Università degli Studi di Napoli "Parthenope"

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico: 
2018/2019
Tipologia di insegnamento: 
Affine/Integrativa
Tipo di attività: 
Opzionale
Corso di afferenza: 
Corso di Laurea triennale (DM 270) in ECONOMIA E COMMERCIO
Settore disciplinare: 
ECONOMIA ED ESTIMO RURALE (AGR/01)
Crediti: 
3
Anno di corso: 
3
Docenti: 
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
24

Obiettivi

L'insegnamento, come ulteriore approfondimento del primo modulo, porterà a comprendere come migliorare la competitività in un contesto economico sempre più impegnativo, garantendo nel contempo l’uso sostenibile delle risorse e dei servizi ecosistemici; come contribuire alla sicurezza alimentare; come mettere i vari attori economici in grado di sviluppare e diversificare la propria attività economica; qual è il ruolo della ricerca e dell’innovazione in relazione a tali ambiti.

Prerequisiti

Al fine di perseguire in maniera efficace gli obiettivi formativi sopra elencati, è necessario avere acquisito e assimilato le seguenti conoscenze: concetti fondamentali di microeconomia; concetti fondamentali di economia aziendale.

Contenuti

Conoscenza e capacità di comprensione: lo studente deve dimostrare di comprendere le problematiche relative ai temi generali dell'innovazione nel contesto economico complessivo del settore agroalimentare; deve inoltre mostrare di conoscere i principali elementi cognitivi relativi al ruolo della sostenibilità e degli strumenti economici impiegati per il raggiungimento degli standard ambientali e sociali.
Capacità di applicare conoscenza e comprensione: lo studente deve dimostrare di saper applicare le conoscenze acquisite ai principali nodi della filiera agroindustriale. A tal fine il docente illustrerà, durante lezioni agli studenti frequentanti, la rilevanza e gli effetti delle innovazioni e delle politiche di sviluppo sostenibile, integrando le analisi teoriche e modellistiche di base con esempi, applicazioni, dati e discussioni di casi e problematiche reali concernenti il settore agroindustriale; tali temi vengono illustrati anche in sede di ricevimento a studenti non frequentanti.
Autonomia di giudizio: lo studente deve dimostrare la capacità di applicare e contestualizzare le conoscenze acquisite durante il corso, riuscendo ad applicare, in autonomia, quanto appreso a livello teorico anche ad ambiti del contesto reale e dimostrando, inoltre, di essere in grado di poter esprimere un giudizio informato.
Abilità comunicative: lo studente deve essere in grado di rispondere in modo chiaro, cogente e esaustivo sia alle domande della prova scritta, sia a quelle dell’eventuale prova orale.
Capacità di apprendimento: lo studente deve dimostrare una corretta capacità di apprendimento riuscendo ad approfondire le proprie conoscenze su riferimenti bibliografici pertinenti e di rilievo per il campo oggetto di studio. Inoltre, deve essere in grado di poter analizzare e valutare gli impatti delle innovazioni tecnologiche e delle politiche di sostenibilità sui vari scenari di riferimento dell'agroindustria.

Metodi didattici

Il corso è organizzato sia con un percorso di didattica frontale, sia con analisi di casi di studio reali e di attualità selezionati dal docente, anche attraverso pratiche individuali o di gruppo. Il corso prevede, inoltre, la possibilità di utilizzare la piattaforma di ateneo di e-learning Moodle (Forum, Chat, Compiti, Glossari, Sondaggi, Quiz, etc.), per approfondimenti e/o esercitazioni e sostegno aggiuntivo agli studenti: si offre così nel contempo la possibilità ai discenti di sviluppare la capacità di auto-apprendimento attraverso l’interazione reciproca e la condivisione con il gruppo di studenti, dando vita in tal modo ad un vero e proprio laboratorio esperienziale. Infine, agli studenti è offerta anche l’opportunità di seguire seminari di studiosi di chiara fama del mondo imprenditoriale o delle istituzioni, ospitati in Ateneo.

Verifica dell'apprendimento

Durante il corso si valuterà già il grado di apprendimento attraverso lo sviluppo da parte degli studenti di casi di studio, anche grazie all’utilizzo della piattaforma di e-learning di Ateneo. Inoltre, a fine corso, l’esame di verifica consisterà in una prova scritta: quest'ultima consiste in un test a risposta multipla vertente su tutte le parti principali del programma di studio. Le domande sono in numero di venti, con punteggi oscillanti tra uno e tre a seconda della complessità della domanda; lo studente, per ogni singolo quesito, potrà scegliere una risposta in un ventaglio di cinque possibilità (non sono previste penalizzazioni). Il risultato finale può portare anche al raggiungimento della lode.
Se il docente lo ritiene opportuno, per valutare meglio la preparazione, può anche essere svolto un colloquio orale. La votazione assegnata al colloquio orale viene espressa in trentesimi e fa media con quella della prova scritta (con eguale ponderazione) ai fini della votazione finale.

Testi

“Future food and economic sustainability: the nutraceutical technology”, Boccia, F. & Peluso, F. (2018). Quality - Access to Success, 19 (167).
“Innovation and sustainability in agri-food companies: the role of quality”, Boccia, F. & Covino, D. (2016), Rivista di Studi sulla Sostenibilità, N°. 1, Franco Angeli editore.
“Potentialities of new agri-biotechnology for sustainable nutrition”, Covino, D. & Boccia, F. (2016). Rivista di Studi sulla Sostenibilità], N°.2, Franco Angeli editore.
Slides contenenti approfondimenti sul portale e-learning.
Materiali ulteriori saranno proposti dal docente per approfondire gli argomenti trattati nel libro di testo.

Altre informazioni

Rivolgersi al docente.