Università degli Studi di Napoli "Parthenope"

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico: 
2020/2021
Tipologia di insegnamento: 
Caratterizzante
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Corso di afferenza: 
Corso di Laurea triennale (DM 270) in ECONOMIA E MANAGEMENT
Sede: 
Nola
Settore disciplinare: 
STATISTICA ECONOMICA (SECS-S/03)
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
9
Anno di corso: 
2
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
72

Obiettivi

Il corso di Statistica per l’economia si propone di fornire allo studente gli strumenti conoscitivi necessari per effettuare analisi statistico-quantitative sui fenomeni economici collettivi. Il corso inizia con i concetti di base della statistica relativi alla organizzazione e descrizione dei dati, prosegue con il fornire le competenze per utilizzare la teoria della probabilità e delle variabili casuali, e si conclude con la teoria inferenziale. Al termine del corso gli studenti avranno acquisito le principali nozioni della statistica, descrittiva ed inferenziale, e sapranno applicare tali strumenti statistici a problemi di natura economica ed aziendale.
Conoscenza e capacità di comprensione
L’insegnamento di Statistica per l’economia si propone di fornire i fondamenti concettuali e metodologici della statistica utili per la rilevazione, l’elaborazione e l’interpretazione dei dati di natura aziendale ed economica. Le conoscenze e le capacità di comprensione vengono principalmente acquisite tramite la partecipazione attiva dello studente alle lezioni frontali e tramite lo studio individuale.
Capacità di applicare conoscenze e comprensione
Attraverso lo studio e l’approfondimento dalla teoria e dalla metodologia statistica, lo studente sarà capace di rilevare, elaborare ed interpretare i dati. Il corso, anche mediante l’utilizzo di una vasta gamma di esempi e applicazioni, è finalizzato a fornire strumenti di analisi e valutazione dei fenomeni economici ed aziendali.
Autonomia di giudizio:
Lo studente sarà in grado di sviluppare la propria autonomia di giudizio tramite la partecipazione alle discussioni e agli interventi sollecitati dal docente durante le lezioni frontali. Pertanto, egli sarà in grado di motivare le proprie scelte in fase di analisi, nonché di interpretare i risultati ottenuti, alla luce del problema conoscitivo affrontato.
Abilità comunicative
Il corso si propone di fornire allo studente le adeguate competenze e gli strumenti necessari per presentare in modo chiaro e rigoroso, utilizzando moderni strumenti di comunicazione, le proprie analisi e relative conclusioni, sia a specialisti che a non specialisti della materia, sia in forma scritta che orale anche attraverso l'utilizzo dei principali applicativi software per il reporting.
Capacità di apprendimento
La capacità di apprendimento sarà stimolata attraverso la somministrazione di esercitazioni operative, finalizzata anche a verificare l’effettiva comprensione degli argomenti trattati.
Lo studente sarà in grado, in particolare, di individuare autonomamente gli strumenti e le metodologie adeguati allo sviluppo ed al potenziamento delle proprie competenze professionali.

Prerequisiti

Si considerano acquisiti i contenuti del programma di Matematica.

Contenuti

I principali argomenti trattati al corso sono: classificazione dei caratteri (dati aggregati e dati disaggregati, frequenze assolute, relative e cumulate); rappresentazioni grafiche dei dati; misure di tendenza centrale (media aritmetica, mediana, moda e percentili); misure di variabilità (campo di variazione, scarto interquartile, devianza, varianza, deviazione standard, coefficiente di variazione); concentrazione; analisi dell’associazione (dipendenza, indipendenza, interdipendenza); concetti base della probabilità e delle variabili casuali; stima puntuale; stima per intervallo; teoria dei test d’ipotesi; test per medie e proporzioni.

Metodi didattici

L’attività didattica si articola in 72 ore di lezioni frontali, in cui verranno affrontati tutti gli argomenti teorici ed illustrati i metodi di risoluzione degli esercizi. Durante il corso potranno essere assegnati esercizi, sia per lo studio individuale sia da risolvere in aula, che vengono poi corretti e discussi durante le ore di lezione (e, se necessario, durante le ore di ricevimento messe a disposizione dal docente). Lo svolgimento delle esercitazioni è guidato dal docente e tende a sviluppare e rafforzare le capacità dell’allievo di identificare le tecniche più idonee all’applicazione. La partecipazione attiva alle lezioni è fortemente consigliata.

Verifica dell'apprendimento

Per tutti gli studenti (corsisti e non corsisti) la verifica dell’apprendimento si basa su una prova scritta ed una prova orale. Il compito scritto (durata 2 ore) è strutturato in 4 esercizi e 8 domande (Vero/Falso). I primi 2 esercizi si basano sugli argomenti della statistica descrittiva, mentre gli ultimi 2 riguardano gli argomenti della statistica inferenziale. Durante la prova è consentito solo l’uso di carta, penna e calcolatrici (non sono consentiti telefoni cellulari, libri, appunti, ecc.). Per il superamento della prova scritta è necessario svolgere tutti gli esercizi e rispondere a tutte le domande e raggiungere un voto minimo di18/30.
Il superamento della prova scritta dà diritto a sostenere l'esame orale solo nell'appello nel quale è stato superato l'esame scritto. Gli studenti che, nella prova scritta, hanno conseguito una valutazione non superiore a 27/30 possono, in sede di prova orale, procedere alla convalida dello stesso voto. Invece, gli studenti che, nella prova scritta, hanno conseguito una valutazione superiore a 27/30 sono tenuti a sostenere obbligatoriamente la prova orale che verte su tutti gli argomenti del programma. La prova orale consiste in un colloquio nel corso del quale il docente formula di solito 3 domande sugli argomenti trattati nelle lezioni e mira a verificare il raggiungimento degli obiettivi formativi. Le domande che richiedono l’elaborazione di un ragionamento consentiranno di valutare il livello di competenza e l’autonomia di giudizio maturati dallo studente. Il voto, in trentesimi, sarà ottenuto come media degli esiti delle due prove.
Per superare l’esame (voto non inferiore a 18/30), lo studente deve dimostrare almeno una conoscenza di base delle tecniche illustrate durante il corso. Per conseguire il massimo punteggio (ovvero 30/30 e lode), lo studente deve dimostrare un’eccellente conoscenza di tutti i contenuti del corso nonché la capacità di applicarli alla risoluzione di problemi. Anche la capacità espositiva e il grado di padronanza del lessico proprio della disciplina concorrono a determinare il voto finale.
Durante il corso sono previste 2 prove intercorso (ciascuna della durata di 1 ora): la prima al termine della parte del programma di statistica descrittiva, la seconda al termine della parte del programma di statistica inferenziale. Entrambe le prove sono strutturate in modo analogo alla prova scritta illustrata prima. Il voto finale sarà determinato come media dei voti delle due prove intercorso. Se lo studente non supera la prima o la seconda prova non potrà fare la seconda e dovrà sostenere l’esame completo in uno degli appelli messi a disposizione.

Testi

Borra S., Di Ciaccio A. (2014), Statistica – Metodologie per le scienze economiche e sociali, McGraw-Hill, III edizione.
Altro materiale sarà consegnato durante il corso e sarà reso disponibile on-line.

Altre informazioni