Università degli Studi di Napoli "Parthenope"

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico: 
2020/2021
Tipologia di insegnamento: 
Caratterizzante
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Corso di afferenza: 
Corso di Corso di Laurea Magistrale in MARKETING E MANAGEMENT INTERNAZIONALE
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
6
Anno di corso: 
1
Docenti: 
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
48

Obiettivi

Il corso intende fornire conoscenza generale e approfondita delle motivazioni teoriche e istituzionali dei principi dell’intervento pubblico nell’economia, con particolare attenzione al contesto microeconomico. Il corso si focalizza sulle politiche volte a regolare e normare l’attività economica in generale e i mercati in particolare.
Gli obiettivi di apprendimento del corso possono essere così declinati:

Conoscenza e capacità di comprensione: lo studente deve dimostrare di comprendere le problematiche relative ai temi dell’intervento pubblico nell’economia e della regolazione dei mercati; deve inoltre mostrare di conoscere i principali strumenti usati per analizzare gli effetti e i razionali dei principali programmi di intervento nel funzionamento dei mercati globali.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione: lo studente deve dimostrare di saper applicare le conoscenze acquisite ai principali schemi di intervento e di policy microeconomici. A tal fine il docente illustrerà diversi casi specifici di politiche microeconomiche e di regolazione rilevanti durante le lezioni agli studenti frequentanti, oppure in sede di ricevimento studenti per i non frequentanti.

Autonomia di giudizio: lo studente deve dimostrare la capacità di approfondire anche in modo autonomo le conoscenze acquisite riuscendo ad applicarle anche ad ambiti di natura specifica, come, ad esempio, alcuni schemi di regolazione per mercati caratterizzati da particolari condizioni di concorrenza, o diversi modi di internalizzazione di effetti esterni di riconosciuta importanza.

Abilità comunicative: lo studente deve essere in grado di rispondere in modo chiaro, cogente e esaustivo sia alle domande della prova scritta, sia a quelle dell’eventuale prova orale.

Capacità di apprendimento: lo studente deve dimostrare una buona capacità di apprendimento riuscendo ad approfondire le proprie conoscenze su riferimenti bibliografici pertinenti e di rilievo per il campo oggetto di studio. Deve essere in grado di poter analizzare e valutare gli impatti e in vincoli posti dagli schemi di intervento di policy che possono rivestire interesse per i settori e i contesti di pertinenza.

Prerequisiti

Capacità di ragionamento. Alcune conoscenze di base di microeconomia possono facilitare l’apprendimento, se già possedute dallo studente; esse corrispondo essenzialmente a quelle fornite dagli insegnamenti di primo livello di area economica offerti dall’ateneo. Tuttavia, per gli studenti provenienti da corsi di laurea differenti è comunque prevista un’integrazione con opportuna bibliografia di riferimento, in aggiunta rispetto ai richiami alle teorie microeconomiche effettuati durante il corso.

Contenuti

Natura, obiettivi e strumenti delle politiche microeconomiche. Politiche economiche per lo sviluppo e per l'equità. Storia e analisi economica della globalizzazione. Politiche per l’internazionalizzazione.

I blocco (24 ore):

• Introduzione al corso
• I fallimenti microeconomici del mercato
• I fallimenti del “non mercato”: elementi per una teoria “positiva” della politica economica
• Obiettivi, strumenti e modelli della politica microeconomica
• Le politiche industriali, regionali e redistributive
• Liberismo e protezionismo

II blocco (24 ore):

• Storia dell'internazionalizzazione: apertura dei mercati e imperialismo
• Le teorie della produzione internazionale
• L’internazionalizzazione delle istituzioni private: globalizzazione di mercati e produzione
• Le istituzioni pubbliche internazionali: Banca Mondiale, Organizzazione Mondiale del Commercio, Unione Europea
• Le sfide della globalizzazione per l’intervento pubblico

Metodi didattici

Il corso sarà organizzato in lezioni frontali, con eventuali esercitazioni e approfondimenti di tematiche specifiche sulla base di feedback ricevuti dal docente durante le lezioni frontali.

Verifica dell'apprendimento

Gli argomenti del blocco I saranno verificati attraverso una prova scritta della durata di 30 minuti, costituita da 8 domande a scelta multipla (una sola risposta esatta delle 4 possibile) e 2 domande aperte brevi. Le domande a scelta multipla saranno valutate nel seguente modo: 3 punti alla risposta esatta, -1 punto alla risposta sbagliata, 0 punti in caso di non risposta. Le domande aperte brevi saranno valutate con un punteggio variabile da 0 a 4 punti. Tale prova scritta sarà prevista in tutti gli appelli e, in aggiunta, come prova intercorso a metà circa del periodo di didattica.

Gli argomenti del blocco II saranno verificati attraverso una prova orale in ciascuno degli appelli successivi alla conclusione del periodo di didattica. Il voto finale sarà determinato con la seguente ponderazione: 40% alla prova scritta, 60% alla prova orale; con approssimazione per eccesso.

Nel rispondere alle domande, scritte e orali, gli studenti dovranno dar prova di saper esporre sia i concetti fondamentali appresi durante il loro studio, sia di saper applicare e esporre – qualora richiesto dalla domanda o ritenuto utile per il contenuto della risposta – i modelli economici trattati nelle lezioni e nei testi suggeriti per la preparazione.

Testi

Acocella N. (2018 o 2020). Politica economica e strategie aziendali. Carocci, Roma (capitoli 2, 5, 6, 8, 9, 17, 18, 19, 20).

Estratti scelti dai testi:
Pala G. e Schettino F. (2014, a cura di). Perla Critica. La Città del Sole, Napoli.
Ietto Gillies G. (2005). Imprese transnazionali. Carocci, Roma.

Altre informazioni