Università degli Studi di Napoli "Parthenope"

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico: 
2015/2016
Partizione: 
Matricole dispari
Insegnamento: 
Tipologia di insegnamento: 
Caratterizzante
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Corso di afferenza: 
Corso di Laurea triennale (DM 270) in ECONOMIA AZIENDALE
Sede: 
Napoli
Settore disciplinare: 
ECONOMIA E GESTIONE DELLE IMPRESE (SECS-P/08)
Crediti: 
6
Anno di corso: 
3
Docenti: 
Ciclo: 
Secondo Semestre

Obiettivi

Il corso si propone di evidenziare il rilievo che le collaborazioni – accordi e reti – hanno per il successo delle iniziative intraprese dalle organizzazioni economiche e per il conseguimento di un vantaggio competitivo duraturo e difendibile. Coerentemente, il corso fornirà gli strumenti concettuali più idonei al riconoscimento degli accordi e delle reti tra imprese, e alla loro più efficace ed efficiente gestione.
Gli obiettivi di apprendimento del corso possono essere così declinati:
Conoscenza e capacità di comprensione: lo studente dovrà essere in grado di comprendere il rilievo che le collaborazioni, sia intra, sia inter-organizzative, hanno nei moderni scenari competitivi, nei quali le tradizionali logiche di controllo si sono rivelate fallimentari. Lo studente, dovrà essere, altresì, in grado di riconoscere ed individuare le diverse fattispecie di collaborazioni, in relazione ai contributi teorici attualmente dominanti sul tema.
Capacità di applicare conoscenza e comprensione: al termine del corso, lo studente sarà in grado, non soltanto di riconoscere le diverse tipologie di accordi e reti tra imprese, ma anche le determinanti sottese alla loro nascita e gli strumenti più idonei ad una loro efficace ed efficiente gestione.
Autonomia di giudizio: una volta appresi i principali contributi teorici in tema di accordi e reti di imprese, lo studente sarà in grado di comprendere i vantaggi ed i limiti di ciascuno di essi, utilizzandoli in maniera critica per una fattiva valutazione delle dinamiche imprenditoriali in atto, a livello nazionale ed internazionale. In tal senso, il riferimento ad evidenze empiriche concrete, fornirà il background per l’avvio di fruttuosi confronti su specifici argomenti di discussione, questi ultimi connessi al tema del successo/insuccesso delle collaborazioni tra imprese.
Abilità comunicative: lo studente deve essere in grado di rispondere in modo chiaro ed esaustivo sia alle domande della prova scritta sia a quelle dell’eventuale prova orale.
Capacità di apprendimento: lo studente deve dimostrare una buona capacità di apprendimento riuscendo ad approfondire le proprie conoscenze su riferimenti bibliografici pertinenti e di rilievo per il campo oggetto di studio. Lo studente dovrà, inoltre, dimostrare di saper applicare le conoscenze maturate a problematiche gestionali relative alle collaborazione intra ed inter-organizzative.

Prerequisiti

L’insegnamento è indirizzato agli studenti del corso di laurea di I livello in Economia Aziendale (classe L-18) e richiede che i discenti abbiano appreso i contenuti di base degli insegnamenti afferenti al primo anno del corso di laurea. La metabolizzazione delle nozioni proposte trova supporto nelle conoscenze acquisite nell’ambito dell’economia e gestione delle imprese.

Contenuti

I principali argomenti trattati al corso saranno: Approcci teorici alla collaborazione tra imprese, Il concetto di accordi e di rete; Determinanti sottese alla nascita degli accordi e delle reti; Tipologie di alleanze e forme di collaborazione tra imprese; Reti intra ed inter-organizzative e loro finalità; Come gestire gli accordi e le reti per il successo delle iniziative intraprese.
Il contenuto del corso può essere scomposto in più blocchi di lezione, la cui durata dipenderà dal livello di preparazione degli studenti e dalla loro familiarità con i concetti-base di economia e gestione delle imprese. In generale, il corso sarà articolato come segue:
I blocco (18 ore):
Comprensione delle sfide e problematiche connesse all’acquisizione del vantaggio competitivo delle imprese e alla necessità di superamento delle logiche di controllo in favore di quelle collaborative. Analisi delle determinante sottese alla nascita delle collaborazioni nell’ambito dei principali apporci teorici vigenti.
II blocco (10 ore):
Reti intra ed inter-organizzative e loro finalità.
III blocco (20 ore):
Analisi delle principali determinati del successo e delle cause di insuccesso di accordi e reti tra imprese. La gestione delle alleanze e delle reti intra ed inter-organizzative.

Metodi didattici

Il corso sarà organizzato in lezioni frontali e presentazione e discussione di articoli in lingua inglese.

Verifica dell'apprendimento

L’esame includerà una prova scritta, predisposta sulla base di tutti gli argomenti afferenti al programma di esame, ed un colloquio orale volto ad un’esaustiva valutazione dei livelli di apprendimento raggiunti.

Testi

Capaldo A., 2015, Strategia, reti di imprese e capacità relazionali, Cedam
Caiazza R., 2011, Cross-border M&A: Determinanti e fattori critici di successo, Giappichelli
Ulteriore materiale didattico è indicato agli studenti durante le lezioni

Altre informazioni

Mutuazioni