Università degli Studi di Napoli "Parthenope"

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico: 
2019/2020
Tipologia di insegnamento: 
Caratterizzante
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Corso di afferenza: 
Corso di Laurea triennale (DM 270) in INGEGNERIA GESTIONALE
Sede: 
Napoli
Settore disciplinare: 
ELETTROTECNICA (ING-IND/31)
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
9
Anno di corso: 
3
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
72

Obiettivi

Obiettivo del corso è quello di definire il modello circuitale, descriverne le proprietà fondamentali, fornire le metodologie di analisi dei circuiti elettrici, dare esempi di applicazioni nell’energia e nell’industria.

Risultati di apprendimento (declinati rispetto ai descrittori di Dublino)

Conoscenza e capacità di comprensione
In termini di conoscenza e comprensione è attesa un’adeguata conoscenza del modello circuitale, del suo linguaggio, delle proprietà e dei metodi di analisi, con particolare riferimento ai circuiti lineari.

Applicazione di conoscenza e comprensione
In termini di applicazione è attesa la capacità di analizzare e risolvere circuiti lineari in tutte le modalità operative tipiche di regime stazionario, sinusoidale e in dinamica generale.

Autonomia di giudizio
In termini di autonomia di giudizio è attesa la capacità di comprendere un problema circuitale, formalizzarlo e costruire un percorso di analisi che conduca alla soluzione in modo rigoroso ed efficace, anche individuando i metodi più adeguati.

Abilità comunicative
In termini di abilità comunicative è attesa una buona dimestichezza con il linguaggio e la simbologia dei circuiti che permetta di esprimere chiaramente concetti tecnici sia in forma scritta che orale

Capacità di apprendere (learning skills)
In termini di capacità specifiche di apprendimento è attesa la capacità di consultare utilmente materiale tecnico integrandolo da fonti anche diverse, e più in generale di approfondire autonomamente argomenti specifici di particolare interesse. È inoltre attesa la capacità di elaborare, schematizzare, riassumere eventuali nuovi contenuti acquisiti.

Prerequisiti

Per una proficua esposizione agli argomenti del corso è necessaria la tipica preparazione fisico-matematica di un primo anno di ingegneria. In particolare:
- elementi di fisica generale (forza, lavoro, energia, flusso, conservazione).
- elementi di algebra lineare (matrici, determinanti, sistemi di equazioni lineari);
- elementi di algebra nel campo complesso,
- elementi di analisi matematica (calcolo differenziale e integrale, equazioni differenziali lineari a coefficienti costanti);

Contenuti

- Il modello circuitale
- Circuiti resistivi lineari
- Proprietà generali dei circuiti
- Circuiti dinamici lineari a regime
- Elementi circuitali con più terminali
- Dinamica dei circuiti lineari
- Esempi di applicazioni energetiche e industriali

Metodi didattici

Lezioni frontali; esercitazioni.

Verifica dell'apprendimento

L’obiettivo della prova d’esame consiste nel verificare il raggiungimento degli obiettivi formativi precedentemente indicati, motivando al tempo stesso lo studente ai migliori risultati d’apprendimento e dandogli piena consapevolezza del conseguimento degli stessi.
La valutazione si compone della verifica di abilità di tipo applicativo, che si traduce nella capacità di risolvere in modo autonomo problemi standard di analisi di circuiti lineari, nonché della verifica dell’acquisizione di un’adeguata padronanza teorica del modello circuitale, delle sue proprietà e delle principali metodologie di analisi.
La verifica di apprendimento, conseguentemente, è tipicamente divisa in due diversi momenti (eventualmente anche consecutivi) in cui il primo, propedeutico al secondo, consiste nella soluzione di esercizi in forma scritta, per il quale è prevista una valutazione articolata in tre fasce, A, B, C, con la seguente corrispondenza in voti (espressi in trentesimi) A: 30-27, B: 26-23, C: 22-18.
A valle del superamento della parte esercitativa, lo studente sarà chiamato a discutere alcuni argomenti trattati nel corso, dovendo dimostrare adeguata padronanza, capacità di collegamento ed autonomia. Il voto finale, espresso in trentesimi, terrà conto in maniera cumulativa di tutti gli elementi valutativi acquisiti.
I diversi momenti valutativi (esercitativo e teorico) potranno essere articolati in modi diversi anche a seconda delle esigenze contingenti, in presenza ed eventualmente remoto, con specifiche modalità che potranno essere diverse in considerazione delle condizioni e degli strumenti disponibili. In ogni caso per la parte esercitativa propedeutica, gli esercizi proposti dovranno essere risolti compiutamente per superare la prova, ed il tempo disponibile (di norma due ore) sarà comunque sempre adeguato alla numerosità ed alla difficoltà dei quesiti proposti.
Durante lo svolgimento della prova esercitativa sarà possibile consultare testi e formulari, nonché utilizzare qualsiasi tipo di calcolatrice. Non sarà viceversa consentito di consultare materiale manoscritto e in fotocopia di qualsiasi tipo. Telefoni cellulari o eventuali altri strumenti di comunicazione in rete (eccezion fatta per quelli eventualmente necessari alla comunicazione con la commissione) dovranno essere rigorosamente spenti.
La discussione degli argomenti di teoria, comunque organizzata, si perfeziona in forma interlocutoria con la commissione.
Le prenotazioni sono obbligatorie per tutti i momenti di valutazione previsti, e andranno effettuate con le usuali modalità.

Testi

In Italiano:
M. de Magistris, G. Miano, Circuiti: fondamenti di circuiti per l’Ingegneria, Springer, II ed. 2015

Textbook in English:
J. W. Nilsson, S. A. Riedel, Electric circuits 9th edition, Prentice Hall (2010).

Altre informazioni

Materiale didattico aggiuntivo è disponibile sulla piattaforma e-learning del Dipartimento di Ingegneria, all'URL http://edi.uniparthenope.it alla quale si accede con le proprie credenziali.