'opzione giusta sarà anche fornita una spiegazione per essa. Le domande verteranno sugli argomenti di base, tra cui l'equilibrio del consumatore, l'equilibrio di mercato, l'equilibrio dell'impresa in concorrenza perfetta, così come il caso del monopolio. Gli esercizi saranno sulla determinazione dell'equilibrio del consumatore e sull'equilibrio dell'impresa, così come sulla determinazione della funzione di costi. Coloro che hanno ottenuto un punteggio allo scritto non inferiore a 17 accederanno all'orale. L'esame scritto avrà l'obiettivo di verificare l'acquisizione da parte dello studente dei principi di base della microeconomia, sia nell'ambito della teoria del consumatore e della domanda di mercato, che nell'ambito della teoria del produttore e forme di mercato. L'esame orale avrà l'obiettivo di verificare la capacità di esposizione orale e le abilità discorsive dello studente e verterà sulla parte più avanzata del corso, ad esempio sulla discriminazione dei prezzi, beni pubblici ed esternalità, le forme di mercato non concorrenziale. Essa si intenderà superata se lo studente conseguirà almeno 18. Il voto complessivo dovrà comunque essere in media almeno 18/30, ciò implica che se lo scritto è stato superato con 17, l'orale dovrà compensare.
Il voto finale sarà dato dalla media semplice del voto ottenuto allo scritto e all'orale.

Testi

Microeconomia
Goolsbee, Levitt, Syverson, Zanichelli editore
Capitolo I
Capitolo 2 ad esclusione del par. 2.6
Cap 3 ad esclusione del par. 3.4; 3.5;3.6
Cap. 4, incluso appendice
Cap. 5 ad esclusione del par. 5.6 ma si include appendice Cap. 6 ad esclusione del par. 6.8
Cap. 7 ad esclusione del par. 7.7, ma incluso appendice Cap. 8 ad esclusione del par. 8.6
Cap. 9 ad esclusione del par. 9.7
Cap. 10 ad esclusione dei par. 10.5; 10.6; 10.7
Cap. 11 ad esclusione di 11.6 e 11.7, 11.8.
Materiale aggiuntivo sarà fornito durante il corso.

Altre informazioni

Il professore possiede una solida conoscenza della lingua inglese, per cui in caso ci siano studenti Erasmus il docente potrà colloquiare in Inglese e fornire loro materiale didattico in Inglese.