Università degli Studi di Napoli "Parthenope"

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico: 
2020/2021
Tipologia di insegnamento: 
Caratterizzante
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Corso di afferenza: 
Corso di Laurea triennale (DM 270) in ECONOMIA E COMMERCIO
Settore disciplinare: 
STATISTICA ECONOMICA (SECS-S/03)
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
6
Anno di corso: 
3
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
48

Obiettivi

L’insegnamento si propone l’obiettivo di fornire le competenze necessarie per comprendere ed applicare strumenti statistici per l’analisi dei dati ambientali e la valutazione delle principali politiche ambientali nazionali ed Europee. Il corso intende integrare l’approccio teorico con quello applicato, mediante lo svolgimento di continue esercitazioni con dati e problematiche reali.
Conoscenza e capacità di comprensione
L’insegnamento si propone di fornire i concetti fondamentali della disciplina e di saperne utilizzare i principali strumenti per analizzare le ripercussioni socio-economiche delle problematiche ambientali. Le conoscenze e capacità di comprensione vengono principalmente acquisite tramite la consultazione delle principali fonti statistiche e la padronanza degli strumenti statistici per interpretare i fenomeni ambientali.
Capacità di applicare conoscenza e comprensione
Lo studente sarà in grado di reperire dati da fonti esterne (archivi e rilevazioni), costruire matrici di dati e analizzarli mediante l’utilizzo di opportune tecniche statistiche. Inoltre, sarà in grado di interpretare correttamente gli output forniti dai programmi statistici.
Autonomia di giudizio
Lo studente sviluppa la propria autonomia di giudizio tramite le esercitazioni svolte in aula e a casa. Pertanto, egli sarà in grado di interpretare i risultati di un’analisi statistica e di fornire le proprie valutazioni sui fenomeni oggetto di studio.
Abilità comunicative
Il corso si propone di fornire allo studente gli strumenti necessari per presentare, utilizzando un linguaggio scientifico appropriato, le proprie analisi e relative conclusioni, sia a specialisti che a non specialisti della materia.
Capacità di apprendimento
Lo studente acquisisce un metodo scientifico di studio che gli permette di individuare autonomamente gli strumenti e le metodologie adeguati valutazione delle politiche ambientali.

Prerequisiti

È indispensabile la conoscenza dei concetti di base di statistica descrittiva, inferenziale ed economia.

Contenuti

Il ruolo della statistica nell'analisi dei fenomeni ambientali. Tipologie e fonti di dati ambientali. Le principali normative ambientali nazionali e le linee guida Europee. Richiami di statistica descrittiva ed inferenziale. Il modello di regressione lineare semplice. Inferenza nel modello di regressione.
Il modello di regressione lineare multipla. Le assunzioni fondamentali del modello di regressione lineare multipla. Inferenza nel modello di regressione multipla. Regressione con variabili binarie. Costruzione del modello ottimale. Confronto tra modelli.

Metodi didattici

Lezioni frontali. Applicazioni in aula tramite software. Esercitazioni individuali e/o di gruppo periodiche.

Verifica dell'apprendimento

Per tutti gli studenti (corsisti e non corsisti) la verifica dell’apprendimento si basa un colloquio orale nel corso del quale il docente formula di solito 3 domande sugli argomenti trattati nelle lezioni e mira a verificare la padronanza degli strumenti statistici utilizzati per analizzare i dati ambientali e valutare le principali politiche ambientali nazionali ed Europee. Le domande, che richiedono l’elaborazione di un ragionamento, consentiranno di valutare il livello di competenza e l’autonomia di giudizio maturati dallo studente. Per superare l’esame (voto non inferiore a 18/30), lo studente deve dimostrare almeno una conoscenza di base degli argomenti trattati durante il corso. Per conseguire il massimo punteggio (ovvero 30/30 e lode), lo studente deve dimostrare un’eccellente conoscenza di tutti i contenuti del corso nonché la capacità di applicarli alla risoluzione di problemi. Anche la capacità espositiva e il grado di padronanza del lessico proprio della disciplina concorrono a determinare il voto finale.
Durante il corso sono previste 2 prove intercorso. La prima, al termine dei primi 3 CFU, prevede la preparazione e discussione di un elaborato in cui lo studente deve dimostrare di saper applicare gli strumenti statistici per l’analisi dei dati ambientali e la valutazione delle principali politiche ambientali nazionali ed Europee.
La seconda prova, al termine dei secondi 3 CFU, consiste in un colloquio orale sui principali contenuti trattati ed è mirata ad accertare la comprensione degli ambiti di applicazione degli strumenti metodologici studiati e la capacità di adattarli ai fenomeni ambientali. Il voto finale sarà ottenuto come media dei risultati conseguiti nelle prove intermedie. Qualora una delle prove intermedie risulti insufficiente o qualora il punteggio totale sia inferiore a 18 è necessario ripetere l’intero esame in uno degli appelli messi a disposizione.

Testi

Levine, D.M., Szabat, K.A., Stephan, D.F. Statistica (settima edizione). Pearson (cap. 2, 3, 12, 13)
Stock, J.H., Watson, M.H. Introduzione all’Econometria. Pearson (cap. 11)
ISPRA. Ambiente in Italia Trend e Normative 2019. Annuario dei dati ambientali 2019

Altre informazioni