Università degli Studi di Napoli "Parthenope"

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico: 
2017/2018
Tipologia di insegnamento: 
Affini o integrative D.M. 270/04
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Corso di afferenza: 
Corso di Laurea Magistrale Ciclo Unico 5 anni in GIURISPRUDENZA
Settore disciplinare: 
ECONOMIA AZIENDALE (SECS-P/07)
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
6
Anno di corso: 
5
Docenti: 
Ore di attivita' frontale: 
48

Obiettivi

L'obiettivo dell'insegnamento è quello di fornire le conoscenze specialistiche relative alle cause del venir meno degli equilibri patrimoniali, finanziari ed economici che determinano lo stato di crisi aziendale e alle possibili soluzioni.
Il corso passerà attraverso l’analisi dei seguenti argomenti: la crisi d’impresa e il risanamento aziendale; le cause della crisi; i caratteri e le tipologie di crisi aziendale; i vari approcci alla crisi; la prevenzione, la diagnosi e la gestione della crisi d’impresa; l’analisi di bilancio, i modelli di scoring, la crisi nei gruppi di imprese; le soluzioni giudiziali e stragiudiziali per gestire le crisi; i modelli e gli strumenti tipici per formulare e implementare i percorsi di risanamento aziendale.
Conoscenza e la capacità di comprensione
Il corso si propone di fornire le conoscenze specialistiche relative alla crisi d’impresa e al risanamento, favorendo la comprensione dei metodi, degli strumenti tipici di gestione delle crisi aziendali e dei percorsi, giudiziali e stragiudiziali, di risanamento aziendale. Le conoscenze e la capacità di comprensione sono conseguite e testate mediante lo svolgimento di lezioni frontali e la presentazione di casi aziendali.
Capacità di applicare conoscenza e comprensione
La conoscenza che il corso si propone di impartire e la capacità di comprensione applicata del fenomeno crisi aziendale diviene fondamentale per il giurista che supporta il management nell'analisi, nella gestione delle complessità e nella soluzione delle questioni tecnico-giuridiche collegate alla prevenzione, diagnosi e gestione della crisi. La modalità di verifica di tali capacità di applicare conoscenza e comprensione consiste nello svolgimento di casi studio.
Autonomia di giudizio
Al termine del corso, lo studente sarà in grado di individuare i disequilibri e gli stati patologici d'impresa che determinano la crisi; saprà applicare gli strumenti finalizzati al governo ed al risanamento degli stati di crisi. Il tutto alla luce del quadro normativo di riferimento. L’autonomia di giudizio viene sviluppata e testata attraverso lo studio di casi aziendali.
Abilità comunicative
Al termine del corso, lo studente sarà in grado di interpretare il fenomeno "crisi d'impresa" per comunicare informazioni, idee, problemi e soluzioni ai propri interlocutori; Le abilità comunicative sono sviluppate tramite esercitazioni e mediante la presentazione e la discussione in aula di casi aziendali. La verifica dell’acquisizione delle abilità comunicative avviene tramite la valutazione della capacità espositiva e argomentativa dello studente, della sua efficacia comunicativa, della correttezza terminologica in occasione della prova di esame.
Capacità di apprendimento
Al termine del corso, lo studente avrà maturato capacità di apprendimento che saranno necessarie per intraprendere studi successivi con un elevato grado di autonomia. Le capacità di apprendimento sono conseguite e testate nell'ambito delle lezioni frontali, tramite esercitazioni pratiche e valutate attraverso lo svolgimento della prova di esame.

Prerequisiti

E’ necessario aver acquisito ler conoscenze del corso di economia aziendale e di bilancio e principi contabili.

Contenuti

Il corso tratterà, in una prima parte, le tematiche della crisi d’impresa, il suo inquadramento nelle discipline economico-aziendali e giuridiche, i temi dell’equilibrio aziendale (economico, finanziario e patrimoniale); approfondirà, in una seconda parte, le logiche e gli strumenti per la prevenzione, la diagnosi e la gestione della crisi d’impresa, nonché il turnaround ed il risanamento aziendale.
Il contenuto del corso può essere scomposto in più blocchi di lezione, la cui durata dipende dal livello di preparazione degli studenti e dalla loro familiarità con i concetti-base. Il corso sarà articolato come segue:
I blocco (24 ore): la crisi d’impresa e il risanamento nelle discipline economico-aziendali e giuridiche; le cause della crisi d’impresa; i caratteri e le tipologie di crisi aziendale; i vari approcci alla crisi.
II blocco (24 ore): la prevenzione, la diagnosi e la gestione della crisi d’impresa; l’analisi di bilancio, i modelli di scoring, la crisi nei gruppi di imprese; le modalità mediante le quali le aziende possono gestire efficacemente, per vie sia giudiziali che stragiudiziali, le crisi aziendali; i modelli e gli strumenti tipici per formulare e implementare i percorsi di risanamento aziendale.

Metodi didattici

Lezioni frontali, esercitazioni e analisi di casi studio

Verifica dell'apprendimento

L’effettiva acquisizione da parte degli studenti dei risultati di apprendimento attesi è accertata mediante lo svolgimento di una prova orale, consistente in un colloquio sugli argomenti trattati durante il corso.
Per superare l'esame, lo studente deve riportare un voto non inferiore a 18/30.
Lo studente consegue il voto di 18/30, quando dimostrare di aver acquisito una conoscenza sufficiente degli argomenti oggetto di approfondimento nel corso. Per conseguire un punteggio pari a 30/30 e lode, lo studente deve invece dimostrare di aver acquisito una conoscenza eccellente di tutti gli argomenti trattati durante il corso.

Testi

Danovi A., Quagli A. (ultima edizione) Crisi aziendali e processi di risanamento. Prevenzione e diagnosi, terapie, casi aziendali, IPSOA
Materiale didattico integrativo:
Adnan Aziz M. and Humayon A. Dar (2006), Predicting corporate bankruptcy: where we stand?, in Corporate governance, vol 6, n. 1
Grant R.M. and Visconti M. (2006), The Strategic Background to Corporate Accounting Scandals, in Long Range Planning, n. 39
PRINCIPI DI ATTESTAZIONE DEI PIANI DI RISANAMENTO (2014) A cura di: - AIDEA - IRDCEC - ANDAF - APRI - OCRI
Acierno R. (2015), Crisi d’impresa e possibili soluzioni, in Rivista Contabilità e Bilancio della sezione fallimento delle società del Sole24ore
Altro materiale a cura dei docenti sarà distribuito durante le lezioni.

Altre informazioni