Università degli Studi di Napoli "Parthenope"

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico: 
2016/2017
Tipologia di insegnamento: 
A scelta dello studente
Tipo di attività: 
Opzionale
Corso di afferenza: 
Corso di Laurea triennale (DM 270) in ECONOMIA AZIENDALE
Sede: 
Napoli
Settore disciplinare: 
ECONOMIA E GESTIONE DELLE IMPRESE (SECS-P/08)
Crediti: 
6
Anno di corso: 
2
Docenti: 
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
48

Obiettivi

La capacità di essere imprenditoriali è diventato un aspetto fondamentale sia nell’avvio da parte dei giovani di nuove attività economiche sia nella valutazione da parte dell’azienda circa le risorse umane da assumere.
Pertanto gli obiettivi di apprendimento del corso possono essere così declinati:
1. Conoscenze e capacità di comprensione dei processi di creazione di impresa
Al termine del corso lo studente dovrà dimostrare di avere piena padronanza dei concetti principali relativi alla creazione di una nuova impresa innovativa e di sapere comprendere le problematiche principali che un potenziale imprenditore deve affrontare dal momento della generazione dell’idea di business al momento dell’avvio dell’iniziativa.
2. Capacità di applicare i principali metodi e strumenti legati allo sviluppo di idee creative e allo sviluppo di un progetto di impresa
Al termine del corso lo studente dovrà dimostrare di essere in grado di applicare i principali metodi e strumenti del creative e design thinking allo sviluppo di un progetto di start-up.
3. Autonomia di giudizio nel valutare le potenzialità e le criticità di un progetto di start-up
Al termine del corso lo studente dovrà essere in grado di individuare autonomamente gli aspetti chiave di un progetto di creazione di impresa valutandone sia le potenzialità di successo sia le principali criticità.
4. Abilità comunicative circa un progetto di start-up
Al termine del corso lo studente dovrà avere la capacità di illustrare in maniera semplice, chiara e convincente, anche attraverso l’uso di strumenti multimediali, un’idea di start-up.
5. Capacità di apprendimento
Al termine del corso lo studente dovrà essere in grado di analizzare casi di studio circa storie di creazione di start-up di successo, consultare materiale di approfondimento circa i metodi e gli strumenti per la creazione di impresa, seguire seminari, workshop, corsi di approfondimento o master in materie collegate alle start-up e al creative thinking.

Prerequisiti

Il corso è rivolto agli studenti della laurea triennale in Economia Aziendale.
Al fine di beneficiare al massimo dei contenuti del corso sono utili conoscenze di base nelle seguenti discipline:
- economia e gestione delle imprese;
- marketing;
- organizzazione aziendale.

Contenuti

Il corso si articolerà in 3 blocchi:
Blocco 1 – Principi di creative and design thinking per le start-up
Durata: 16 ore
Argomenti:
- il design thinking e l’innovazione di significato
- il processo di generazione di nuove soluzioni
- il processo di generazione di nuovi significati
- il concetto di imprenditorialità
Blocco 2 – Lean start-up
Durata: 16 ore
Argomenti:
- il concetto di management applicato all’imprenditorialità
- il processo lean per la creazione di una start-up
- le fasi e le criticità del processo
Blocco 3 – Progettazione di una start-up
Durata: 16 ore
Argomenti:
- gli elementi chiave per la progettazione di una start-up
- i diversi livelli di innovatività
- la definizione dei pillars della start-up
- le dinamiche sperimentali e le scelte conseguenti

Metodi didattici

Il corso si avvarrà di molteplici strumenti didattici: lezioni frontali, esercitazioni, discussione di casi, project work, creativity labs.

Verifica dell'apprendimento

Per i corsisti, un primo momento di verifica è rappresentato dalla realizzazione di un project work relativo all’ideazione e strutturazione di un progetto di start-up. Attraverso il project work si intende valutare il livello di comprensione da parte degli studenti delle logiche e degli strumenti del processo di creazione di un’impresa innovativa, la capacità di applicare tali logiche e strumenti ad un’idea di impresa, l’autonomia nel valutare le criticità legate allo sviluppo di un progetto di start-up. La verifica sarà completata da un colloquio orale volto a valutare la capacità degli studenti di collegare gli aspetti applicativi del processo di creazione di impresa (valutati attraverso il project work) a quelli più squisitamente teorici e concettuali.
Per i non corsisti o per i corsisti impossibilitati a realizzare il project work è prevista una prima verifica nella forma di un compito scritto composto da 8 domande aperte sugli argomenti del programma e volto a valutare il livello di assimilazione e comprensione dei principali concetti del creative thinking e del processo di creazione di impresa. La verifica sarà completata da un colloquio orale volto a verificare la capacità degli studenti di collegare gli aspetti concettuali del processo di creazione di impresa (valutati attraverso la prova scritta) a quelli più squisitamente applicativi ed a verificare l’autonomia maturata dagli studenti nell’individuare ed analizzare problemi specifici e concreti legati alla progettazione di una nuova impresa.
La valutazione sarà espressa in trentesimi e sarà calcolata come media della prova scritta o del project work e quella orale.

Testi

1) Roberto Verganti (2018), Overcrowded. Il manifesto di un nuovo modo di guardare all'innovazione, Hoepli
2) Eric Ries (2012), Partire leggeri. Il metodo Lean Startup: innovazione senza sprechi per nuovi business di successo, Rizzoli Etas

Entrambi i testi vanno studiati per intero.

Altre informazioni

Le attività svolte in classe saranno integrate da attività on-line svolte attraverso una virtual classroom.

Mutuazioni