Università degli Studi di Napoli "Parthenope"

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico: 
2021/2022
Tipologia di insegnamento: 
Caratterizzante
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Corso di afferenza: 
Crediti: 
3
Anno di corso: 
1
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
24

Obiettivi

Utilizzando strutture teoriche di base, il corso esamina le funzioni della moneta e la gestione e trasmissione della politica monetaria nelle moderne economie industrializzate, con particolare enfasi dedicata alla realtà istituzionale dell’Unione Economica e Monetaria Europea.

Conoscenza e capacità di comprensione: lo studente deve dimostrare di comprendere il ruolo degli intermediari finanziari e la gestione e la trasmissione della politica monetaria nelle moderne economie industrializzate, con particolare enfasi dedicata alla realtà istituzionale dell’Unione Economica e Monetaria Europea; deve inoltre mostrare di conoscere i principali modelli quantitativi per la politica economica internazionale necessari per lo studio della conduzione della politica monetaria in un contesto molto vicino a quello oggi usato dalle banche centrali.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione: lo studente deve dimostrare di aver compreso e sviluppato la capacità di analizzare l'evoluzione dei moderni sistemi monetari e delle politiche monetarie attuate nella UE e negli USA.

Autonomia di giudizio: lo studente deve dimostrare di aver sviluppato una capacità critica per valutare la bontà delle soluzioni proposte e delle politiche delle principali banche centrali.

Abilità comunicative: lo studente deve essere in grado di rispondere in modo chiaro, cogente e esaustivo sia alle domande della prova scritta, sia a quelle dell’eventuale prova orale. Lo studente imparerà a comunicare i risultati delle analisi condotte con l'ausilio di relazioni e grafici sintetici.

Capacità di apprendimento: lo studente deve dimostrare una buona capacità di apprendimento riuscendo ad approfondire le proprie conoscenze su riferimenti bibliografici pertinenti e di rilievo per il campo oggetto di studio. Lo studente avrà modo di applicare le conoscenze acquisite in corsi precedenti integrandole alle ulteriori competenze professionalizzanti che caratterizzano il corso.

Prerequisiti

Capacità di ragionamento. Alcune conoscenze di base di macroeconomia possono facilitare l’apprendimento, se già possedute dallo studente.

Contenuti

III blocco di lezioni (24 ore):
Il Canale del tasso di interesse e la struttura a termine. Il canale del tasso di cambio e la politica monetaria in economia aperta. Il canale dei prezzi delle attività finanziarie. I problemi informativi nei mercati finanziari e il canale creditizio.

Metodi didattici

Il corso prevede lezioni frontali durante le quali verranno discussi i temi del programma.

Verifica dell'apprendimento

La verifica si basa su una prova scritta strutturata al fine di valutare il conseguimento da parte dello studente degli obiettivi formativi. Per valutare le l’acquisizione e la profondità di apprendimento delle conoscenze teoriche generali, sono contemplate nel compito scritto delle domande aperte sugli argomenti del programma; nel rispondere alle domande gli studenti dovranno dar prova di saper esporre i concetti fondamentali appresi durante il loro studio. Per valutare la capacità degli studenti di applicare i modelli economici trattati a lezione e nei testi suggeriti per la preparazione, possono essere presenti domande con esplicito carattere analitico, con dimostrazioni matematiche di alcuni teoremi presentati e analizzati a lezione. La prova scritta si compone comunque di 3 domande; ad ogni domanda sono allocati un massimo di 10 punti-voto, per un totale complessivo di 30. La lode può essere assegnata se lo studente mostra di essere in grado, nelle risposte, di approfondire le tematiche trattate anche al di là di quanto esposto nei testi di riferimento e nei materiali presentati a lezione. Il tempo assegnato per il completamento della prova è di 1 ora e 30 minuti. Non è ammesso durante la prova l’uso di appunti o testi pertinenti alla preparazione, né di supporti informatici (quali ad esempio smartphone, tablet, pc, ecc.).
Se il docente lo ritiene opportuno, per valutare meglio la preparazione, può anche essere svolto un colloquio orale. La votazione assegnata al colloquio orale viene espressa in trentesimi e fa media con quella della prova scritta (con eguale ponderazione) ai fini della votazione finale.

Testi

G. Di Giorgio. Economia e Politica Monetaria, CEDAM, u.e.
A. Cottrell, R. Lucchetti. Guida ai comandi di gretl, u.e.

Altre informazioni