Università degli Studi di Napoli "Parthenope"

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico: 
2019/2020
Tipologia di insegnamento: 
Caratterizzante
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Corso di afferenza: 
Corso di Laurea triennale (DM 270) in MANAGEMENT DELLE IMPRESE TURISTICHE
Settore disciplinare: 
DIRITTO COMMERCIALE (IUS/04)
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
6
Anno di corso: 
2
Docenti: 
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
48

Obiettivi

Il corso si propone l’approfondimento della disciplina giuridica dell’attività d’impresa, esercitata da un imprenditore individuale o collettivo (società), con particolare riferimento alle peculiarità dell’impresa turistica. L'attività didattica è finalizzata alla comprensione della realtà istituzionale e normativa delle imprese con
particolare riferimento alle attività turistiche e culturali. Nucleo centrale della disciplina, trattata con costante attenzione alla sostanza economica caratterizzante i singoli istituti giuridici ed alle particolarità del settore turistico, è costituito dallo studio del diritto societario, dei princìpi generali di contabilità d’impresa, della disciplina delle crisi, con particolare riguardo al fallimento, e della disciplina dell’impresa turistica.
Gli obiettivi di apprendimento del corso possono essere così declinati:
Conoscenza e capacità di comprensione: Lo studente dovrà dimostrare di avere acquisito una conoscenza di base della regolamentazione giuridica di tutti gli istituti oggetto del corso per comprendere i principali problemi giuridici legati allo svolgimento dell’attività di impresa sia individuale che societaria e i loro riflessi economici.
Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Lo studente, a seguito dell’analisi e simulazione di casi pratici, svilupperà capacità di analisi critica della disciplina vigente e capacità di collegare le fattispecie concrete alle fattispecie astratte.
Autonomia di giudizio: Lo studente, a seguito delle conoscenze e delle capacità acquisite, sarà in grado di selezionare ed interpretare la disciplina da applicare agli istituti oggetto del corso, nonché in grado di confrontarsi, autonomamente, con problematiche complesse. In particolare, tale autonomia di giudizio dovrà concretizzarsi nella capacità di individuare e risolvere problemi di tutela dei diritti e di risoluzione dei conflitti interindividuali e collettivi, anche con la produzione di pareri, soluzioni negoziali e processuali, pertinenti ed efficaci. Capacità queste essenziali nello svolgimento di qualsiasi attività professionale.
Abilità comunicative: Lo studente dovrà dimostrare di saper esprimere le conoscenze acquisite in modo chiaro ed efficace, con appropriata terminologia giuridica.
Capacità di apprendimento: Lo studente svilupperà capacità di approfondire le conoscenze acquisite attraverso l’aggiornamento costante delle fonti normative, giurisprudenziali e dottrinali che gli permetteranno di seguire autonomamente l’evoluzione del diritto vivente e di affrontare con maturità successivi percorsi di studi specialistici ed esperienze professionali e lavorative.

Prerequisiti

Conoscenza degli istituti di diritto privato e di diritto pubblico, di cui l’ordinamento prevede la propedeuticità.

Contenuti

Il contenuto del corso verrà suddiviso in più blocchi di lezione:
I blocco (8 ore – 1 c.f.u.):
Nozione, categorie e organizzazione dell’impresa. I contratti di collocamento di beni e servizi. I contratti di organizzazione. I titoli di credito cartacei ed elettronici. La circolazione del denaro. Gli strumenti di pagamento. Le fonti del diritto del turismo. Le imprese turistiche: le strutture ricettive, le agenzie di viaggio e turismo. Le professioni turistiche. Le tipologie speciali di turismo.
II blocco (8 ore – 1 c.f.u.):
La crisi dell’impresa. Il fallimento. Cenni al concordato fallimentare. Il fallimento delle società. Il codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza.
III blocco (32 ore – 4 c.f.u.):
La nozione di società e i principi generali. I tipi di società. La società in nome collettivo. La società in accomandita semplice. La società semplice. La società per azioni. La costituzione della s.p.a. e le altre vicende dell’organizzazione. Il capitale sociale e i conferimenti. Le azioni. Le obbligazioni. La struttura organizzativa della s.p.a.: l’assemblea, gli amministratori, il controllo sulla gestione e contabile. La documentazione dell’attività sociale: il bilancio di esercizio. La s.r.l. Lo scioglimento e la liquidazione delle società di capitali. Le operazioni straordinarie: le traforazioni, le fusioni, le scissioni.

Metodi didattici

Lezioni frontali, nel corso delle quali sono affrontate le basi sistematiche del diritto commerciale, anche mediante riferimenti a casi concreti e prevedendo il coinvolgimento attivo degli studenti, attingendo alle conoscenze di base.
*AGGIORNAMENTO. In seguito ai provvedimenti governativi e di Ateneo funzionali al contenimento dei dati epidemiologici, le lezioni possono svolgersi mediante un utilizzo progressivamente maggiore degli strumenti di didattica a distanza, secondo le indicazioni dei decreti rettorali. Lo svolgimento delle lezioni in presenza, in questo caso, prevede anche un collegamento tramite Ms Teams che permette l’interazione degli studenti. Il docente provvederà tempestivamente a comunicare ogni variazione delle modalità di svolgimento delle lezioni in adempimento dei provvedimenti di Ateneo.

