Università degli Studi di Napoli "Parthenope"

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico: 
2017/2018
Tipologia di insegnamento: 
Caratterizzante
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Corso di afferenza: 
Corso di Corso di Laurea Magistrale in AMMINISTRAZIONE, FINANZA E CONSULENZA AZIENDALE
Sede: 
Napoli
Settore disciplinare: 
ECONOMIA POLITICA (SECS-P/01)
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
6
Anno di corso: 
1
Docenti: 
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
48

Obiettivi

OBIETTIVI FORMATIVI
Il corso presenta un'introduzione alla teoria della finanza. L’obiettivo è quello di costruire una base comune per gli studenti del primo anno in vista dei corsi specialistici da frequentare nei semestri successivi. Alla fine del corso lo studente sarà in grado di impostare e risolvere i problemi di allocazione del risparmio e di valutazione di obbligazioni e azioni attraverso l’utilizzo del modello media-varianza, del capital asset pricing model (CAPM) e dell'arbitrage pricing theory (APT), e delle formule del valore attuale.

RISULTATI ATTESI DELL'APPRENDIMENTO
Conoscenza e capacità di comprensione:
Al termine del corso, lo studente avrà acquisito la conoscenza di una vasta gamma di strumenti di investimento e gestione del rischio, a partire dai fondamenti della diversificazione del portafoglio, dei principali modelli di scelta e valutazione di portafogli di investimenti finanziari e dei concetti di efficienza e stabilità dei mercati finanziari. Sarà inoltre in grado di comprendere l’evoluzione dei mercati monetari, del debito e azionari nel contesto macroeconomico internazionale.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione:
Al termine del corso, lo studente sarà in grado di analizzare il profilo rishio-rendimento di singoli titoli e di portafogli di investimenti finanziari.

Autonomia di giudizio:
Al termine del corso, lo studente avrà capacità di lettura critica integrata di teorie e fatti economico-finanziari.

Abilità comunicative:
L’insegnamento contribuisce a formare capacità di comunicazione sia con esperti sia con non esperti con proprietà e precisione di linguaggio.

Capacità di apprendimento:
L’insegnamento contribuisce alla acquisizione di competenze utili per approfondire temi specifici e per acquisire nuove competenze nell’ambito di corsi specialistici di finanza.

Prerequisiti

Conoscenze standard di matematica (funzioni, calcolo differenziale, ottimizzazione), di matematica finanziaria (interesse, valore temporale del denaro e tasso di rendimento interno) e di statistica (variabili aleatorie).

Contenuti

Il corso si concentra sull'analisi della scelta di portafoglio degli individui, sulla determinazione del prezzo di mercato e del rendimento atteso dalle attività finanziarie. Si inizia dall'analisi del comportamento degli investitori, sia nella modalità di massimizzazione dell'utilità attesa sia nelle varianti di finanza comportamentale. Si analizzano poi gli strumenti per la scelta statica di portafoglio, con particolare riferimento alla teoria e alla utilizzazione della frontiera efficiente. Si studiano quindi le teorie del CAPM e dell'APT. Vengono introdotte le nozioni di efficienza di mercato e le relativi metodologie statistiche volte a determinare il livello di efficienza dei mercati finanziari. Si discutono infine le problematiche inerenti alla valutazione dei titoli di debito e dei titoli azionari.

Metodi didattici

Lezioni frontali, esercitazioni in classe e problem set da svolgere a casa

Verifica dell'apprendimento

La verifica dell’apprendimento si baserà su un esame scritto in cui gli studenti devono risolvere problemi di scelta di portafoglio e di valutazione di azioni e obbligazioni e rispondere a domande a risposta multipla volte ad accertare l’acquisizione dei concetti anche dal punto di vista teorico.

Testi

Cuthbertson e D. Nitzsche, Economia finanziaria quantitativa, Il Mulino, Bologna.
Lucidi e articoli resi disponibili durante il corso sul portale di e-learning.

Altre informazioni

Al termine del corso, lo studente avrà acquisito la conoscenza di una vasta gamma di strumenti di investimento e gestione del rischio, a partire dai fondamenti della diversificazione del portafoglio, dei principali modelli di scelta e valutazione di portafogli di investimenti finanziari e dei concetti di efficienza e stabilità dei mercati finanziari. Sarà inoltre in grado di comprendere l’evoluzione dei mercati monetari, del debito e azionari nel contesto macroeconomico internazionale.