Università degli Studi di Napoli "Parthenope"

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico: 
2017/2018
Tipologia di insegnamento: 
Caratterizzante
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Corso di afferenza: 
Corso di Corso di Laurea Magistrale in MANAGEMENT PUBBLICO
Sede: 
Napoli
Settore disciplinare: 
SOCIOLOGIA GENERALE (SPS/07)
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
10
Anno di corso: 
1
Docenti: 
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
80

Obiettivi

L’insegnamento intende fornire allo studente gli strumenti per comprendere come i diversi sistemi sociali siano strutturati e come reagiscano alle politiche pubbliche, nonché come queste debbano tenere in considerazione, prevedendoli, i loro effetti sociali. Sono così valorizzate le competenze cognitive e relazionali utili all’analisi critica di sistemi sociali complessi, con particolare riferimento ai sistemi di rete: per lo studio di essi sono presentate e testate le maggiori tecniche di ricerca sociale applicata. Inoltre, l’attitudine critica è stimolata dalla riflessione sui testi di autori classici e contemporanei del pensiero sociologico che si sono occupati di potere e di potere in rete, anche nell’ambito dell’UE (lobbyismo). Infine, lo studente è guidato alla pratica delle presentazioni in pubblico degli argomenti trattati, affinché acquisisca capacità comunicative avanzate nella costruzione e nell’esposizione di temi complessi.

Prerequisiti

È importante che lo studente possegga una conoscenza di base di sociologia generale.

Contenuti

Il potere, la comunicazione e il potere, le reti sociali, i diversi sistemi sociali globali e le loro relazioni con le politiche pubbliche (5 crediti, 40 ore).
L’Unione Europea (organizzazione), i processi di lobbying nell’UE e le relazioni tra lobbyismo e Commissione europea (2 crediti, 16 ore).
La globalizzazione, il concetto di comunità e di comunità responsabile, nonché le sue espressioni nell'era globale (3 crediti, 24 ore).

Metodi didattici

L’insegnamento intende guidare lo studente nello studio del pensiero degli autori classici e contemporanei del pensiero sociologico che si sono occupati delle relazioni tra sistemi sociali (tra i quali il lobbysmo) e la costruzione e l’esercizio del potere, al fine di comprenderne le componenti strutturali e relazionali e di poter conseguentemente progettare politiche pubbliche efficaci.
Lo studente è stimolato nello studio e nell’applicazione delle maggiori tecniche di ricerca sociale empirica, al fine di analizzare i fenomeni sociali complessi nelle loro dimensioni quantitativa e qualitativa. Lo studente apprende lo studio e l’analisi di sistemi sociali complessi al fine di poter progettare, implementare e applicare politiche pubbliche efficaci, nonché comprenderne gli eventuali limiti e le concause di fallimento.
La capacità di apprendimento dello studente è costantemente stimolata attraverso la visione di filmati, l’esplorazione di risorse web, l’utilizzo di presentazioni power point e la lettura di gruppo di documenti, articoli di giornale e testi a elevata complessità.

Verifica dell'apprendimento

La verifica dell’apprendimento è svolta attraverso una prova orale, che si articola in un colloquio con la docente titolare del corso e nell’esposizione di un lavoro di presentazione realizzato dallo studente. Obiettivo della prova è la verifica delle conoscenze acquisite e della capacità di applicazione delle conoscenze stesse, nonché delle capacità comunicative di presentazione in pubblico. La durata della prova è variabile in base ai temi trattati nel colloquio e la misurazione conclusiva della prova avviene in base a un confronto tra docente e studente. La valutazione è espressa in trentesimi.

Testi

I testi di riferimento del corso sono:

1) M. Castells, Comunicazione e potere, Università Bocconi Editore, Milano, 2014; in alternativa: M. Castells, Volgere di Millennio, Università Bocconi Editore, Milano, 2003 (3 capitoli a scelta) e H. Bonura, A. Rughetti (a cura di), L'impresa pubblica in Italia e i servizi per i cittadini, Franco Angeli, Milano, 2017.

2) G. Pirzio Ammassari, Lobbying e rappresentanza della società civile nell’Unione Europea, La Goliardica, Roma, 2010; in alternativa: V. Grassi, La società del noi. Comunità responsabili nell'era della globalizzazione, Franco Angeli, Milano 2018.

Altre informazioni