Università degli Studi di Napoli "Parthenope"

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico: 
2016/2017
Tipologia di insegnamento: 
A scelta dello studente
Tipo di attività: 
Opzionale
Corso di afferenza: 
Corso di Laurea triennale (DM 270) in SCIENZE NAUTICHE ED AERONAUTICHE
Sede: 
Napoli
Settore disciplinare: 
TOPOGRAFIA E CARTOGRAFIA (ICAR/06)
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
6
Anno di corso: 
3
Docenti: 
Dott. FALCHI Ugo
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
48

Obiettivi

Obiettivi formativi: Il corso intende fornire la conoscenza dei metodi del rilievo del territorio e di manufatti, mediante l’uso della fotogrammetria analitica e digitale e la conoscenza dei prodotti finali. Sono, inoltre, trattate le problematiche relative alla fotogrammetria diretta, da satellite, da drone e il laser scanning. Particolare attenzione è data alla nuova legislazione nazionale e ai suoi numerosi impatti sui processi di presa, orientamento e restituzione fotogrammetrica.

Conoscenza e capacità di comprensione: Lo studente deve dimostrare di conoscere e saper comprendere le problematiche relative ai fondamenti analitici e geometrici della fotogrammetria, nonché all'articolazione del processo fotogrammetrico con riferimento al progetto di volo e alle fasi di presa, orientamento e restituzione fotogrammetrica. Deve dimostrare, inoltre, la conoscenza degli standard nazionali e internazionali in materia di informazione geografica con riferimento alla legislazione nazionale ed europea e alle strutture di gestione e fruizione dei dati rilevati.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Lo studente deve dimostrare di saper utilizzare i concetti acquisiti e gli strumenti necessari per la gestione dell'intero processo fotogrammetrico e di elaborazione dell'informazione geografica rilevata.

Autonomia di giudizio: Lo studente deve essere in grado di sapere valutare in maniera autonoma tutti i parametri necessari alla pianificazione di un volo fotogrammetrico o di una presa terrestre e le azioni necessarie all'esecuzione delle fasi di orientamento e restituzione fotogrammetrica.

Abilità comunicative: Lo studente deve avere la capacità di interpretare i diversi contesti territoriali e le necessità inerenti la rappresentazione degli elementi geografici.

Capacità di apprendimento: Lo studente deve essere in grado di aggiornarsi tramite la consultazione di testi, pubblicazioni e normative tecniche di riferimento per aggiornare la propria formazione ai nuovi standard di rilievo, elaborazione, gestione e fruizione dell'informazione geografica.

Prerequisiti

E' necessaria la conoscenza degli argomenti svolti nel corso di Topografia, Matematica I e Matematica II

Contenuti

Nel corso sono forniti gli elementi necessari alla comprensione delle diverse fasi del processo fotogrammetrico, aereo e terrestre. In particolare, sono trattati gli aspetti inerenti le basi matematiche e geometriche, le caratteristiche della strumentazione utilizzata e la comprensione e valutazione delle necessità alla base della rappresentazione del territorio. Particolare attenzione è data alle diverse fasi nel passaggio tra il rilievo e la produzione dei dati territoriali in relazione anche ai prodotti finali e alle strutture informatiche per la gestione e fruizione dell'informazione geografica.
Il corso fornisce anche importanti competenze sugli standard nazionali ed internazionali e alle basi legislative in materia di sistemi geodetici, cartografici e strutturazione dell'informazione geografica.

In particolare sono fornite le seguenti competenze:

- Fotogrammetria analitica (32 h)
- Fotogrammetria digitale (4 h)
- Fotogrammetria diretta (2 h)
- Fotogrammetria da satellite e Laser scanner (2 h)
- Rappresentazione e analisi del territorio e prodotti finali (8 h)

Ulteriori dettagli relativi alle competenze acquisite sono forniti nel programma esteso.

Programma esteso:
FOTOGRAMMETRIA ANALITICA (32 h): fondamenti matematici e problemi geometrici fondamentali: la rototraslazione spaziale e la prospettiva centrale.
Fondamenti teorici del rilievo fotogrammetrico: l’assunzione delle informazioni, la stereoscopia, la presa fotogrammetrica, l’orientamento, la restituzione, le macchine da presa, il progetto della presa. Il problema analitico: orientamento dei fotogrammi nello spazio, l’appoggio a terra. I restitutori analitici e la restituzione. Sistemi geodetici nazionali. D.M. 10 Novembre 2011. Il collaudo.

FOTOGRAMMETRIA DIGITALE (4 h): elaborazione delle immagini digitali: filtraggi e manipolazioni dei toni di grigio. Metodi di correlazione di immagini per la ricerca di punti omologhi. I restitutori digitali e la restituzione.

FOTOGRAMMETRIA DIRETTA (2 h): sensori inerziali e GPS nella georeferenziazione diretta delle immagini.

FOTOGRAMMETRIA DA SATELLITE (2 h): tipi di sensori; risoluzione spaziale, temporale, radiometrica e spettrale; data processing. Laser Scanning.

RAPPRESENTAZIONE E ANALISI DEL TERRITORIO E PRODOTTI FINALI (8 h): la Cartografia Numerica. Contenuti. Sistemi di codifica. La rappresentazione cartografica del territorio e i sistemi di riferimento e di coordinate. La cartografia ufficiale italiana. I prodotti cartografici: ortofoto, modelli digitali del terreno. Sistemi informativi territoriali. Banche dati geografiche. Il collaudo dei prodotti cartografici e dei GIS.

Metodi didattici

Lezione frontale e esercitazioni

Verifica dell'apprendimento

L'obiettivo della prova d'esame consiste nella verifica della conoscenza degli argomenti trattati durante il corso attraverso una prova orale

Testi

Dispense ed appunti a cura del docente del corso
Selezione di articoli tratti da riviste scientifiche ed atti di convegni
K. KRAUSS: “Fotogrammetria” vol. 1, Levrotto & Bella, Torino
G. FANGI: “Note di fotogrammetria”, CLUA edizioni, Ancona
A. GUZZETTI, A. SELVINI: “Fotogrammetria generale”,UTET, Torino

Altre informazioni

Il materiale didattico è accessibile in modalità e-learning al link http://e-scienzeetecnologie.uniparthenope.it/