Università degli Studi di Napoli "Parthenope"

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico: 
2018/2019
Tipologia di insegnamento: 
Caratterizzante
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Corso di afferenza: 
Corso di Corso di Laurea Magistrale in MANAGEMENT PUBBLICO
Sede: 
Napoli
Settore disciplinare: 
DIRITTO PRIVATO (IUS/01)
Crediti: 
5
Anno di corso: 
2
Docenti: 
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
40

Obiettivi

Conoscenza e comprensione:
Il corso mira a fornire la conoscenza da un lato delle regole relative alla complessa disciplina riguardante l’attività negoziale della PA, dall’altro a fornire una panoramica dei problemi aperti in una materia in continua evoluzione.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione:
Il confronto con i testi normativi e giurisprudenziali mira a favorire un approccio concreto alla questione. In particolare, lo studio della giurisprudenza sollecita la riflessione sulle implicazioni pratiche della legislazione esaminata, sulle relative criticità operative e sui possibili conflitti che si possono riscontrare nella pratica.

Autonomia di giudizio:
Lo studio dei dati positivi in costante confronto con le varie posizioni dottrinali e giurisprudenziali mira a stimolare l'indipendenza di giudizio dello studente e la sua capacità di interpretare criticamente testi giuridici. Ciò al fine di individuare soluzioni concrete adeguate agli interessi in gioco.

Abilità comunicative.
La consultazione di testi e frasi normative, accompagnata da riflessione e discussione in aula sulle varie tesi proposte nella dottrina, mira a favorire sia l'acquisizione di un adeguato linguaggio giuridico che lo sviluppo delle capacità dialettiche e argomentative.

Capacità di apprendimento.
La capacità di apprendere è stimolata dalla soggezione agli studenti di "casi" su cui discutere, con particolare attenzione alla disciplina applicabile e alle possibili soluzioni.

Prerequisiti

Tradizionale: il corso è articolato con lezioni frontali orali ed, eventualmente, attività seminariali.

Contenuti

Primo blocco (8 ore): nozioni introduttive sui rapporti tra PA e diritto dei privati. Secondo blocco (8 ore): l’attività negoziale della PA. Terzo blocco (8 ore): fonti e riferimenti normativi. Quarto blocco (8 ore): incidenza del diritto dell’Unione europea. Quinto blocco (8 ore): codice appalti, Anac, casi giurisprudenziali.

Metodi didattici

Verifica dell'apprendimento

Il livello di apprendimento sarà verificato con un esame orale da sostenersi in una delle sessioni successive alla fine del corso.
Durante l’esame saranno sottoposte allo studente domande che tocchino i vari aspetti del programma, allo scopo di verificare il livello di conoscenza degli argomenti oggetto del programma, la capacità di ragionamento e di analisi critica, il possesso del linguaggio tecnico.
Il punteggio della prova d’esame consiste in un voto espresso in trentesimi. Per superare l'esame, riportando quindi un voto non inferiore a 18/30, lo studente deve dimostrare di aver acquisito una conoscenza sufficiente degli argomenti oggetto del programma. Per conseguire un punteggio pari a 30/30 e lode, lo studente deve invece dimostrare di aver acquisito una conoscenza eccellente di tutti gli argomenti trattati durante il corso, di essere in grado di analizzare criticamente le problematiche sottese agli argomenti in questione e di avere piena padronanza del linguaggio tecnico.

Testi

Per il modulo di diritto privato: P. Perlingieri, L’incidenza dell’interesse pubblico sull’autonomia negoziale, in Il diritto dei contratti fra persone e mercato, Esi, 2003.
A Federico, Autonomia negoziale e discrezionalità amministrativa. Gli accordi fra privati e pubblica amministrazione, Esi, 1999. Altro materiale sarà messo a disposizione dello studente.

Altre informazioni