Università degli Studi di Napoli "Parthenope"

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico: 
2016/2017
Tipologia di insegnamento: 
A scelta dello studente
Tipo di attività: 
Opzionale
Corso di afferenza: 
Corso di Laurea triennale (DM 270) in ECONOMIA E COMMERCIO
Settore disciplinare: 
ECONOMIA ED ESTIMO RURALE (AGR/01)
Crediti: 
6
Anno di corso: 
3
Docenti: 
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
48

Obiettivi

Il corso intende sviluppare la competenze degli studenti con riferimento alle problematiche dei mercati e della regolamentazione (sia pubblica che autoregolamentazione delle imprese) dei prodotti alimentari, approfondendo in modo specifico alcuni temi di attualità. In particolare, lo studente acquisirà la capacità di analizzare e valutare in modo critico le problematiche relative al consumo e alla produzione del cibo e alle modalità di organizzazione della supply chain. Inoltre lo studente acquisirà le conoscenze necessarie per comprendere gli strumenti di regolamentazione idonei per promuovere un sistema alimentare in grado di nutrire in modo sostenibile la popolazione mondiale.

Conoscenza e capacità di comprensione - lo studente deve dimostrare di comprendere le attuali problematiche specifiche dei mercati dei prodotti alimentari (relative a consumo, produzione e organizzazione delle supply chain), e gli impatti (efficacia ed efficienza) delle forme di regolamentazione (sia pubblica che autoregolamentazione delle imprese).
Capacità di applicare conoscenza e comprensione- lo studente deve dimostrare di aver sviluppato la capacità di analizzare le criticità dei mercati dei prodotti alimentari, rispetto all’obiettivo di un sistema alimentare in grado di nutrire in modo sostenibile la popolazione mondiale.
Autonomia di giudizio- lo studente deve dimostrare di aver sviluppato una capacità critica per valutare le possibili soluzioni alle problematiche di sostenibilità (ambientale, economica e sociale) dei mercati dei prodotti alimentari.
Abilità comunicative- lo studente deve essere in grado di rispondere in modo chiaro, coerente ed esaustivo sia alle domande della prova scritta, sia a quelle dell’eventuale prova orale. Lo studente, inoltre, svilupperà la capacità di veicolare in modo chiaro e compiuto le conoscenze acquisite anche attraverso delle discussioni su temi di approfondimento che avverranno nell’ambito delle lezioni.
Capacità di apprendimento- lo studente deve dimostrare una buona capacità di apprendimento riuscendo ad approfondire le proprie conoscenze utilizzando riferimenti bibliografici pertinenti e di rilievo per il campo oggetto di studio. Inoltre, lo studente potrà applicare in modo integrato le conoscenze acquisite in corsi precedenti con le ulteriori competenze che caratterizzano il corso.

Prerequisiti

Conoscenza di base della struttura e dell’evoluzione del sistema agroalimentare.

Contenuti

I blocco di lezioni (24 ore)- Il problema della sicurezza alimentare: fame, malnutrizione e obesità. Indice globale della fame. Obesità: cause, impatti. Politiche, forme di regolamentazione e iniziative delle imprese per ridurre la diffusione dell’obesità. Produzione di alimenti: impatto ambientale, squilibrio del potere lungo le supply chain, sostenibilità sociale. Lo spreco degli alimenti: cause, impatti e strategie di riduzione.
II blocco di lezioni (24 ore)- Il consumo di proteine animali e allevamenti intensivi: problematiche relative all’impatto sull’ambiente e sulla salute di persone e animali. Modelli di produzione agricola e di supply chain sostenibili. Valutazione delle strategie competitive e delle politiche delle imprese alimentari (multinazionali e piccole e medie imprese) per migliorare la performance ambientale e sociale.

Metodi didattici

Il corso prevede lezioni frontali durante le quali verranno discussi i temi del programma. Inoltre sono previsti durante le lezioni momenti di discussione in aula su temi di particolare attualità mediante l’ausilio di articoli/rapporti/materiale audiovisivo.

Verifica dell'apprendimento

La verifica si basa su una prova scritta strutturata al fine di valutare il conseguimento da parte dello studente degli obiettivi formativi. Per valutare l’acquisizione e la profondità di apprendimento delle conoscenze teoriche generali, la prova scritta sarà strutturata in domande aperte sugli argomenti del programma. Le domande dell’esame scritto sono finalizzate a valutare: le conoscenze acquisite, la capacità di elaborazione critica e la capacità di argomentare sulle problematiche affrontate durante il corso. Se il docente lo ritiene necessario la prova scritta può essere integrata da una prova orale.

Testi

Meregalli R. Cibo non cibo, La fragilità alimentare (Dai campi alla tavola per cambiare) MC editrice, 2014.
Materiali di approfondimento, articoli/report che saranno disponibili, all’inizio del corso, sulla piattaforma e-learning.

Altre informazioni