Università degli Studi di Napoli "Parthenope"

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico: 
2020/2021
Tipologia di insegnamento: 
Affine/Integrativa
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Corso di afferenza: 
Corso di Laurea triennale (DM 270) in MANAGEMENT DELLE IMPRESE TURISTICHE
Settore disciplinare: 
ECONOMIA DEGLI INTERMEDIARI FINANZIARI (SECS-P/11)
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
6
Anno di corso: 
3
Docenti: 
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
48

Obiettivi

Il corso di Finanza per il Turismo intende trasferire le conoscenze di base necessarie per gli studenti al fine di identificare le diverse componenti del sistema finanziario e le dinamiche finanziarie delle imprese operanti nel settore del turismo. A tal fine il corso verrà sviluppato seguendo un percorso che sviluppa i seguenti aspetti
·
analisi della struttura e il funzionamento del sistema finanziario, inteso come complesso organizzato di strumenti, intermediari, e mercati finanziari;
· comprensione delle caratteristiche, modalità di impiego e modelli di pricing delle principali tipologie di strumenti finanziari;
· capire le modalità di funzionamento dei mercati finanziari;
· strumenti di finanziamento tipici per il Turismo

Gli obiettivi di apprendimento del corso possono essere così declinati
Conoscenza e capacità di comprensione: al termine del corso, lo studente sarà in grado di individuare il profilo di rischio-rendimento degli strumenti e dei servizi finanziari e in particolar modo i costi dei servizi finanziari offerti dagli intermediari finanziari alle imprese. Deve essere, inoltre, in grado di individuare e comprendere il supporto che il sistema finanziario può fornire alle imprese e, in particolar modo, alle imprese del settore turistico per la ricerca dell’equilibrio ottimale tra capitale di terzi e capitale proprio
Autonomia di giudizio: una volta apprese le modalità di funzionamento del sistema finanziario, lo studente sarà in grado di valutare in maniera autonoma le proposte di finanziamento degli intermediari finanziari giudicando il grado di coerenza (rischio-rendimento) con le decisioni di investimento delle imprese.
Abilità comunicative: lo studente deve avere la capacità di spiegare in maniera semplice come funzionano gli strumenti finanziari. Deve, inoltre, essere in grado di rispondere in modo chiaro, cogente e esaustivo sia alle domande della prova scritta sia a quelle dell’eventuale prova orale.
Capacità di apprendimento: lo studente deve dimostrare una buona capacità di apprendimento riuscendo ad approfondire le proprie conoscenze su riferimenti bibliografici pertinenti e di rilievo sul sistema finanziario.

Prerequisiti

Il corso è indirizzato agli studenti della Laurea triennale e richiede che i discenti abbiano appreso i contenuti base delle logiche di economia aziendale. Al fine di massimizzare l’apprendimento dei contenuti gli studenti dovrebbero possedere una buona conoscenza degli argomenti di contabilità e gestione dell’azienda in quanto basilari per affrontare alcuni argomenti del programma d’esame.

Contenuti

Il programma del corso ha ad oggetto i seguenti contenuti:
Le relazioni tra sistema finanziario e sistema reale; le teorie dell’intermediazione finanziaria; i rischi tipici dell’intermediazione finanziaria; gli strumenti finanziari; i mercati finanziari; l’intermediazione creditizia; la struttura finanziaria dell’impresa; i finanziamenti per il turismo.

Il contenuto del corso può essere scomposto in più blocchi di lezione la cui durata dipende dal livello di preparazione degli studenti e dalla loro familiarità con i concetti-base di economia aziendale

Metodi didattici

L’attività didattica è articolata nel seguente modo:
· Lezioni frontali finalizzate al miglioramento delle conoscenze e della capacità di comprensione degli studenti e svolte con il supporto sia delle slide che della classica lavagna; al fine di rafforzare la capacità comunicativa e l’autonomia di giudizio, gli studenti sono esortati a partecipare alla discussione con domande, considerazioni e riflessioni.
· Esercitazioni: finalizzate alla formazione di abilità applicative e di problem solving. esercitazioni sugli strumenti finanziari e sulla struttura finanziaria dell’impresa

Verifica dell'apprendimento

L’acquisizione delle conoscenze fondamentali avviene con un esame scritto che verte su 4 domande aperte sull’intero programma di esame. La valutazione del candidato verterà su una analisi circa l’utilizzo di un linguaggio tecnico appropriato, l’autonomia di giudizio e l’approfondimento degli argomenti.

Testi

Nadotti L., Porzio C. Previati D., Economia degli Intermediari Finanziari, Quarta Edizione (2022), Mc Graw Hill.
Materiale addizionale a cura del docente

Altre informazioni

Mutuazioni

  • Corso di studi in MANAGEMENT DELLE IMPRESE TURISTICHE - Percorso formativo in Management del Turismo e della Cultura