Università degli Studi di Napoli "Parthenope"

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico: 
2016/2017
Tipologia di insegnamento: 
Caratterizzante
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Corso di afferenza: 
Corso di Laurea triennale (DM 270) in SCIENZE DELL'AMMINISTRAZIONE E DELL'ORGANIZZAZIONE
Sede: 
Napoli
Settore disciplinare: 
SCIENZA POLITICA (SPS/04)
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
12
Anno di corso: 
2
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
96

Obiettivi

Corso istituzionale di scienza politica.
La prima parte si focalizza sui temi che sono più rilevanti per comprendere la politica d'oggi. In particolare, regimi, attori, istituzioni e processi politici.
Il secondo modulo fornisce le conoscenze di base sui governi, sulla governance multilivello, sul ruolo delle amministrazioni pubbliche, sulle politiche pubbliche e sulle cause della crisi della politica e il futuro della democrazia. Il corso ha l'obiettivo di fornire le conoscenze utili a comprendere il funzionamento delle democrazie, delle sue istituzioni e politiche ponendo la dovuta attenzione a attori e processi che le caratterizzano. Favorisce la capacità degli studenti di applicare le conoscenza acquisite attraverso la predisposizione da parte degli studenti di project work e la discussione dei casi presentati dal docente. L'autonomia di giudizio degli studenti viene sviluppata attraverso lo studio e il confronto di una pluralità di impostazioni metodologiche nelle lezioni frontali ed attraverso la discussione in aula dei project work e dei casi presentati dal docente. Le abilità comunicative vengono sviluppate attraverso la presentazione di project works. La capacità di apprendimento viene sviluppata con lezioni frontali.

Prerequisiti

Contenuti

La prima parte del corso si apre con la presentazione dello stesso agli studenti in tutti i suoi aspetti: argomenti e contenuti, orari e modalità di svolgimento delle lezioni e delle attività integrative e di perfezionamento, numero e organizziamone delle occasioni di verifica delle conoscenze acquisite che concorrono nell’insieme a determinare il voto finale. Uno sforzo particolare verrà fatto in questa prima lezione del corso (2 ore) per individuare e sollecitare gli interessi degli studenti verso i temi correnti nel dibattito scientifico della disciplina.
Le lezioni successive introdurranno i concetti classici della scienza politica - in particolare quelli di Regime, sistema politico, Stato, (12 ore) – per poi passare a dare cognizione e esaminare in profondità i Modelli democratici e non(8 ore), gli attori (Partiti, gruppi e movimenti) (16 ore) e le istituzioni e i circuiti della rappresentanza (10 ore)
La seconda parte del corso si apre con una presentazione sui suoi principali contenuti, delle modalità con cui sono svolte le lezioni e con cui si verifica l’apprendimento (2 ore).

Il primo blocco di lezioni è sul governo come organizzazione e come funzione con una breve ricostruzione dell’evoluzione del ruolo svolto dagli esecutivi nelle diverse epoche. Si passa poi ad una analisi delle diverse tipologie di governo, della teoria delle delega e di quella delle coalizioni. Si analizza poi il ruolo delle autonomie territoriali e del livello europeo nella prospettiva della governance multilivello (12 ore).

Il secondo blocco di lezioni affronta il tema della crisi della politica ricostruendo le origini dell’antipolitica e la diffusione dell’apatia e la crescita del populismo. Si chiude con una analisi delle prospettive e dei limiti della democrazia deliberativa e della nuova centralità dell’accountability (10 ore)

Il terzo blocco di lezioni è sulle politiche pubbliche con riguardo in particolare alle loro diverse tipologie, al ruolo svolto dagli attori e alle diverse fasi in cui si articolano. Una particolare attenzione è dedicata alla fase di agenda setting (12 ore)

Il quarto e ultimo blocco di lezioni si focalizza sul ruolo svolto dalle pubbliche amministrazioni. In particolare, si analizza il rapporto tra politica e amministrazione, l’organizzazione burocratica, il personale, le procedure e la cultura (12 ore)

Metodi didattici

- Lezioni frontali in cui si presentano i principali concetti della materia
- Analisi di casi raccolti dagli studenti sui social network sotto al guida del docente da cui risalire con un metodo induttivo alle teorie
- Progettazione e realizzazione dei project work
- Presentazioni di ricerche su argomenti rilevanti nel dibattito scientifico attuale sulla politica

Verifica dell'apprendimento

I risultati sono verificati attraverso un esame scritto con 6 domande aperte della durata di circa 2 ore ed un esame orale di circa 30 minuti con tre domande. Sono, inoltre, valutati i risultati di esercitazioni scritte realizzate al termine di ciascun modulo. Sono anche considerate le presentazioni e i lavori di gruppo predisposti dagli studenti nel corso delle lezioni oltre alla loro attiva partecipazione alle discussioni in aula e ai seminari. Il complesso di questi elementi di valutazione confluirà nel voto finale dell’esame.

Testi

Modulo I
Cotta M., Della Porta D., Morlino L., Scienza politica, Il Mulino 2008 (2° edizione). Cap 1,4, 5, 6, 7, 8, 10, 11, 12.
Capano G., Piattoni S., Raniolo F., Verzichelli L., Manuale di Scienza Politica Il Mulino 2017 (2° edizione). Cap 5
Modulo II
Capano G., Piattoni S., Raniolo F., Verzichelli L., Manuale di Scienza Politica Il Mulino 2017 (2° edizione). Cap. VII, VIII, X, XI, XII.

Altre informazioni