Università degli Studi di Napoli "Parthenope"

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico: 
2017/2018
Tipologia di insegnamento: 
A scelta dello studente
Tipo di attività: 
Opzionale
Corso di afferenza: 
Corso di Corso di Laurea Magistrale in MANAGEMENT PUBBLICO
Sede: 
Napoli
Settore disciplinare: 
SCIENZA POLITICA (SPS/04)
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
10
Anno di corso: 
2
Docenti: 
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
80

Obiettivi

Obiettivo complessivo del corso e che gli studenti acquisiscano una piena padronanza degli strumenti d’analisi delle politiche pubbliche. In particolare, la prima parte delle lezioni si focalizza sulle principali prospettive di ricerca disponibili nell’ambito delle politiche pubbliche e fornisce conoscenze sui temi che sono più rilevanti per comprendere e disegnare le politiche. Quindi relative agli attori e al ciclo di policy, ai processi decisionali, di attuazione e valutazione. La seconda parte delle lezioni fornisce conoscenze su specifiche politiche intraprese e perseguite in un quadro di multilivel governance. Quest’anno saranno trattate in particolare la politica dell’immigrazione, la politica sociale e la politica di sviluppo locale. Gli studenti saranno chiamati a collocare la politica pubblica in esame in un quadro comparato; valutare criticamente lo stato della letteratura al riguardo; individuarne le dimensioni principali di variazioni; mostrare di conoscere e maneggiare gli strumenti di base per la ricerca; individuare e analizzarla nel decorso e nei contenuti. Ciò con l’intento di favorire la capacità degli studenti di applicare le conoscenza acquisite e ciò anche attraverso la predisposizione di project work e la discussione dei casi presentati dal docente. L'autonomia di giudizio degli studenti viene sviluppata attraverso lo studio e il confronto di una pluralità di impostazioni metodologiche nelle lezioni frontali ed attraverso la discussione in aula dei project work e dei casi presentati dal docente. Le abilità comunicative vengono sviluppate attraverso la presentazione di project works. La capacità di apprendimento viene sviluppata con lezioni frontali.

Prerequisiti

Nessuno

Contenuti

Obiettivo generale del corso è che gli studenti acquisiscano una piena padronanza degli strumenti per l’analisi delle politiche pubbliche in particolare di quelle in ambito locale. A tal fine, avranno la possibilità di coglierne il dipanarsi nelle diverse fasi – dall’ideazione alla implementazione e valutazione – e analizzarle criticamente. Il corso si apre con la sua presentazione agli studenti in tutti i suoi aspetti essenziali per una durata prevista di 2 ore. Verranno illustrati argomenti e contenuti trattati, orari e modalità di svolgimento delle lezioni, delle attività integrative e di perfezionamento, delle occasioni di verifica delle conoscenze acquisite che concorrono nell’insieme a determinare il voto finale. Come sempre nel corso, si opererà attivamente per sollecitare gli interessi degli studenti verso i temi correnti nel dibattito scientifico della disciplina. Il seguito del corso si divide in piu parti: la prima della durata di 38 ore si incentra sulle principali prospettive teoriche nello studio delle politiche pubbliche e sui suoi strumenti d’analisi quali: policy cycle, arene, risorse e poste in gioco. La seconda parte della durata di 40 ore è finalizzata all'applicazione dei contenuti acquisiti nella prima parte del corso tramite ricerche individuali degli studenti su specifiche politiche. Anche quest’anno la prima parte del corso ruota intorno a un tema specifico che è l'affermazione di nuovi modelli di policy making inclusivo, basati sul coinvolgimento di più attori nella costruzione delle scelte pubbliche, con particolare riferimento alla scala locale. La seconda parte del corso si alimenta del contributo degli studenti frequentanti i quali sono chiamati a svolgere ricerche individuali su specifiche politiche. Queste possono variare in estensione e originalità ma mirano sempre a: collocare la politica pubblica in esame in un quadro comparato; valutare criticamente lo stato della letteratura al riguardo; individuarne le dimensioni principali di variazioni; mostrare di conoscere e maneggiare gli strumenti di base per la ricerca; individuare e analizzarla nel decorso e nei contenuti. Quest’anno temi specifici di ricerca per questa parte del corso sono: la politica dell’immigrazione, la politica sociale e la politica di sviluppo locale.

