Università degli Studi di Napoli "Parthenope"

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico: 
2017/2018
Insegnamento: 
Tipologia di insegnamento: 
Affine/Integrativa
Tipo di attività: 
Opzionale
Corso di afferenza: 
Corso di Laurea triennale (DM 270) in ECONOMIA E COMMERCIO
Settore disciplinare: 
DIRITTO TRIBUTARIO (IUS/12)
Crediti: 
3
Anno di corso: 
3
Docenti: 
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
24

Obiettivi

Il corso intende fornire agli studenti una conoscenza approfondita dell’ordinamento tributario italiano, che verrà esaminato sotto il profilo sostanziale, procedimentale e processuale, nonché una preparazione di base sul funzionamento del sistema tributario vigente attraverso lo studio delle principali imposte dirette ed indirette che lo caratterizzano (Irpef, Ires ed Iva). Il corso ha, inoltre, l’obiettivo di consentire agli studenti di sapere applicare le conoscenze acquisite nonché di acquisire autonomia di giudizio e capacità di comunicazione.

Prerequisiti

Capacità di ragionamento. La conoscenza delle nozioni istituzionali di diritto pubblico e di diritto privato possono agevolare l’apprendimento di alcuni argomenti del programma.

Contenuti

II Modulo:
Le linee fondamentali dell’attuale sistema impositivo; l’imposta sul reddito delle persone fisiche (Irpef), l’imposta sul reddito delle società (Ires) e l’imposta sul valore aggiunto (Iva).

Metodi didattici

Il corso prevede l’erogazione di lezioni frontali durante le quali il docente valuterà la capacità degli studenti di applicare le conoscenze acquisite e di sviluppare autonomia di giudizio e capacità di comunicazione. In particolare, l’autonomia di giudizio verrà sviluppata attraverso l’analisi critica di articoli scientifici e di casi di studio nonché attraverso schede di approfondimento su specifiche tematiche che saranno disponibili sulla piattaforma Moodle; la capacità di comunicazione verrà, invece, stimolata attraverso discussioni di gruppo guidate dal docente.

Verifica dell'apprendimento

La verifica dell’apprendimento avverrà attraverso un colloquio orale. Quest’ultimo sarà finalizzato a verificare se gli studenti hanno acquisito la conoscenza delle nozioni nonché la capacità di integrarle e di gestire la complessità degli argomenti trattati sia sotto il profilo dell’analisi giuridica che sotto il profilo tecnico-professionale.

Testi

Lo studente può scegliere uno tra i seguenti testi:

1) Amatucci F., Principi e nozioni di diritto tributario, Giappichelli, u.e.

2) Boria P., Diritto tributario, Giappichelli, u.e.

3) De Mita E., Principi di diritto tributario, Giuffrè, u.e.

4) Falsitta G., Corso istituzionale di Diritto Tributario, Cedam, u.e.;

5) Falsitta G., Manuale di diritto tributario. Parte speciale, Cedam, u.e.

6) Lupi R., Diritto tributario. Parte speciale, Giuffrè, u.e.

7) Melis G., Lezioni di diritto tributario, Giappichelli, u.e.

8) Tesauro F., Istituzioni di diritto tributario. Parte speciale, Utet, u.e.

9) Uricchio A.F., Percorsi di diritto tributario, Cacucci, u.e.

Altre informazioni

Conoscenza e capacità di comprensione: lo studente deve dimostrare di comprendere il funzionamento dell’ordinamento tributario nel suo complesso con particolare riferimento all’analisi del rapporto tributario nella fase di attuazione del tributo e alla tassazione delle persone fisiche e giuridiche anche in una prospettiva di carattere applicativo.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione: lo studente deve dimostrare di aver sviluppato la capacità di analizzare le conoscenze acquisite in materia tributaria ai fini della loro applicazione.

Autonomia di giudizio: lo studente deve dimostrare di aver sviluppato una autonoma capacità critica sia per valutare le soluzioni proposte dall’ordinamento tributario alle problematiche della fiscalità nazionale sia per esaminare il dibattito della dottrina e della giurisprudenza su questioni di particolare rilevanza ai fini dell’accertamento e della tassazione delle persone fisiche e giuridiche.

Abilità comunicative: lo studente deve essere in grado di rispondere in modo chiaro ed esaustivo alle domande della prova orale al fine di dimostrare di avere piena conoscenza delle nozioni acquisite e capacità di ragionamento nella specifica materia.

Capacità di apprendimento: lo studente deve essere in grado di rispondere in modo chiaro ed esaustivo alle domande del colloquio orale in modo da dimostrare di aver sviluppato una capacità di apprendimento che gli consenta di approfondire la specifica materia in via autonoma anche ai fini professionali.