Università degli Studi di Napoli "Parthenope"

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico: 
2016/2017
Partizione: 
Matricole pari
Tipologia di insegnamento: 
Base
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Corso di afferenza: 
Corso di Laurea triennale (DM 270) in SCIENZE MOTORIE
Settore disciplinare: 
METODI E DIDATTICHE DELLE ATTIVITA' MOTORIE (M-EDF/01)
Crediti: 
6
Anno di corso: 
3
Docenti: 
Prof.ssa ORRU' STEFANIA
Ciclo: 
Annualita' Singola

Obiettivi

Il corso mira alla conoscenza dei principi biochimici, fisiologici e biomeccanici che regolano il movimento umano, nonché alla acquisizione degli strumenti idonei a valutare la forma fisica e la composizione corporea.
In particolare, il conseguimento dell’esame permetterà allo studente di:
-conoscere e comprendere i principi biochimici, fisiologici e biomeccanici alla base del funzionamento dell’apparato muscolo-scheletrico, nonché le metodologie che sono state validate per la valutazione della forma fisica e della composizione corporea; al termine del corso lo studente deve dimostrare di conoscere e saper comprendere conoscenze di base all’interno di in un contesto applicativo più complesso (Conoscenza e capacità di comprensione);
-applicare le conoscenze acquisite all’ambito professionale, mediante lo sviluppo di programmi idonei per la valutazione della fitness (cardiorespiratoria, composizione corporea, forza ed equilibrio) in soggetti sani (Conoscenza e capacità di comprensione applicate);
-valutare autonomamente contesti professionali differenti delle scienze motorie e sportive (sia in termini di disciplina sportiva che di disponibilità di spazi ed attrezzi) e, sulla base di questo giudizio, selezionare per ciascuno di essi la soluzione più appropriata (Autonomia di giudizio);
-acquisire un linguaggio scientifico appropriato al proprio ambito professionale e di comunicare correttamente le proprie conoscenze e competenze ad interlocutori specialisti e non specialisti del settore delle scienze motorie e sportive, compreso l’ambito della didattica (Abilità comunicative)
-approfondire in modo autonomo le tematiche di maggior interesse per il proprio ambito professionale, selezionando le fonti di informazioni più accurate e le metodologie più adeguate (Capacità di apprendere).

Prerequisiti

Concetti base di anatomia del corpo umano, di biologia, di biochimica e di fisiologia

Contenuti

Lezioni frontali 6 CFU
Biomeccanica del movimento. Cenni sui componenti dell’apparato locomotore; curve di sforzo-deformazione. (2 CFU)
Il muscolo scheletrico. Struttura e funzione; metabolismo delle differenti fibre del muscolo striato; (1 CFU)
Valutazione della forma fisica. Definizioni parametri principali; test da campo e Graded exercise tests (GXT); equazioni predittive. (1,5 CFU)
Valutazione della Composizione Corporea. Definizione di composizione corporea; metodologie dirette ed indirette. (1,5 CFU)

Contenuti della sezione di attività tecnico-pratiche (9 CFU)
Gli studenti dovranno acquisire competenze tecnico-pratiche sui seguenti argomenti:
-Rilevazioni degli indici antropometrici;
- Valutazione della composizione corporea;
-Valutazione della fitness cardiorespiratoria e VO2max;
-Valutazione della forma muscolare;
-Valutazione della flessibilità articolare;
- Valutazione della forma fisica nelle diverse fasce d’età;
Valutazione dell’equilibrio e della stabilità

Metodi didattici

L’attività didattica del corso è organizzata in lezioni frontali, in attività tecnico-pratiche svolte al CUS e prove in itinere.

Verifica dell'apprendimento

Scopo della prova di esame è quello di verificare il raggiungimento degli obiettivi formativi precedentemente indicati. A tal fine, nel corso dello svolgimento dell’insegnamento, lo studente affronterà 2 prove intercorso con domande a risposta aperta (n. 3 tracce; tempo: 60min) ; ognuna di queste prove sarà focalizzata su una sezione specifica del programma e valutata in 30esimi . Al termine del corso, lo studente svolgerà un test a risposte multiple (n. 20 domande; tempo: 30min) basato sul programma delle attività tecnico-pratiche e valutato in 30esimi. La media dei risultati conseguiti in tutte le prove svolte costituirà il voto finale. Gli studenti con voto finale uguale o superiore a 27/30 potranno decidere se sostenere una prova orale che verterà su tutto il programma del corso.
Le prove intercorso svolte saranno ritenute valide solo una volta e solo per la sessione estiva (mesi di giugno o luglio o settembre). Coloro che non parteciperanno alle prove intercorso, o che non conseguiranno la sufficienza (18/30) come voto finale, o che rifiuteranno il voto finale, o che svolgeranno l’esame in sessioni successive a quella estiva di fine corso, sosterranno l’esame in due parti.
I parte: test a risposte multiple basato sul programma delle attività tecnico-pratiche;
II parte: colloquio orale, previo superamento del test, basato sul programma delle lezioni frontali.
NB: Qualora la prova orale risultasse insufficiente, nella seduta di esame successiva lo studente dovrà ripetere nuovamente il test a risposte multiple.

Testi

-AAVV “Attività fisica per la salute” II edizione, Idelson Gnocchi ed., Napoli 2016

Il materiale didattico è disponibile in modalità blended all'interno della piattaforma Moodle (http://e-scienzemotorie.uniparthenope.it/moodle).

Altre informazioni

no