Metodi didattici

Lezioni frontali che introdurranno i principali concetti della disciplina
- Case studies individuati e elaborati dagli studenti (ma sotto la guida del docente)
- Progettazione e realizzazione dei project work
-Presentazioni di ricerche su casi esemplari e argomenti nel dibattito scientifico disciplinare

Verifica dell'apprendimento

Le occasioni di verifica dell'apprendimento sono diverse e seguono tre diverse modalità. Una prima prova ha l'obiettivo di valutare l'acquisizione, il recepimento e la rielaborazione delle conoscenze teoriche esposte nel corso e ha innzitutto la forma di test a scelta multipla in quanto si ritiene che, se opportunamente disegnato, mette meglio alla prova le abilità sopra menzionate. Questa prima prova verrà conclusa con una discussione in classe degli elementi di debolezza nelle conoscenze che avrà rivelato in modo da consolidare e correggere quanto fatto.
Una seconda prova e data dall'insieme delle occasioni di valutazioni in progress delle attivita svolte dagli studenti nell'ambito del corso. Si tratta di prove scritte (ad esempio la redazione di elaborati e la redazione di project works) e orali (come le presentazioni in classe di studi di casi) La valutazione verterà sia sulle conoscenze acquisite che sui miglioramenti delle capacita di analisi delle politiche mostrate dagli studenti di prova in prova e sulle abilità alla fine acquisite
Una terza prova consiste delle ricerche individuali svolte dagli sudenti che saranno altresi oggetto di una discussione. Tutto cio in quanto cui si vuole avere ai fini della valutazione complessiva una qualche misura delle abilità complessivamente acquisite e delle conoscenze consolidate, una indicazione delle capacita individuali di collegare, nella prassi, dimensioni teoriche e pratiche della ricerca. Il risultato finale di tutto ciò (ovvero il voto) sarà dato dalla media dei voti conseguiti con una ponderazione che valorizza l'impegno, i progressi e i risultati acquisiti dallo studente lungo le diverse dimensioni delineate.

Testi

I testi suggeriti forniscono dimensioni utili a esplorare le politiche oggetto dei lavori individuali e costituiscono di per se letture basilari per i temi in oggetto. L’ ampio ventaglio favorisce la scelta dei temi oggetto di ricerca individuale da parte dello studente D'Amico R. e S. De Rubertis (a cura di), Istituzioni per lo sviluppo tra comune e regione. Rubettino 2014Cersosimo, Domenico, Chimenti Stefania e Rosanna Nisticò, Recessione economica e cittadinanza. Il grande disinvestimento pubblico nel Mezzogiorno negli anni Duemila, Le Regioni, (2017), 5, 917-952Mirabelli Mari e Fortunato Vincenzo, Policies for local development: An evaluation of Italy's “Patti Territoriali, Regional Science and Urban Economics 42 (2012) 15–26Feiock, Richard e Jae-Hoon Kim
, Form of Government, Administrative Organization,
and Local Economic Development Policy Journal of Public Administration 11(2000) 29-49 Rinaldi Francesco Mazzeo, From local development policies to strategic planning, Evaluation and Program Planning 56 (2016) 76–87 Calavita Kitty, Contradicciones estructurales en la política de inmigración: los casos de la Europa del Sur y de los Estados Unidos, Reis 116 (2007), 185-212 Givens Terri e Adam Luedtke, The Politics of European Union Immigration Policy, Policy Studies Journal 32 (2004)Carrera, Sergio, Programas De Integración Para Inmigrantes: Una Perspectiva Comparada En La Unión Europea , Migraciones 20(2006) 37-73 Sainsbury, Diane, Immigrants’ social rights in comparative perspective, Journal of European Social Policy 16 (2006) 229–244Pumares Fernández Pablo e Iborra Rubio Juan Francisco, Población extranjera y política de inmigración en Andalusia, Política y Sociedad, 45 (2008) 1: 41-60 Fargion, Valeria e Elisabetta Gualmini. Tra l'incudine e il martello. Bologna: Il Mulino 2012Mirabeli Maria, La negoziazione delle politiche sociali e del lavoro in Calabria, Politiche Sociali, (2017) 2, 335-356Brullet, Cristina, Cambios familiares y nuevas políticas sociales
en España y Cataluña., Educar 45, 2010 51-79de Maillard Jacques. Le partenariat en représentations : contribution à l'analyse des nouvelles politiques sociales territorialisées Politiques et management public 18 (2000) 21-41; Adema Willem e Olivier Thévenon. Les politiques de conciliation du travail et de la vie familiale en France au regard des pays de l’OCDE, Recherches et Prévisions, 93 ( 2008) 51-72; Jimé

Altre informazioni