Università degli Studi di Napoli "Parthenope"

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico: 
2021/2022
Partizione: 
Cognomi M-Z
Insegnamento: 
Tipologia di insegnamento: 
Base
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Corso di afferenza: 
Corso di Laurea triennale (DM 270) in MANAGEMENT DELLE IMPRESE INTERNAZIONALI
Settore disciplinare: 
DIRITTO PRIVATO (IUS/01)
Crediti: 
9
Anno di corso: 
1
Ciclo: 
Primo Semestre

Obiettivi

Il Corso è finalizzato all’acquisizione della conoscenza degli istituti del diritto privato, anche in chiave sistematica

Prerequisiti

Nessun pre-requisito

Contenuti

L’ordinamento giuridico e le sue fonti. Diritto pubblico e diritto privato. Aspetti generali del diritto privato. I rapporti giuridici. I soggetti di diritto. Persone fisiche e giuridiche. Beni e diritti patrimoniali. Atti illeciti e responsabilità civile. Il negozio giuridico e il contratto. Gestione di affari altrui e arricchimento senza causa. Soggetti, oggetto e vicende delle obbligazioni. I singoli contratti. I diritti reali. La tutela dei diritti. Il matrimonio e la famiglia. Le successioni
Si intendono escluse le sole parti del programma relative a: lavoro; impresa; società; azienda; concorrenza; titoli di credito; fallimento e procedure concorsuali

Metodi didattici

Lezioni frontali e studio di questioni di rilevante interesse anche attraverso l'analisi di sentenze

Verifica dell'apprendimento

Esame orale finale

Testi

Uno dei seguenti testi a scelta:
E. Gabrielli (a cura di), Diritto Privato, Giappichelli, ultima edizione
V. Roppo, Diritto Privato, Giappichelli, ultima edizione
F. Bocchini-E. Quadri, Diritto privato, Giappichelli, ultima edizione
A. Torrente A., P. Schlesinger, Manuale di diritto privato, Giuffrè, ultima edizione
A Trabucchi, Istituzioni di diritto civile, Cedam, ultima edizione
P. Perlingieri, Manuale di diritto civile, ESI, ultima edizione

Altre informazioni

Gli obiettivi di apprendimento del corso possono essere così declinati:
Conoscenza e capacità di comprensione: lo studente deve dimostrare di aver acquisito familiarità con la logica giuridica, sia sotto il profilo del linguaggio, sia sotto i profilo dell’analisi
Capacità di applicare conoscenza e comprensione: lo studente deve essere in grado di comprendere la disciplina dei vati istituti, con un metodo critico idoneo alla soluzione delle problematiche giuridiche ad essi connesse
Autonomia di giudizio: lo studente deve dimostrare di aver sviluppato una adeguata capacità di integrare tutte le conoscenze e di gestire la complessità delle informazioni al fine di formulare giudizi appropriati.
Abilità comunicative: lo studente deve essere in grado di rispondere in modo chiaro ed esaustivo alle domande somministrate nel corso della prova orale, utilizzando correttamente il linguaggio giuridico
Capacità di apprendimento: lo studente deve dimostrare una buona capacità di apprendimento riuscendo ad approfondire le proprie conoscenze su riferimenti bibliografici pertinenti e di rilievo per il campo oggetto di studio. Lo studente dovrà, inoltre, dimostrare di saper applicare le conoscenze maturate a problematiche concrete che verranno sottoposte durante l’esame.