Università degli Studi di Napoli "Parthenope"

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico: 
2019/2020
Tipologia di insegnamento: 
Caratterizzante
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Corso di afferenza: 
Corso di Laurea Magistrale Ciclo Unico 5 anni in GIURISPRUDENZA
Sede: 
Napoli
Settore disciplinare: 
DIRITTO INTERNAZIONALE (IUS/13)
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
9
Anno di corso: 
2
Docenti: 
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
72

Obiettivi

Al termine del corso, lo studente:
[1. Conoscenza e capacità di comprensione]
- conosce e comprende i principi e le norme generali che disciplinano la composizione e l’organizzazione della comunità internazionale;
- conosce e comprende i principi e le regole generali che sottendono la formazione e l’applicazione delle norme nel diritto internazionale;
- conosce e comprende i principi e le regole che caratterizzano la disciplina giuridica delle relazioni tra gli Stati e tra questi e gli altri attori internazionali;
- conoscere e comprende le principali tendenze evolutive del diritto internazionale.
[2. Capacità di applicare conoscenza e comprensione]
- è in grado di inquadrare correttamente le questioni giuridiche poste da situazioni concrete relative alle relazioni internazionali, sia di natura ipotetica, sia tratte dalla storia o dall’attualità.
[3. Autonomia di giudizio]
- è in grado di formulare valutazioni critiche sul ruolo del diritto nella società internazionale.
[4. Abilità comunicative]
- comunica chiaramente le proprie osservazioni, selezionando le informazioni rilevanti secondo la loro importanza.
- formula argomentazioni giuridiche con proprietà di linguaggio e capacità di ragionamento adeguati.
[5. Capacità di apprendere]
- approfondisce autonomamente lo studio di settori specifici della materia.

Prerequisiti

Per comprendere i contenuti delle lezioni e raggiungere gli obiettivi formativi dell’insegnamento, lo studente dovrà aver acquisito conoscenze e competenze relative a: a) l'analisi di un ordinamento giuridico; b) l'analisi delle funzioni delle Istituzioni e relazioni tra loro; c) analisi della gerarchia delle fonti; d) sistema di tutela giurisdizionale.

Contenuti

1. La Comunità internazionale e i suoi soggetti (6 ore);

2. La formazione delle norme internazionali (21 ore);

3. Il contenuto delle norme internazionali (24 ore);

4. L'applicazione delle norme internazionali nell'ordinamentointerno (6 ore);

5. La violazione delle norme internazionali e le sue conseguenze (9 ore)

6.L'accertamento delle norme internazionali nell'ambito della Comunità internazionale (6 ore)

Metodi didattici

lezioni frontali, seminari

Verifica dell'apprendimento

La verifica dell'apprendimento consisterà in un colloquio orale, della durata orientativa di 30 minuti, teso ad accertare la comprensione e la conoscenza dei concetti giuridici rilevanti e la capacità di applicarli a casi concreti, reali o ipotetici. Si valuteranno altresì le abilità comunicative dello studente, ossia la capacità di esporre le idee in maniera chiara, coerente e attraverso l'uso del pertinente linguaggio giuridico. Una prima parte dell'esame verterà sui caratteri generali dell'ordinamento giuridico internazionale e sul sistema delle fonti; la seconda parte avrà ad oggetto il contenuto materiale delle norme di diritto internazionale.

Testi

Benedetto Conforti (a cura di M. Iovane), Diritto internazionale, Napoli: Editoriale Scientifica, 2018 (XI ed.)

Testi di riferimento per gli studenti che devono conseguire 12 CFU:
Benedetto Conforti (a cura di M. Iovane), Diritto internazionale, Napoli: Editoriale Scientifica, 2018 (XI ed.)
+
Emilio Pagano, Diritto internazionale privato, Editoriale Scientifica, 2012, IV ed., fino a p.153

Altre informazioni

Propedeuticità: Istituzioni di Diritto Pubblico