Università degli Studi di Napoli "Parthenope"

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico: 
2016/2017
Tipologia di insegnamento: 
A scelta dello studente
Tipo di attività: 
Opzionale
Corso di afferenza: 
Corso di Corso di Laurea Magistrale in MANAGEMENT PUBBLICO
Sede: 
Napoli
Settore disciplinare: 
SCIENZA POLITICA (SPS/04)
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
10
Anno di corso: 
2
Docenti: 
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
80

Obiettivi

Obiettivo del corso e che gli studenti acquisiscano una piena padronanza degli strumenti d’analisi delle politiche pubbliche

Prerequisiti

Nessuno

Contenuti

Obiettivo del corso è che gli studenti acquisiscano una piena padronanza degli strumenti per l’analisi delle politiche pubbliche in particolare di quelle in ambito locale. A tal fine, avranno la possibilità di coglierne il dipanarsi nelle diverse fasi – dall’ideazione alla implementazione e valutazione – e analizzarle criticamente.
Il corso si divide in due parti: la prima si incentra sulle principali prospettive teoriche nello studio delle politiche pubbliche e sui suoi strumenti d’analisi quali: policy cycle, arene, risorse e poste in gioco. La seconda parte è finalizzata all'applicazione empirica delle teorie e dei concetti acquisiti nella prima parte del corso e si sviluppa, a cadenza annuale, in più percorsi tematici. Il tema di quest’anno è l'affermazione di nuovi modelli di policy making inclusivo, basati sul coinvolgimento di più attori nella costruzione delle scelte pubbliche, con particolare riferimento alla scala locale.

Metodi didattici

Lezioni frontali che introdurranno i principali concetti della disciplina
- Case studies individuati e elaborati dagli studenti (ma sotto la guida del docente)
- Progettazione e realizzazione dei project work
-Presentazioni di ricerche su casi esemplari e argomenti nel dibattito scientifico disciplinare

Verifica dell'apprendimento

Le occasioni di verifica dell'apprendimento sono diverse e seguono tre diverse modalità. Una prima prova ha l'obiettivo di valutare l'acquisizione, il recepimento e la rielaborazione delle conoscenze teoriche esposte nel corso e ha innzitutto la forma di test a scelta multipla in quanto si ritiene che, se opportunamente disegnato, mette meglio alla prova le abilità sopra menzionate. Questa prima prova verrà conclusa con una discussione in classe degli elementi di debolezza nelle conoscenze che avrà rivelato in modo da consolidare e correggere quanto fatto.
Una seconda prova e data dall'insieme delle occasioni di valutazioni in progress delle attivita svolte dagli studenti nell'ambito del corso. Si tratta di prove scritte (ad esempio la redazione di elaborati e la redazione di project works) e orali (come le presentazioni in classe di studi di casi) La valutazione verterà sia sulle conoscenze acquisite che sui miglioramenti delle capacita di analisi delle politiche mostrate dagli studenti di prova in prova e sulle abilità alla fine acquisite
Una terza prova consiste in una discussione, a mo di esame finale orale, sui casi che sono stati oggetto di trattazione da parte degli studenti nella loro partecipazione al corso con cui si vuole avere, oltre a una misura delle abilità complessivamente acquisite e delle conoscenze consolidate, una indicazione delle capacita individuali di collegare, nella prassi, dimensioni teoriche e pratiche della ricerca. Il risultato finale di tutto ciò (ovvero il voto) sarà dato dalla media dei voti conseguiti con una ponderazione che valorizza l'impegno, i progressi e i risultati acquisiti dallo studente lungo le diverse dimensioni delineate.

Testi

Studenti frequentanti:
Capano G, Piattoni S, Raniolo F, Verzichelli L (2017) Manuale di scienza politica, Il Mulino, capitolo 10 : "Processi decisionali e politiche pubbliche".

Studenti NON frequentanti:
Contattare il docente

Altre informazioni