Università degli Studi di Napoli "Parthenope"

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico: 
2017/2018
Tipologia di insegnamento: 
Caratterizzante
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Corso di afferenza: 
Sede: 
Napoli
Settore disciplinare: 
STATISTICA ECONOMICA (SECS-S/03)
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
9
Anno di corso: 
1
Docenti: 
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
72

Obiettivi

Il corso si propone di sviluppare le competenze di base per:
- Essere in grado di esplorare le tendenze e le relazioni nei dati economici e ambientali, di mercato e finanza
- Conoscere e saper usare le opportune metodologie statistiche di supporto alle applicazioni empiriche e alle decisioni che si fondano sull’analisi e sulla visualizzazione geografica dei dati spaziali
- Essere in grado di interpretare i risultati delle tecniche di analisi spaziale e di cartografia digitale finalizzate alle esigenze di economia, ambiente e finanza e alla risoluzione dei relativi problemi.

Risultati di apprendimento attesi:
Conoscenza e capacità di apprendimento:
Lo studente deve dimostrare di conoscere le principali teorie e modelli per l’analisi dei fenomeni economici in un’ottica spaziale. Deve, altresì, essere in grado di conoscere i principali strumenti statistici per l’analisi territoriale dei fenomeni socio-economici e le fonti statistiche da cui reperire microdati e metadati per l’analisi statistico-economica in un’ottica spaziale.
Capacità di applicare conoscenza e comprensione:
Lo studente deve essere in grado sia di conoscere gli strumenti statistici di tipo spaziale sia di saperli implementare in software specifici. Lo studente deve saper costruire, reperendo informazioni da fonti esterne, matrici di dati territoriali ed essere in grado di gestirle tramite software. Deve, altresì, essere in grado di interpretare correttamente gli output forniti dai programmi statistici utilizzati.
Autonomia di giudizio:
Lo studente deve dimostrare la capacità di saper applicare le conoscenze acquisite e di avere la maturità e la capacità di ideare un progetto scientifico e seguirlo autonomamente in tutte le sue fasi, dalla definizione del fenomeno alla ricerca dei dati e alla relativa implementazione degli strumenti statistici negli opportuni software.
Abilità comunicative:
Lo studente deve essere capace di esporre con chiarezza e con linguaggio tecnico appropriato i progetti realizzati (individuali e/o di gruppo) al docente e ai colleghi del Corso. Lo studente deve, altresì, rispondere in modo chiaro e approfondito alle domande della prova orale.
Capacità di apprendimento:
Lo studente deve dimostrare un’adeguata capacità di apprendimento e di autonomia nell’approfondimento delle tematiche oggetto del Corso attraverso riferimenti bibliografici forniti dal docente.

Prerequisiti

Conoscenza base di statistica descrittiva e inferenziale e dei principi di economia che corrispondono, essenzialmente, alle nozioni che lo studente ha acquisito dagli insegnamenti di primo livello di area economica offerti dall’Ateneo. Tuttavia, per gli studenti provenienti da corsi di laurea differenti è comunque prevista un’integrazione con opportuna bibliografia di riferimento.

Contenuti

I modulo (24 ore): Il territorio e l’informazione statistica territoriale
Lo spazio in una dimensione economico-quantitativa. Le teorie e i modelli economici. Dimensione spaziale dei dati. Geocodificazione e georeferenziazione. Visualizzazione spaziale dei dati: mappe, cartografie, tecnologie Sit-Gis. Portali cartografici web. Territorio e informazione statistica. Tipologie e fonti di dati spaziali. Sistemi territoriali e loro classificazione. Localizzazione e interazione territoriale degli agenti economici.

II modulo (24 ore): Gli indicatori compositi per lo studio del territorio
Indicatori territoriali. Metodologie degli indicatori compositi. Definizione del fenomeno. Selezione degli indicatori semplici. Imputazione dei dati mancanti. Analisi dell’associazione. Trasformazione e normalizzazione. Sistema di ponderazione e aggregazione. Analisi di sensitività. Presentazione di casi studio di fenomeni sociali, economici e ambientali analizzati con il ricorso alla metodologia degli indicatori compositi.

III modulo (24 ore): Modelli statistici per l’analisi dei fenomeni territoriali
Ritardo spaziale. Matrici dei pesi spaziali. Autocorrelazione spaziale. Modelli di regressione spaziale. Modelli spazio-temporali. Modelli di interazione spaziale. Analisi dei patterns: metodi e misure. Principali tipologie di patterns. Metodi basati sulle distanze.

Metodi didattici

Lezioni frontali. Esercitazioni in aula tramite software (SPSS, R, GeoDa, GeoDaSpace) e datawarehouse. Progetti individuali e di gruppo. Il materiale didattico è reso disponibile anche attraverso la piattaforma di e-learning Moodle.

Verifica dell'apprendimento

La verifica dell’apprendimento avviene in modo costante lungo tutto lo svolgimento del Corso poiché gli studenti sono continuamente chiamati a svolgere progetti individuali e di gruppo in itinere in cui le metodologie statistiche sono applicate in ambito economico, finanziario e ambientale con dati reali. Con l’obiettivo di verificare che gli studenti abbiano sviluppato la capacità di integrare le conoscenze statistiche in un contesto interdisciplinare, al termine del Corso è prevista la discussione del materiale prodotto (programmi in R, elaborazioni in SPSS ed Excel, cartografia tramite GeoDa) e la presentazione tramite slides ai docenti e agli altri allievi del Corso dei progetti realizzati. Durante tale fase è prevista un’integrazione con la prova orale su tutti gli argomenti affrontati durante il Corso.

Testi

- Arbia G. (2014), A Primer for Spatial Econometrics (with applications in R), Palgrave Macmillan
- LeSage J., Kelley Pace R. (2009, Introduction to Spatial Econometrics, Taylor & Francis Group
- OECD (2008), Handbook on constructing composite indicators – Methodology and user guide
- Altro materiale di studio (articoli scientifici, slides) a cura del docente

Altre informazioni