Università degli Studi di Napoli "Parthenope"

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico: 
2019/2020
Tipologia di insegnamento: 
Affine/Integrativa
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Corso di afferenza: 
Corso di Corso di Laurea Magistrale in MANAGEMENT PUBBLICO
Sede: 
Napoli
Settore disciplinare: 
ECONOMIA E GESTIONE DELLE IMPRESE (SECS-P/08)
Crediti: 
5
Anno di corso: 
2
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
40

Obiettivi

L’obiettivo del corso è di fornire agli studenti la conoscenza di logiche, metodi e strumenti di
governance dei sistemi portuali e, in particolare, delle aziende (concessionarie, pubbliche e private) e delle autorità che operano nelle aree portuali, favorendo la comprensione dei processi logistici dei traffici e del governo consapevole dei flussi informativi tra aziende e autorità nel rapporto mare-terra. Il corso si propone di fornire conoscenze sulla programmazione delle combinazioni economiche, sulla misurazione, controllo e reporting delle performance delle attività dei principali processi operativi dei comparti dell’industria portuale, sui principali processi di strategic management, marketing & communication management, e digital innovation che impattano sulla gestione dei sistemi portuali. Al fine di sviluppare la capacità di comprensione applicata, il corso fornisce riscontri empirici in merito agli argomenti teorici con l’analisi quantitativa delle operazioni di gestione sotto il profilo economico-finanziario.
Il corso si propone di sviluppare la capacità dello studente di raccogliere e interpretare le informazioni che derivano dalla governance dei sistemi portuali, in particolare per i modelli landlord port; di formulare giudizi autonomi sui processi e sulle performance aziendali e intra-aziendali; di sviluppare quelle capacità di apprendimento utili ad intraprendere studi successivi con un elevato grado di autonomia; di valutare la criticità dei suddetti processi di management portuale non solo nella prospettiva delle autorità portuali (AP o AdSP che esse siano) quali meta-orchstrator del sistema complesso, ma anche nella prospettiva degli shipper e dei teminalisti (gestione traffico merci e/o persone).
Il corso sarà caratterizzato da un trait d’union tra l’acquisizione del framework teorico-applicativo d’aula e le testimonianze di manager d’aziende. Questi attori privilegiati illustreranno le specificità delle proprie unità organizzative ed i comportamenti assunti nelle complesse relazioni che si riscontrano fra gli attori del sistema portuale, in una logica business-to-business e business-to-consumer.

Prerequisiti

Economia aziendale

Contenuti

Modulo B
Il tema della Governance dei Sistemi Portuali è analizzato focalizzando l’attenzione sui principali processi di strategic management, marketing & communication management, e digital innovation che impattano sulla gestione dei sistemi portuali. Più in particolare, l’obiettivo del presente modulo è analizzare tali processi di management nella prospettiva di tre key player di settore (autorità portuali, quale soggetto meta-orchestrator, ma anche teminalisti e shipper merci/passeggeri), con riferimento al business del trasporto merci, al trasporto passeggeri ed al turismo crocieristico.

Metodi didattici

Il corso prevede lezioni frontali, esercitazioni, progetti, seminari.

Verifica dell'apprendimento

L’effettiva acquisizione da parte degli studenti dei risultati di apprendimento attesi è accertata mediante la presentazione di un progetto su uno dei temi trattati durante il corso ed una prova orale, consistente in un colloquio sugli argomenti trattati durante il corso.
Per superare l'esame, lo studente deve riportare un voto non inferiore a 18/30.
Lo studente consegue il voto di 18/30, quando dimostrare di aver acquisito una conoscenza sufficiente degli argomenti oggetto di approfondimento nel corso. Per conseguire un punteggio pari a 30/30 e lode, lo studente deve invece dimostrare di aver acquisito una conoscenza eccellente di tutti gli argomenti trattati durante il corso.

Testi

Midoro, R., Parola, F. (2013) Le strategie delle imprese nello shipping di linea nella portualità. Dinamiche competitive e forme di cooperazione, Seconda edizione, Franco Angeli. Capitoli 7 e 8.
Verhoeven, P. (2010) A review of port authority functions: towards a renaissance? Maritime Policy & Management, 37:3, pp. 247-270.
Notteboom, T.E., Rodrigue, J.-P. (2005) Port regionalization: towards a new phase in port development, Maritime Policy & Management, 32:3, pp. 297-313.
Parola, F., Risitano, M., Ferretti, M., Panetti, E. (2017) The drivers of port competitiveness: a critical review, Transport Reviews, 37:1, pp. 116-138.
Parola, F., Pallis, A.A., Risitano, M., Ferretti, M. (2018) Marketing strategies of Port Authorities: A multi-dimensional theorisation, Transport Research Part A, 111, pp. 199-212.
Risitano, M., Parola, F., Turi, A., Ferretti, M. (2017) Green practices in port authority management: A multiple case study, Mercati e Competitività 3, pp. 127-145.
Ferretti, M., Parmentola, A., Parola, F., Risitano, M. (2017) Strategic monitoring of port authorities activities: Proposal of a multi-dimensional digital dashboard, Production Planning & Control, 28:16, pp. 1354-1364.
Gui, L., Russo, P. (2011) Cruise ports: a strategic nexus between regions and global lines—evidence from the Mediterranean, Maritime Policy & Management 38(2), pp. 129-150.

Altre informazioni