Verifica dell'apprendimento

Il conseguimento degli obiettivi formativi è accertato mediante un colloquio orale, mirato alla verifica dell'acquisizione delle competenze oggetto del programma. La prova mira a verificare la comprensione delle nozioni fondamentali del diritto dell’impresa, delle società, e fallimentare, realizzando collegamenti con i princìpi generali della disciplina dell’impresa turistica.
La soglia della sufficienza è raggiunta quando lo studente dimostra la comprensione degli elementi fondamentali degli istituti di diritto dell’impresa, delle procedure concorsuali e delle società. Al di sotto della soglia, la prova risulta insufficiente.
Il colloquio consiste nella formulazione di almeno sette domande, di cui: a) almeno una domanda in materia di diritto dell’impresa ed una in materia di contratti e titoli di credito; b) due domande in materia di procedure concorsuali; c) tre domande in materia di società. In relazione a ciascuno dei tre gruppi di domande lo studente deve raggiungere una valutazione di almeno 6/10. Il voto finale è dato dalla somma delle valutazioni dei colloqui su ciascun tre gruppo di domande, ma è necessario in ogni caso che lo studente raggiunga la sufficienza in ciascuno di essi, senza possibilità di compensazione.
Durante il corso si tiene una prova scritta intermedia, riservata ai corsisti che abbiano frequentato almeno il 90% delle lezioni, avente ad oggetto i blocchi I e II del programma. Gli studenti che risultino idonei alla prova intermedia affronteranno nel colloquio orale solo gli ulteriori argomenti oggetto del programma (blocco III).
*AGGIORNAMENTO. In adempimento alle indicazioni di Ateneo sull’espletamento della didattica a distanza, a partire da ottobre 2020 e fino alla ripresa delle attività didattiche in presenza le verifiche di profitto avverranno mediante l’espletamento di un test scritto su piattaforma elearning.uniparthenope.it (che include l’applicativo di Ateneo di controllo degli studenti Respondus Lockdown Browser per garantire la regolarità dell’esame) ed un successivo colloquio orale su Ms Teams, cui si accede in seguito al superamento della prova scritta. Il test si compone di 15 domande a risposta multipla per i blocchi I e II e di ulteriori 15 domande a risposta multipla per il blocco III. Il superamento del test scritto e l’accesso alla successiva fase orale si consegue con il conseguimento di 18 punti su 30 disponibili per ciascuno dei due test. Per gli insegnamenti di Diritto commerciale e del turismo e di Diritto commerciale (9 cfu) il test scritto include anche una terza parte, che si compone di tre domande a risposta aperta (max 20 righe) aventi ad oggetto i capitoli VII, VIII, IX, X, XIII, XIV, XV, XVI, XVIII, XIX del manuale di diritto del turismo. Ciascun test ha una durata di 30 minuti, che includono anche il tempo necessario per l’espletamento della fase preliminare dell’applicativo Respondus Lockdown Browser. La prova orale consiste in un colloquio sugli argomenti del programma del corso. Il superamento della prova scritta dà diritto a sostenere l'esame orale solo nell'appello nel quale è stato superato l'esame scritto. Durante la prova scritta non è consentito consultare testi e appunti o utilizzare supporti informatici (quali ad esempio smartphone, tablet, pc, ecc.). Il docente invierà agli studenti prenotati una comunicazione con le istruzioni all’approssimarsi dell’appello e pubblicherà per tempo l’elenco dei candidati ammessi all’orale.
Il voto, in trentesimi, sarà il risultato delle due prove, secondo la griglia di valutazione seguente:
18-20: Lo studente possiede una sufficiente conoscenza della disciplina degli argomenti di esame, ancorché con difficoltà espositive e/o lacune.
21- 24: Lo studente ha una discreta conoscenza della disciplina degli argomenti di esame, nonostante alcune lacune minori. Dimostra di aver compreso i principi della materia. Espone in maniera adeguata le proprie conoscenze.
25-27: Lo studente ha una buona conoscenza e comprensione degli

Testi

Cian (a cura di), Manuale di diritto commerciale, III edizione, Torino, 2019, limitatamente ai §§ 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 16, 17, 20, 21, 22, 23, 24, 25, 26, 27, 28, 34, 35, 36, 37, 38, 39, 40, 41, 42, 43, 44, 45, 46, 47, 49, 51.I, 51.II, 52, 53, 56, 57, 58, 59, 61, 62, 67, 68, 69.
Santagata, Diritto del turismo, IV edizione, Torino, 2018, limitatamente ai capitoli I, III, IV, V.
*NOTA: Per gli insegnamenti di Diritto commerciale e del turismo e di Diritto commerciale (9 cfu) occorre portare, in aggiunta a quanto indicato nel programma, altresì Santagata, Diritto del turismo, IV edizione, Torino, 2018, limitatamente ai capitoli VII, VIII, IX, X, XIII, XIV, XV, XVI, XVIII, XIX.

Altre informazioni

Il testo di riferimento è integrato con materiale didattico disponibile in area riservata. Gli studenti possono chiedere ulteriori chiarimenti al docente scrivendo all'indirizzo mail