Università degli Studi di Napoli "Parthenope"

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico: 
2017/2018
Tipologia di insegnamento: 
A scelta dello studente
Tipo di attività: 
Opzionale
Corso di afferenza: 
Corso di Corso di Laurea Magistrale in MARKETING E MANAGEMENT INTERNAZIONALE
Settore disciplinare: 
ORGANIZZAZIONE AZIENDALE (SECS-P/10)
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
9
Anno di corso: 
2
Docenti: 
FIERRO PAOLINO
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
72

Obiettivi

Obiettivo del corso è quello di sviluppare la conoscenza sulle modalità organizzative del lavoro derivanti dall’adozione e dall’impiego di nuove tecnologie dell’informazione e della comunicazione (TIC), nonché degli impatti di quest’ultime sugli individui, sui gruppi e più nel complesso sull’organizzazione. Il focus è posto maggiormente sull’individuazione delle problematiche tipiche derivanti dall’utilizzo dei sistemi informatici e sulle possibili modalità organizzative che ne consentono la risoluzione.

Conoscenza e capacità di comprensione: Lo studente dovrà acquisire i concetti di base riguardanti l’ICT nelle organizzazioni, con particolare attenzione alle nuove tecnologie lavorative utilizzate dalle aziende, agli impatti delle ICT sui lavoratori e sulle organizzazioni, e alle nuove modalità organizzative del lavoro flessibile. Lo studente dovrà altresì essere in grado di individuare e comprendere le principali problematiche organizzative derivanti dalle scelte di adozione ed impiego delle nuove tecnologie informatiche da parte dei lavoratori e delle organizzazioni.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Lo studente sarà in grado di orientarsi nella diagnosi delle principali problematiche organizzative derivanti dalle scelte di adozione ed impiego delle ICT nelle organizzazioni, nonché nell’analisi e nella individuazione delle nuove modalità organizzative del lavoro e delle politiche di GRU che risultano maggiormente rispondenti alle esigenze dei lavoratori e delle aziende.

Autonomia di giudizio: Lo studente dovrà dimostrare di aver sviluppato una capacità critica per l’analisi delle problematiche organizzative derivanti dall’implementazione delle ICT nelle organizzazioni e per la progettazione di diverse e più idonee forme organizzative del lavoro flessibile che, grazie all’ausilio delle nuove tecnologie informatiche, consentono una migliore conciliazione tra la vita privata e professionale dei lavoratori.

Abilità comunicative: Lo studente deve essere in grado di rispondere in modo chiaro, cogente e esaustivo sia alle domande della prova scritta e della prova orale. Attraverso la presentazione dei “project work”, lo studente svilupperà, inoltre, la capacità di comunicare in modo chiaro e sintetico il risultato delle proprie analisi.

Capacità di apprendimento: Lo studente dovrà dimostrare una buona capacità di apprendimento riuscendo ad approfondire le proprie conoscenze anche su riferimenti bibliografici pertinenti e di rilievo per il campo oggetto di studio. Lo studente avrà modo di applicare le conoscenze acquisite in corsi precedenti integrandole alle ulteriori competenze professionalizzanti che caratterizzano il corso.

Prerequisiti

Conoscenza e comprensione dei principali fenomeni economico-aziendali oggetto di studio degli insegnamenti dei corsi di laurea triennali in “organizzazione aziendale” ed “economia aziendale”.

Contenuti

Parte prima: ICT a supporto delle organizzazioni e dei lavoratori (16 ore)
Il sistema informativo aziendale e le sue tipologie. Approcci di studio ai sistemi informativi. Il sistema informativo automatizzato. I sistemi informativi integrati: ERP.
Parte seconda: gli impatti dell’ICT sulle organizzazioni e sui lavoratori (24 ore)
Il cambiamento organizzativo. L’accettazione della tecnologia. La GRU per l’accettazione della tecnologia.
Parte terza: ICT e nuove modalità organizzative del lavoro (32 ore)
Le soluzioni di e-business. Le nuove tecnologie e le forme di organizzazione dell’innovazione distribuita. Le forme di lavoro a distanza. La business intelligence.

Metodi didattici

Lezioni frontali durante le quali si cercherà di sviluppare la capacità degli studenti di applicare le conoscenze teoriche a situazioni concrete. Per questo motivo il docente introdurrà la teoria sull’argomento in oggetto ed ai partecipanti sarà richiesto di discutere attivamente anche attraverso la presentazione di casi o la partecipazione a simulazioni. Facoltativamente gli studenti possono partecipare a lavori di analisi di casi in gruppo.

Verifica dell'apprendimento

L’obiettivo della prova d’esame consiste nel verificare il livello di raggiungimento degli obiettivi formativi precedentemente indicati. L’esame si divide in due parti, una prova scritta composta da tre domande aperte da 5 punti ciascuna (max 15/30) ed una prova orale obbligatoria (max 15/30), che avranno luogo in giorni diversi. Tutti coloro che superano la prova scritta con una valutazione almeno pari a 9/15 sostengono l'esame orale. Il tempo a disposizione per la prova scritta è di circa quaranta minuti. Il voto finale è la somma delle due prove (scritta e orale). Una parte della valutazione finale (max 3/30) può anche essere costituita dalla valutazione dei lavori in gruppo (facoltativi).

Testi

Parte prima: ICT a supporto delle organizzazione e dei lavoratori
Marchi L. (1993), I sistemi informativi aziendali, Giuffrè. (Il sistema informativo aziendale e le sue tipologie; Approcci di studio ai sistemi informativi)
Martinez M. (2004), Organizzazione, informazioni e tecnologie, il Mulino. (Il sistema informativo automatizzato)
Ravagnani R. (2000), Information technology e gestione del cambiamento organizzativo, Egea. (I sistemi informativi integrati: ERP)
Parte seconda: gli impatti dell’ICT sulle organizzazioni e sui lavoratori
Agrifoglio R. (2010), Le risorse umane nei processi di accettazione della tecnologia, EnzoAlbanoEditore, Napoli. (L’accettazione della tecnologia. La GRU per l’accettazione della tecnologia)
Ravagnani R. (2000), Information technology e gestione del cambiamento organizzativo, Egea. (Il cambiamento organizzativo)
Parte terza: ICT e nuove modalità organizzative del lavoro
Metallo C. (2007), L’organizzazione del lavoro a distanza, Giappichelli, Torino. (Le forme di lavoro a distanza)
Metallo C. (2011), L’evoluzione dei sistemi informativi: un’analisi nei contesti information-intensive, Aracne, Roma. (Le nuove tecnologie e le forme di organizzazione dell’innovazione distribuita)
Vercellis C. (2006), Business intelligence, McGraw-Hill. (La business intelligence)

E’ inoltre possibile, durante l’orario di ricevimento studenti o previo appuntamento, consultare i testi di riferimento ed il materiale didattico presso l’ufficio del docente.

Ulteriore materiale didattico e di approfondimento è disponibile sulla piattaforma eLearning di Ateneo.

Altre informazioni