Università degli Studi di Napoli "Parthenope"

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico: 
2017/2018
Tipologia di insegnamento: 
Caratterizzante
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Corso di afferenza: 
Corso di Corso di Laurea Magistrale in MARKETING E MANAGEMENT INTERNAZIONALE
Sede: 
Napoli
Settore disciplinare: 
ECONOMIA DEGLI INTERMEDIARI FINANZIARI (SECS-P/11)
Crediti: 
6
Anno di corso: 
1
Docenti: 
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
48

Obiettivi

Lo scopo del corso di Gestione finanziaria delle Imprese Internazionali è analizzare le dinamiche finanziarie delle imprese ed in particolare delle imprese internazionali. Conoscere le variabili che sottendono le decisioni di investimento e di finanziamento ed acquisire padronanza dei modelli per la valutazione di tali decisioni sono determinanti per i futuri manager. Pertanto, partendo dall’analisi dei rischi, il corso si propone di fornire gli strumenti utili per la valutazione degli investimenti e per la misurazione della struttura finanziaria delle imprese analizzando le dinamiche finanziarie dei settori tra i quali energia, banche e assicurazioni.
Gli obiettivi di apprendimento del corso possono essere così declinati:
Conoscenza e capacità di comprensione: lo studente deve conoscere gli strumenti necessari per valutare le scelte di investimento e di finanziamento delle imprese internazionali. Deve, quindi, essere in grado di comprendere le relazioni tra decisioni di investimento e di finanziamento e l’impatto che ogni scelta in merito alla struttura finanziaria dell’impresa ha sui costi di gestione e sul sistema dei rischi dell’impresa.
Capacità di applicare conoscenza e comprensione: al termine del corso, lo studente sarà in grado di riconoscere i principali rischi dell’attività d’impresa con riferimento ai più importanti settori economici, valutare la struttura finanziaria delle imprese internazionali, individuare le migliori soluzioni di finanziamento per le imprese.
Autonomia di giudizio: una volta appresi i principali modelli di valutazione degli investimenti e di stima dei costi della struttura finanziaria dell’impresa, lo studente sarà in grado di comprendere i costi e i benefici di ciascuno di essi e di utilizzare in maniera critica i modelli stessi. Attraverso l’elaborazione dei project work, gli studenti impareranno a cercare autonomamente informazioni sui rischi che connaturano l’attività d’impresa e ad individuare i fattori-chiave che guidano la scelta in merito alle fonti di finanziamento.
Abilità comunicative: lo studente deve essere in grado di rispondere in modo chiaro, cogente e esaustivo sia alle domande della prova scritta sia a quelle dell’eventuale prova orale. Attraverso la presentazione dei project work, lo studente svilupperà, inoltre, la capacità di costruire una presentazione in PowerPoint e spiegare le proprie analisi in modo sintetico. Gli studenti vengono invitati a svolgere questo lavoro in lingua inglese in modo da migliorare le abilità linguistiche.
Capacità di apprendimento: lo studente deve dimostrare una buona capacità di apprendimento riuscendo ad approfondire le proprie conoscenze su riferimenti bibliografici di rilievo per il campo oggetto di studio. Lo studente dovrà, inoltre, dimostrare di saper applicare le conoscenze maturate a problematiche caratteristiche delle imprese internazionali.

Prerequisiti

Il corso è indirizzato agli studenti della Laurea Magistrale LM-77 e richiede che i discenti abbiano appreso i contenuti base della finanza aziendale.

Contenuti

I principali argomenti trattati al corso saranno: i rischi e il risk management; il bilancio; analisi degli investimenti: il modello del Valore Attuale Netto (VAN) e il Tasso Interno di Rendimento (TIR); la struttura finanziaria dell’impresa: la teoria di Modigliani e Miller e le sue evoluzioni; analisi fondamentale (analisi per indici) e analisi finanziaria (analisi dei multipli); il rischio di credito: il merito creditizio, le forme di indebitamento, il rating interno e i modelli di scoring, il rating esterno e le agenzie di rating; il rischio di impresa: il modello del portafoglio efficiente e il Capital Asset Pricing Model (CAPM); analisi finanziaria dei principali settori a livello internazionale.
Il contenuto del corso può essere scomposto in più blocchi di lezione, la cui durata dipende dal livello di preparazione degli studenti e dalla loro familiarità con i concetti-base della finanza aziendale. In media, il corso è articolato come segue:
I blocco (10 ore): Analisi dei rischi e degli investimenti reali
Il risk management e l’importanza della fase di individuazione dei rischi. Analisi dei principali modelli di valutazione degli investimenti, del rischio degli investimenti e del costo-opportunità degli investimenti alternativi.
II blocco (16 ore): Analisi del costo del debito
Analisi dei principali modelli per la valutazione del costo del debito. Il processo di determinazione del rating. I modelli di credit scoring.
III blocco (16 ore): Analisi del costo dell’equity
Analisi dei principali modelli per la valutazione del costo dell’equity. Le criticità connesse al calcolo del premio al rischio.
IV blocco (6 ore): Elaborazione project work
Gli studenti, suddivisi in gruppo, analizzano specifiche imprese internazionali individuandone il sistema dei rischi, le opportunità di investimento, le migliori scelte in tema di capitale proprio e di capitale di terzi. Oltre all'analisi, gli studenti forniscono possibili soluzioni al superamento delle criticità che possono caratterizzare la gestione finanziaria di un’impresa internazionale. Le presentazioni danno luogo a discussioni che permettono di integrare i contenuti teorici approfonditi durante il corso.

Metodi didattici

Il corso sarà organizzato in lezioni frontali e lavori di gruppo. Nella prima parte del corso il docente illustrerà i modelli di analisi delle decisioni di investimento e di finanziamento. Nella seconda parte, invece, gli studenti lavoreranno insieme all’analisi di casi empirici attraverso i quali approfondiranno le dinamiche finanziarie dei principali settori.

Verifica dell'apprendimento

Per i corsisti, il voto dipende dalla presentazione dei project work e da una prova di esame composta da domande aperte. Ogni gruppo ha a disposizione 20 minuti per la presentazione in PowerPoint del progetto. Ulteriori 10 minuti sono dedicati alle domande.
Per i non corsisti, la prova d’esame si compone di un compito scritto a domande aperte e di un colloquio orale.

Testi

Materiali messi a disposizione dal docente sulla piattaforma Moodle.

Altre informazioni