Università degli Studi di Napoli "Parthenope"

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico: 
2016/2017
Tipologia di insegnamento: 
Affine/Integrativa
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Corso di afferenza: 
Corso di Laurea triennale (DM 270) in SCIENZE DELL'AMMINISTRAZIONE E DELL'ORGANIZZAZIONE
Sede: 
Napoli
Settore disciplinare: 
DIRITTO DEL LAVORO (IUS/07)
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
6
Anno di corso: 
3
Docenti: 
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
48

Obiettivi

Il corso è finalizzato a fornire allo studente:
la conoscenza dei principali istituti del Diritto della Previdenza Sociale;
la capacità di analizzare la principali dinamiche previdenzialistiche;
l’attitudine ad esaminare in chiave critica le problematiche del Diritto della Previdenza Sociale;
il linguaggio tecnico proprio del Diritto del Diritto della Previdenza Sociale.

Prerequisiti

Conoscenza del diritto del lavoro.

Contenuti

Previdenza e sicurezza sociale.
Il sistema giuridico della previdenza e dell’assistenza sociale.
L’obbligazione contributiva e il finanziamento.
Il rapporto previdenziale e la prestazione.
Malattia, reddito familiare, invalidità e inabilità.
Disoccupazione, insolvenza del datore di lavoro, integrazioni salariali.
Pensione di vecchiaia, prestazioni in favore dei superstiti.
Il sistema di previdenza complementare.
Assistenza sociale e diritti di cittadinanza.

L’evoluzione della previdenza sociale.
Il sistema giuridico della previdenza sociale. Il rapporto giuridico previdenziale.
Infortuni sul lavoro e malattie professionali.
Invalidità, vecchiaia e superstiti.
La tutela della salute.
La tutela contro la disoccupazione.
La tutela del nucleo familiare.
Interventi per contrastare la povertà e l’esclusione sociale.
La previdenza complementare.

Metodi didattici

Lezione frontale, esame di testi normativi e giurisprudenziali; presentazioni da parte degli studenti.

Verifica dell'apprendimento

Il livello di apprendimento sarà verificato attraverso un esame orale da sostenersi in una delle sessioni successive alla fine del corso. Durante l’esame saranno sottoposte allo studente domande sui vari aspetti del programma, allo scopo di verificare il livello di conoscenza degli argomenti trattati, la capacità di ragionamento e di analisi critica, il possesso del linguaggio tecnico. Il punteggio della prova d’esame consiste in un voto espresso in trentesimi. Per superare l'esame, riportando quindi un voto non inferiore a 18/30, lo studente deve dimostrare di aver acquisito una conoscenza sufficiente degli argomenti oggetto del programma. Per conseguire un punteggio pari a 30/30 e lode, lo studente deve invece dimostrare di aver acquisito una conoscenza eccellente di tutti gli argomenti trattati durante il corso, di essere in grado di analizzare criticamente le problematiche sottese agli argomenti in questione e di avere piena padronanza del linguaggio tecnico.

Testi

R. Pessi, Lezioni di diritto della previdenza sociale, Padova: CEDAM, 2016.
Allo studio del manuale va aggiunta la lettura di due saggi scelti dallo studenti tra quelli pubblicati nella prima sezione del volume: M. Esposito G. della Pietra, L'accesso alla sicurezza sociale. Diritti soggettivi e tutele processuali, Torino: Giappichelli, 2015.

Altre informazioni