Università degli Studi di Napoli "Parthenope"

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico: 
2018/2019
Tipologia di insegnamento: 
Caratterizzante
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Corso di afferenza: 
Settore disciplinare: 
METODI MATEMATICI DELL'ECONOMIA E DELLE SCIENZE ATTUARIALI E FINANZIARIE (SECS-S/06)
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
9
Anno di corso: 
2
Docenti: 
MELISI Giuseppe
Pelle Mariaelisa
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
72

Obiettivi

Il corso ha come obiettivo quello di introdurre i concetti fondamentali delle tecniche attuariali danni, vita e sociali, fornendo agli studenti gli strumenti necessari per poter affrontare problematiche relative al pricing, al reserving e alla quantificazione dei rischi tecnici all’interno del framework normativo Italian GAAP e Solvency II.

Prerequisiti

Conoscenza della Statistica descrittiva e statistica inferenziale, della teoria della probabilità, della matematica finanziaria.

Contenuti

I parte: Tecnica attuariale delle assicurazioni vita:
– i contratti fondamentali
– la determinazione dei premi
– riserve matematiche e riserve tecniche
– flessibilità delle prestazioni
– determinazione dell’utile atteso

II parte: Tecnica attuariale delle assicurazioni danni:
– principi di calcolo del premio per le assicurazioni contro i danni
– costruzione della tariffa
– riserve tecniche
– riserve tecniche secondo Solvency II
– quantificazione del Non-Life Underwriting Risk

III parte: Tecnica attuariale delle assicurazioni sociali:
– previdenza individuale e collettiva
– contributi e benefici
– principi di calcolo dei contributi

Metodi didattici

Il corso prevede lezioni frontali durante le quali verranno affrontati i temi previsti dal programma. La frequenza del corso è fortemente consigliata in quanto lo studente potrà trarre benefici dai molteplici esempi e casi pratici che verranno analizzati durante le lezioni, nonché durante le esercitazioni che permetteranno di mettere in pratica i concetti studiati durante il corso.

Verifica dell'apprendimento

L’esame è strutturato mediante una prova scritta e una prova orale. La prova scritta, di durata pari a 45 minuti, è composta da due/tre quesiti con domande a risposta aperta e esercizi. Ogni quesito ha lo stesso peso, ai fini della valutazione complessiva. Per la prova orale, verranno presi in considerazione come elementi di valutazione, la pertinenza delle risposte rispetto alle domande formulate, la qualità dei contenuti, la capacità di collegamento con altri temi oggetto del programma, la capacità di riportare esempi, la proprietà di linguaggio tecnico.
Il voto complessivo è una media dei voti delle due prove.

Testi

- Pitacco E. – Matematica e Tecnica Attuariale delle Assicurazioni sulla Durata di Vita. Ed. Lint, Trieste
- Daboni L. - Lezioni di tecnica attuariale delle assicurazioni contro i danni. Ed. Lint, Trieste
- Regolamento Delegato (Ue) 2015/35 della Commissione del 10 ottobre 2014

Altre informazioni

Risultati di apprendimento attesi:

Conoscenza e capacità di comprensione: lo studente deve dimostrare di avere una buona conoscenza dei principi e delle metodologie attuariali al fine di comprendere ed affrontare le problematiche relative al pricing e alla riservazione per le compagnie di assicurazione e per i Fondi Pensione.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione: lo studente deve dimostrare di saper applicare le conoscenze acquisite alle principali problematiche relative ai contratti vita, danni e sociali. A tal fine il docente illustrerà diversi problemi pratici riscontrabili nella prassi attuariale durante le lezioni agli studenti frequentanti, oppure in sede di ricevimento studenti per i non frequentanti.

Autonomia di giudizio: lo studente deve dimostrare la capacità di approfondire anche in modo autonomo le conoscenze acquisite riuscendo ad applicarle anche ad ambiti di natura specifica, come, ad esempio problematiche relative al risk management delle compagnie di assicurazione o dei Fondi Pensione.

Abilità comunicative: lo studente deve essere in grado di rispondere in modo chiaro, cogente e esaustivo sia alle domande della prova scritta, sia a quelle dell’eventuale prova orale.

Capacità di apprendimento: lo studente deve dimostrare una buona capacità di apprendimento riuscendo ad approfondire le proprie conoscenze su riferimenti bibliografici pertinenti e di rilievo per il campo oggetto di studio. Deve essere in grado di poter analizzare e valutare i diversi metodi utilizzati nella prassi attuariale relativi alla fase di pricing o di riservazione sia secondo i principi contabili “local” sia “solvency II”.