Università degli Studi di Napoli "Parthenope"

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico: 
2018/2019
Tipologia di insegnamento: 
Caratterizzante
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Corso di afferenza: 
Corso di Laurea triennale (DM 270) in MANAGEMENT DELLE IMPRESE TURISTICHE
Settore disciplinare: 
STATISTICA ECONOMICA (SECS-S/03)
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
12
Anno di corso: 
2
Docenti: 
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
96

Obiettivi

Obiettivi formativi:
L'insegnamento introduce agli strumenti e metodi per l’analisi statistica dei fenomeni turistici, con una particolare attenzione alle tecniche di statistica descrittiva e statistica inferenziale. Il corso prevede anche un’ampia panoramica sulle statistiche relative al settore turistico sia a livello nazionale che internazionale. L’insegnamento fornisce, quindi, tutte le competenze di base della statistica e chiarisce come questa può essere utilizzata per analizzare e interpretare i dati provenienti da fonti nazionali e internazionali relativi ai flussi turistici.

Conoscenza e capacità di comprensione:
Lo studente deve dimostrare di avere acquisito conoscenze relative al calcolo delle probabilità ed ai principali strumenti statistici descrittivi ed inferenziali e comprendere quali, fra quelli studiati, meglio si adattano a modellizzare e risolvere problemi analitici relativi al settore turistico.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione:
Lo studente deve dimostrare di essere in grado di applicare le tecniche statistiche acquisite a problemi reali relativi al settore turistico. In particolare, deve dimostrare la capacità di saper descrivere i fenomeni quantitativi mediante appropriati indicatori statistici (media e variabilità) e rappresentazioni grafiche. Allo stesso tempo lo studente deve essere in grado di valutare risultati di analisi campionarie in termini inferenziali.

Autonomia di giudizio:
Lo studente deve dimostrare di essere in grado di individuare gli strumenti statistici adatti a problemi reali relativi al settore turistico.

Abilità comunicative:
Lo studente deve dimostrare di avere la capacità di esporre, con un certo rigore, le conoscenze acquisite, rispondendo in modo chiaro ed esaustivo alle domande della prova orale.

Capacità di apprendimento:
Lo studente deve dimostrare la capacità di apprendimento delle metodologie acquisite e di sapere utilizzare gli strumenti statistici per la risoluzione di problemi di natura applicativa.

Prerequisiti

Matematica generale

Contenuti

La rilevazione dei fenomeni statistici. Distribuzione di un carattere statistico e sua rappresentazione grafica. Indicatori di sintesi: valori medi e variabilità. Analisi dell’associazione tra due caratteri. Elementi di teoria della probabilità. Variabili casuali e distribuzioni di probabilità. Campionamento e distribuzioni campionarie. Stima puntuale. Stima per intervallo. Teoria dei test statistici. Inferenza su medie, proporzioni, varianze e coefficienti di regressioni. Test di indipendenza. Modello di regressione lineare semplice. La Statistica per il turismo: definizioni e concetti di base. La misura statistica del turismo. Stima delle attività produttive connesse al turismo. L’approccio dell’offerta. L’approccio della domanda. L’indagine statistica e le fonti statistiche sulla domanda e l’offerta turistica. Alcune indagini a carattere nazionale.

Metodi didattici

Lezioni frontali ed esercitazioni rivolte all'utilizzo dei metodi statistici studiati, con interazione degli studenti.

Verifica dell'apprendimento

Per tutti gli studenti (corsisti e non corsisti) la verifica si basa su una prova scritta e una prova orale. La prova scritta, della durata di 120 minuti, è articolata in 5 esercizi relativi agli argomenti del programma ed è strutturata al fine di valutare il conseguimento da parte dello studente degli obiettivi formativi.
Per ogni esercizio è previsto un punteggio massimo di 6 punti. Il primo esercizio esamina le competenze sugli argomenti di statistica descrittiva; il secondo ed il terzo esercizio sono focalizzati sulle associazioni di dipendenza ed interdipendenza tra variabili; il quarto ed il quinto sono relativi alle variabili casuali ed all’inferenza statistica.
La prova orale consiste in un colloquio sugli argomenti del programma del corso. Può sostenere la prova orale solo chi abbia superato la prova scritta con un voto minimo di 18/30. Il superamento della prova scritta dà diritto a sostenere l'esame orale solo nell'appello nel quale è stato superato l'esame scritto. Il voto, in trentesimi, sarà il risultato delle due prove.

Testi

BORRA S., DI CIACCIO A. (2014), Statistica, metodologie per le scienze economiche e sociali (terza edizione), McGraw-Hill .
Dispensa a cura del docente scaricabile dalla sezione materiale didattico nella cartella: “STATISTICA PER IL TURISMO - MATERIALE DIDATTICO INTEGRATIVO”.
VACCARO G. (2011), La statistica applicata al turismo, Hoepli

Altre informazioni