Università degli Studi di Napoli "Parthenope"

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico: 
2018/2019
Tipologia di insegnamento: 
Caratterizzante
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Corso di afferenza: 
Corso di Laurea triennale (DM 270) in MANAGEMENT DELLE IMPRESE TURISTICHE
Settore disciplinare: 
DIRITTO COMMERCIALE (IUS/04)
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
6
Anno di corso: 
2
Docenti: 
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
48

Obiettivi

Il corso si propone l’approfondimento della disciplina giuridica dell’attività d’impresa, esercitata da un imprenditore individuale o collettivo (società, consorzi, reti), con particolare riferimento alle peculiarità dell’impresa turistica. L'attività didattica è finalizzata alla
comprensione della realtà istituzionale e normativa delle imprese con
particolare riferimento alle attività turistiche e culturali. Nucleo centrale della disciplina, trattata con costante attenzione alla sostanza economica caratterizzante i singoli istituti giuridici ed alle particolarità del settore turistico, è costituito dallo studio del diritto societario, dei princìpi generali di contabilità d’impresa, della disciplina delle crisi con particolare riguardo al fallimento ed al concordato preventivo, dalla disciplina dei contratti diffusi nel settore del turismo.
Gli obiettivi di apprendimento del corso possono essere così declinati:
Conoscenza e capacità di comprensione: Lo studente dovrà dimostrare di avere acquisito una conoscenza di base della regolamentazione giuridica di tutti gli istituti oggetto del corso per comprendere i principali problemi giuridici legati allo svolgimento dell’attività di impresa sia individuale che societaria e i loro riflessi economici.
Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Lo studente, a seguito dell’analisi e simulazione di casi pratici, svilupperà capacità di analisi critica della disciplina vigente e capacità di collegare le fattispecie concrete alle fattispecie astratte.
Autonomia di giudizio: Lo studente, a seguito delle conoscenze e delle capacità acquisite, sarà in grado di selezionare ed interpretare la disciplina da applicare agli istituti oggetto del corso, nonché in grado di confrontarsi, autonomamente, con problematiche complesse. In particolare, tale autonomia di giudizio dovrà concretizzarsi nella capacità di individuare e risolvere problemi di tutela dei diritti e di risoluzione dei conflitti interindividuali e collettivi, anche con la produzione di pareri, soluzioni negoziali e processuali, pertinenti ed efficaci. Capacità queste essenziali nello svolgimento di qualsiasi attività professionale.
Abilità comunicative: Lo studente dovrà dimostrare di saper esprimere le conoscenze acquisite in modo chiaro ed efficace, con appropriata terminologia giuridica.
Capacità di apprendimento: Lo studente svilupperà capacità di approfondire le conoscenze acquisite attraverso l’aggiornamento costante delle fonti normative, giurisprudenziali e dottrinali che gli permetteranno di seguire autonomamente l’evoluzione del diritto vivente e di affrontare con maturità successivi percorsi di studi specialistici ed esperienze professionali e lavorative.

Prerequisiti

Conoscenza degli istituti di diritto privato e di diritto pubblico.

Contenuti

I. Il diritto commerciale: oggetto, evoluzione storica e fonti. La fattispecie impresa (nozione, categorie, impresa e professioni intellettuali, inizio e fine dell’impresa, imputazione). La pubblicità commerciale. L’organizzazione e la “circolazione” dell’impresa (documentazione, collaboratori interni, azienda. L’impresa nel mercato (attività contrattuale, pratiche commerciali, concorrenza sleale, disciplina antitrust). I segni distintivi: generalità. La cooperazione tra imprenditori (consorzi e reti). Gli strumenti di mobilizzazione della ricchezza (titoli di credito, strumenti di pagamento). La crisi dell’impresa. Il fallimento ed il concordato preventivo.
II. Le società. Le società in generale. La società semplice. La società in nome collettivo. La società in accomandita semplice. La società per azioni. La società a responsabilità limitata. Le società cooperative. Trasformazione, fusione e scissione delle società.
III. Il diritto pubblico del turismo. Le fonti. Le imprese turistiche (strutture ricettive ed agenzie di viaggi). Le professioni turistiche. Le tipologie speciali di turismo.
Il contenuto del corso verrà suddiviso in più blocchi di lezione:
I blocco (15 ore):
Il diritto commerciale: oggetto, evoluzione storica e fonti. La fattispecie impresa (nozione, categorie, impresa e professioni, inizio e fine, imputazione). La pubblicità commerciale. L’organizzazione e la “circolazione” dell’impresa (documentazione, collaboratori interni, azienda. L’impresa nel mercato (attività contrattuale, pratiche commerciali, concorrenza sleale, disciplina antitrust). I segni distintivi: generalità. La cooperazione tra imprenditori (consorzi e reti). Gli strumenti di mobilizzazione della ricchezza (titoli di credito, strumenti di pagamento). La crisi dell’impresa. Il fallimento ed il concordato preventivo.
II blocco (18 ore):
Le società. Le società in generale. La società semplice. La società in nome collettivo. La società in accomandita semplice. La società per azioni. La società a responsabilità limitata. Le società cooperative. Trasformazione, fusione e scissione delle società.
III blocco (15 ore):
Il diritto pubblico del turismo. Le fonti. Le imprese turistiche (strutture ricettive ed agenzie di viaggi). Le professioni turistiche. Le tipologie speciali di turismo.

Metodi didattici

Lezione frontale

Verifica dell'apprendimento

Il conseguimento degli obiettivi formativi è accertato mediante un colloquio orale, mirato alla verifica dell'acquisizione delle competenze oggetto del programma. La prova mira a verificare la comprensione delle nozioni fondamentali del diritto dell’impresa, delle società, e fallimentare, realizzando collegamenti con i princìpi generali della disciplina dell’impresa turistica. Durante il corso si tiene una prova scritta intermedia, riservata ai corsisti che abbiano frequentato almeno il 70% delle lezioni, avente ad oggetto la parte relativa al diritto dell’impresa e delle procedure concorsuali. Gli studenti che risultino idonei alla prova intermedia affronteranno nel colloquio orale solo gli ulteriori argomenti oggetti del programma.

Testi

Cian, Manuale di diritto commerciale, Giappichelli, 2018 (esclusi i §§ 14, 17, 18, 19, 29, 30, 31, 45, 47, 51, 61, 67, 68, 69, 70, 71, 72, 73).
Santagata, Diritto del turismo, Utet Giuridica, 2018 (IV edizione), esclusi i capp. II, VI-XIX.

Altre informazioni

Il testo di riferimento è integrato con materiale didattico disponibile in area riservata. Gli studenti possono chiedere ulteriori chiarimenti al docente scrivendo all'indirizzo mail carlo.limatola@uniparthenope.it