Università degli Studi di Napoli "Parthenope"

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico: 
2017/2018
Tipologia di insegnamento: 
Caratterizzante
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Corso di afferenza: 
Corso di Laurea triennale (DM 270) in INGEGNERIA INFORMATICA, BIOMEDICA E DELLE TELECOMUNICAZIONI
Settore disciplinare: 
TELECOMUNICAZIONI (ING-INF/03)
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
9
Anno di corso: 
2
Docenti: 
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
72

Obiettivi

*) Conoscenza e capacità di comprensione: Conoscenza dei fondamenti matematici per la rappresentazione e l’analisi dei segnali a tempo continuo e a tempo discreto e nel dominio del tempo e della frequenza. Conoscenza dei legami ingresso-uscita dei sistemi lineari e tempo invarianti a tempo continuo e a tempo discreto e nel dominio del tempo e della frequenza.

*) Conoscenza e capacità di comprensione applicate: analizzare un segnale nel dominio del tempo e nel dominio della frequenza, calcolare l’uscita di un sistema lineare e tempo invariante corrispondente ad un assegnato ingresso.

*) Autonomia di giudizio: sviluppare la capacità di utilizzare criticamente e sinergicamente i vari strumenti per l’analisi dei segnali e per calcolare l’uscita di sistemi.

*) Abilità comunicative: capacità di esporre gli argomenti trattati in modo chiaro e rigoroso dal punto di vista tecnico-scientifico. Saper presentare una soluzione applicativa in maniera semplice ed esauriente.



*) Capacità di apprendere: saper integrare le conoscenze da varie fonti ai fini di approfondimento. Saper utilizzare i concetti trattati per applicazioni diverse da quelle esposte.

Prerequisiti

Non ci sono propedeuticità obbligatorie.
Propedeuticità consigliate: Analisi Matematica I e II.

Contenuti

Definizione di segnale e di sistema. Classificazione dei segnali. Classificazione dei sistemi. Operazioni sui segnali.
Caratterizzazione sintetica dei segnali. Definizione di energia e potenza per segnali a tempo continuo (TC) e a tempo discreto (TD). Segnali di energia e di potenza. Energia e potenza mutua. Funzioni di auto e mutua correlazione per segnali di energia e di potenza, a tempo continuo e a tempo discreto.
Sistemi e loro Proprietà. Relazione ingresso-uscita. Interconnessione di sistemi. Sistemi lineari e tempo invarianti (LTI). Relazione i-u di un sistema LTI e risposta impulsiva. Risposta in frequenza di un sistema LTI.
Serie di Fourier per segnali TC. Ricostruzione di un segnale periodico con un numero finito di armoniche. Serie di Fourier per segnali TD (DFS). Eguaglianza di Parseval. Risposta di un sistema LTI ad un segnale periodico. Selettività in frequenza dei sistemi LTI e filtri ideali.
Trasformata di Fourier per segnali TC e TD e sue proprietà. Relazione i-u nel dominio della frequenza per i sistemi LTI. Estensione spettrale e banda di un segnale. Trasformata di Fourier di un segnale periodico a TC e a TD. Relazioni tra serie e trasformata di Fourier. Spettro densità di energia a spettro densità di potenza per segnali TC e TD, periodici ed aperiodici.
Caratterizzazione e proprietà dei sistemi LTI nel dominio della frequenza. Separazione di segnali mediante filtraggio.Iinterconnessione di sistemi LTI nel dominio della frequenza. Sistemi non distorcenti. Sistemi distorcenti ed equalizzazione.
Campionamento e conversione A/D e D/A. Campionamento ed interpolazione ideale. Teorema del campionamento. Campionamento ed interpolazione in pratica.

Metodi didattici

Lezioni frontalied esercitazioni in aula.

Verifica dell'apprendimento

L’obiettivo della prova d’esame consiste nel verificare il livello di raggiungimento degli obiettivi formativi precedentemente indicati.
L’esame è diviso in 2 parti che hanno luogo in giorni diversi:
• Uuna prova scritta che ha lo scopo di valutare il livello di comprensione e la capacità di usare gli strumenti studiati durante il corso ; per superare la prova è necessario acquisire almeno 15 punti su 30. Il tempo previsto per la prova è di 2 ore; non è consentita la consultazione di libri e appunti.
• Una prova orale nella quale sarà valutata la capacità di collegare e confrontare aspetti diversi trattati durante il corso; per superare la prova è necessario acquisire almeno 18 punti su 30.
Il voto finale è dato dalla media dei 2 punteggi. Qualora il punteggio totale sia inferiore a 18 è necessario ripetere tutte e 2 le prove.

Testi

Giacinto Gelli, Francesco Verde, ‘Segnali e sistemi’, Liguori Ed., 2014.

Altre informazioni