Università degli Studi di Napoli "Parthenope"

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico: 
2014/2015
Tipologia di insegnamento: 
A scelta dello studente
Tipo di attività: 
Opzionale
Corso di afferenza: 
Corso di Laurea triennale (DM 270) in SCIENZE BIOLOGICHE
Settore disciplinare: 
BIOCHIMICA CLINICA E BIOLOGIA MOLECOLARE CLINICA (BIO/12)
Crediti: 
6
Anno di corso: 
3
Docenti: 
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
48

Obiettivi

Il corso mira a fornire allo studente elementi di base sugli strumenti analitici e diagnostici di laboratorio nella valutazione delle funzioni metaboliche e degli organi.
La prima parte del corso verterà sugli aspetti generali dei test di laboratorio, quali le caratteristiche analitiche e diagnostiche, le problematiche della fase pre-analitica relativamente alla correttezza e alla completezza della richiesta degli esami di laboratorio in relazione al quesito diagnostico e sulla tipologia dei diversi campioni biologici e delle relative modalità di campionamento. Conoscere la strumentazione di più comune impiego nei laboratori di Patologia clinica e Biochimica clinica.
La seconda parte del programma tratterà dei marcatori biochimici come indicatori di processi patologici, di vie metaboliche o di profili di organo.

Conoscenza e capacità di comprensione: Lo studente deve dimostrare di conoscere e saper comprendere le problematiche relative al funzionamento di un laboratorio di analisi cliniche e all’esecuzione delle analisi di base della Biochimica clinica.
Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Lo studente deve dimostrare di saper utilizzare i concetti acquisiti e gli strumenti necessari per procedere alla valutazione ed esecuzione di analisi di Biochimica clinica
Autonomia di giudizio: Lo studente deve essere in grado di sapere valutare in maniera autonoma le situazioni diverse da quelle standard presentate dal docente durante il corso e di adottare le migliori metodologie risolutive.
Abilità comunicative: Lo studente deve avere la capacità di esprimersi correttamente utilizzando il linguaggio scientifico opportuno.
Capacità di apprendimento: Lo studente deve essere in grado di aggiornarsi continuamente, tramite la consultazione di testi e pubblicazioni (anche in lingua inglese) allo scopo di acquisire la capacità di approfondire gli argomenti del settore della Biochimica clinica.

Prerequisiti

È necessario avere acquisito e assimilato le conoscenze fornite dai corsi di Anatomia e Biochimica.

Contenuti

Fase pre-analitica. Variabilità analitica (attendibilità, precisione, accuratezza e specificità, sensibilità). Interpretazione dei risultati. Gli errori di misura. Preparazione del paziente al prelievo, fattori che influenzano i parametri analitici. Le modalità di prelievo, di conservazione e di trasporto del campione da sottoporre ad esami di laboratorio. Principi delle principali tecniche analitiche utilizzate nei laboratori di biochimica clinica ed, in particolare, spettrofotometria e tecniche elettroforetiche.
Diabete e biochimica clinica. Funzionalità epatica e biochimica clinica.
Esame standard delle urine e biochimica clinica della funzionalità renale. Esame emocromocitometrico (formula leucocitaria). Le anemie: anemia mediterranea, anemia falciforme. I marcatori del metabolismo glucidico (diabete), lipidico (aterosclerosi). I marcatori di danno cardiaco, renale ed epatico. Alcuni dosaggi enzimatici di rilievo diagnostico (transaminasi, LDH, CPK, fosfatasi alcalina). VES e TAS. La coagulazione ed analisi principali.

Il corso prevede una lezione pratica che avverrà in un laboratorio dell'Università, durante la quale agli studenti sarà spiegato e poi chiesto di eseguire alcune semplici analisi di Biochimica clinica.

Metodi didattici

Il corso prevede lezioni frontali e lezioni pratiche utilizzando il laboratorio presente nella sede universitaria

Verifica dell'apprendimento

L’obiettivo della prova d’esame consiste nel verificare il livello di raggiungimento degli obiettivi formativi precedentemente indicati.
L’esame è diviso in 2 parti che hanno luogo nello stesso giorno.
1) Una prova scritta in cui lo studente è chiamato a rispondere a quesiti inerenti gli argomenti spiegati durante il corso.
2) una prova orale nella quale sarà valutata la capacità di collegare e confrontare aspetti diversi trattati durante il corso.
La prova scritta si intende non superata se il punteggio conseguito è inferiore a 18, in tal caso non si potrà accedere alla prova orale.
Il voto finale è dato dalla media dei punteggi della prova scritta e della prova orale.

Testi

Il materiale didattico (dispense in formato pdf ) è fornito durante il corso dal docente ed inserito sul sito dell'Università.

Per approfondimenti consultare:
Monica Stoppini e Vittorio Bellotti, Biochimica applicata, EdiSES, 2012
Michael Laposata, Medicina di laboratorio, Piccin, 2012

Altre informazioni

Mutuazioni