Università degli Studi di Napoli "Parthenope"

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico: 
2016/2017
Tipologia di insegnamento: 
Caratterizzante
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Corso di afferenza: 
Corso di Laurea Magistrale Ciclo Unico 5 anni in GIURISPRUDENZA
Sede: 
Napoli
Settore disciplinare: 
DIRITTO AMMINISTRATIVO (IUS/10)
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
10
Anno di corso: 
2
Docenti: 
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
80

Obiettivi

Obiettivo del corso è fornire agli studenti una conoscenza di base dei principi e degli istituti generali del diritto amministrativo, della peculiarità dei rapporti giuridici con la pubblica amministrazione e delle modalità di esercizio dell’azione amministrativa. Particolare attenzione verrà riservata alle manifestazioni del potere amministrativo attraverso la lettura e il commento critico di testi normativi e sentenze.

Risultati di apprendimento attesi, conformemente ai descrittori di Dublino:

Al termine del corso lo studente dovrà dimostrare di aver acquisito le seguenti capacità e conoscenze:

Conoscenza e capacità di comprensione
a) conoscenze approfondite relative alle regole giuridiche che governano l’organizzazione e l’attività della pubblica amministrazione, b) capacità di ricerca della normativa e della giurisprudenza che “costruiscono” il diritto amministrativo, c) capacità di analizzare dal punto di vista giuridico le manifestazioni del potere amministrativo;

Capacità di applicare conoscenza e comprensione
2) Lo studente acquisirà capacità di applicare i principi e le discipline apprese per analizzare criticamente l’organizzazione e l’attività amministrativa consentendogli di comprendere e gestire i rapporti giuridici di diritto amministrativo. Ciò gli permetterà di svolgere attività professionali sia all’interno della pubblica amministrazione sia nell’ambito di attività professionali (avvocato o magistrato);

Autonomia di giudizio
3) capacità di reperire atti, giurisprudenza e dati al fine di analizzare criticamente l’attività della pubblica amministrazione e di individuare le soluzioni giuridicamente corrette per gestire i rapporti di diritto amministrativo. L'acquisizione delle capacità in parola sarà verificata tramite la discussione in aula di casi concreti;

Abilità comunicative
4) Autonoma capacità critica di giudizio e argomentazione in ordine ai profili giuridici dell’attività amministrativa con particolare riferimento ai casi in cui si manifesta il potere amministrativo. Le capacità comunicative in parola saranno stimolate tramite la discussione in aula di casi concreti.

Capacità di apprendimento
5) la capacità di apprendimento e di valutazione critica autonoma in ordine alle problematiche del nostro sistema amministrativo e alle sue evoluzioni sarà verificata integrando le lezioni frontali con la discussione di casi concreti.

Prerequisiti

Superamento degli esami di Diritto pubblico e Diritto privato.
Acquisizione delle nozioni di base di: ordinamento giuridico, le fonti del diritto, principi costituzionali; capacità giuridica, rapporto giuridico, attività negoziale, atto giuridico.

Contenuti

1) L'amministrazione pubblica e il diritto amministrativo (5 ore):
1.1 Il "problema del diritto amministrativo;
1.2 Le fonti del diritto amministrativo:
Fonti legislative, fonti secondarie (Regolamenti), fonti europee;
1.3 La formazione e i caratteri fondamentali del sistema amministrativo.
2) L'amministrazione pubblica nell'assetto costituzionale dei pubblici poteri (5 ore):
2.1 L'amministrazione pubblica nella Costituzione;
2.2 Principio di leale collaborazione, organi di raccordo e poteri sostitutivi;
2.3 Soggetti privati nelle attività di amministrazione, la sussidiarietà orizzontale;2.4 Politica e amministrazione.
3) Le pubbliche amministrazioni come organizzazioni (10 ore):
3.1 organizzazioni pubbliche e persone giuridiche;3.2 Le amministrazioni dello Stato;3.3Gli enti pubblici;3.4 L'impresa pubblica;3.5 Uffici privati nell'amministrazione pubblica.
4) Disciplina generale dell'organizzazione pubblica (5 ore):
4.1 Quadro della disciplina generale;4.2 Mezzi e personale; 4.3 il rapporto di ufficio;4.4 Tipologia degli uffici;4.5 le relazioni interorganiche.
5) Tipologia delle attività e principi generali (10 ore):
5.1 L'attività di amministrazione tra diritto amministrativo e diritto comune; 5.2 principi generali dell'attività amministrativa; 5.3 Il modulo tipico di esercizio del potere e rapporti giuridici di diritto pubblico:5.4 La discrezionalità nell'esercizio del potere; 5.5 Tipologia dei poteri amministrativi.
6) Il procedimento amministrativo (10 ore):
6.1 Il principio del procedimento; 6.2 La fase dell'iniziativa; 6.3 Il responsabile del procedimento; 6.4 La fase istruttoria; 6.5 Il diritto di accesso: 6.6 L'obbligo di concludere il procedimento e la questione del silenzio.
7) La fase decisoria (10 ore): 7.1 La fase decisoria provvedimentale; 7.2 Il provvedimento; 7.3 La fase decisoria negoziata; La fase decisoria tacita.
8) Il provvedimento amministrativo e la sua efficacia (10 ore):
8.1 L'efficacia del provvedimento amministrativo e la teoria generale dell'efficacia degli atti giuridici; 8.2 L'esecuzione del provvedimento amministrativo e il problema della esecutorietà; 8.3 Tipologia dei provvedimenti per il contenuto dispositivo; 8.4 Vicende dell'efficacia durevole e procedimenti di revisione.
9) L'invalidità amministrativa (10 ore):
9.1 L'invalidità degli atti amministrativi e la teoria generale dell'invalidità degli atti giuridici; 9.2 I procedimenti di riesame.
10) I contratti pubblici (5 ore): 10.1 Principi; 10.2 La gara; 10.3 L'aggiudicazione.

Metodi didattici

Lezioni frontali

Verifica dell'apprendimento

1. Numero delle prove che concorrono alla valutazione: 1
2. Obiettivo della prova: la prova è finalizzata a verificare le conoscenze degli istituti e delle loro correlazioni attraverso una adeguata capacità espositiva.
3. Modalità di somministrazione: orale
4. Tempistica di svolgimento: secondo il calendario di esami;
5. Durata: circa 20 minuti;
6. Tipologia: colloquio
7. Misurazione conclusiva della prova d’esame: lo studente raggiungerà il punteggio minimo qualora riuscirà a dimostrare l’acquisizione di conoscenze di base relative all’organizzazione della pubblica amministrazione, ai rapporti di diritto amministrativo, al procedimento e al provvedimento amministrativo. Lo studente raggiungerà il punteggio massimo quando dimostrerà di aver raggiunto pienamente i risultati attesi, conformemente ai descrittori di Dublino.

Testi

Vincenzo Cerulli Irelli, Lineamenti del Diritto Amministrativo, Giappichelli, ultima edizione

Altre informazioni

Mutuazioni

  • Corso di studi in SCIENZE DELL'AMMINISTRAZIONE E DELL'ORGANIZZAZIONE - Percorso formativo in PERCORSO COMUNE