Università degli Studi di Napoli "Parthenope"

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico: 
2016/2017
Tipologia di insegnamento: 
Caratterizzante
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Corso di afferenza: 
Corso di Corso di Laurea Magistrale in SCIENZE E MANAGEMENT DELLO SPORT E DELLE ATTIVITÀ MOTORIE
Settore disciplinare: 
DIRITTO AMMINISTRATIVO (IUS/10)
Crediti: 
6
Anno di corso: 
2
Docenti: 
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
48

Obiettivi

DIRITTO SANITARIO:
Il corso si propone di fornire agli studenti gli strumenti ed i concetti teorici utili alla comprensione delle caratteristiche fondamentali inerenti il diritto alla salute e di approfondire le questioni relative alle responsabilità che gravano sul personale sanitario. Esso mira all'approfondimento di profili, generali e specifici, è finalizzato a fornire strumenti professionalizzanti per gli studenti ed ha carattere specialistico in quanto, interpretando le esigenze della formazione, mira a forgiare figure professionali competenti nel settore in quanto dotate di conoscenze e competenze specifiche per comprendere le caratteristiche del SSN e rapportarsi con le Pubbliche Amministrazioni e gli altri soggetti che operano nel settore.

DIRITTO DELLO SPORT:
Il corso si propone di fornire agli studenti gli strumenti ed i concetti teorici utili alla comprensione del fenomeno sportivo dal punto di vista giuridico, in particolare dal punto di vista dei principi costituzionali, della disciplina del codice iviil e delle principali leggi statali, al fine di individuarne i soggetti, le situazioni giuridiche di cui essi sono portatori, nonchè le attività da questi poste in essere, e le responsabilità che possono occorrere nell’esercizio della stesse. Esso è finalizzato a fornire strumenti professionalizzanti con un carattere specialistico in quanto, interpretando le esigenze della formazione, intende fornire conoscenze e competenze specifiche per comprendere e saper individuare la normativa da applicare ad atti e fatti che si riconducono allo sport organizzato e non, al fine di poter gestire casi concreti.

RISULTATI di APPRENDIMENTO ATTESI:
1)Conoscenza e capacità di comprensione. Lo studente deve dimostrare di aver acquisito una conoscenza di base del funzionamento del sistema sanitario, sulla scorta dei principi e alla luce degli istituti che ne hanno caratterizzato l’evoluzione. Lo studente deve, altresì, dimostrare la padronanza dei principi fondamentali applicati ai singoli istituti ed alle tematiche illustrate durante il corso, i seminari e/o le esercitazioni.
2) Capacità di applicare conoscenza e comprensione. Lo studente deve essere in grado di applicare le nozioni apprese a casi concreti e contesti specifici, a dimostrazione della ormai completa e acquisita conoscenza e comprensione del sistema di diritto sanitario, sulla scorta dell’evoluzione normativa e giurisprudenziale sui principali temi sostanziali e processuali della materia.
3) Autonomia di giudizio. Lo studente deve essere in grado di esprimere il proprio punto di vista assumendo posizioni argomentate e giuridicamente sostenibili in relazione alle tematiche oggetto del corso.
4) Abilità comunicative. Lo studente deve sapersi esprimere con proprietà di linguaggio.
5) Capacità di apprendimento. Lo studente deve essere in grado di ricostruire i profili storici ed evolutivi del diritto sanitario, illustrando i principi e le regole processuali, applicate agli istituti.

Prerequisiti

Conoscenza delle nozioni di base di diritto privato.

Contenuti

DIRITTO SANITARIO:
Sanità e tutela della salute: evoluzione storica. Profili costituzionali della tutela della salute. Il diritto alla salute come diritto fondamentale e sociale. Gli accertamenti e i trattamenti sanitari volontari e obbligatori. Il consenso informato e l'autodeterminazione del paziente. Il riparto delle competenze legislative ed amministrative e le forme di raccordo tra Stato ed enti territoriali. La determinazione dei livelli essenziali delle prestazioni in ambito sanitario: profili sostanziali e procedimentali. L’organizzazione amministrativa della sanità: il riparto delle funzioni legislative e amministrative; la programmazione sanitaria; i soggetti istituzionali del SSN. Le prestazioni assistenziali. L’intervento del privato nell’erogazione delle prestazioni sanitarie. Autorizzazione, accreditamento, accordi. Le farmacie. Il personale del SSN. La responsabilità sanitaria della struttura e dell'esercente la professione.

DIRITTO DELLO SPORT:
Parte A)
Il concetto di sport dal punto di vista del diritto, il diritto dello sport e le sue fonti, nell’ordinamento italiano, nel diritto comunitario e nel diritto internazionale. Il fenomeno sportivo come ordinamento giuridico e la teoria della pluralità degli ordinamenti. Le fonti dell’ordinamento sportivo.

L’organizzazione sportiva. I soggetti dello sport: gli enti.
Il Comitato Olimpico Nazionale Italiano (CONI). Il Comitato Paralimpico. Le Federazioni sportive nazionali. Gli altri enti sportivi, in particolare le associazioni sportive: costituzione e riconoscimento.
Le persone fisiche. L’atleta: status e diritti dell’atleta. Il diritto alla salute e il doping; il doping genetico; il diritto all’integrità psicofisica e il rischio consentito; il diritto all’immagine, l’indebito utilizzo dell’immagine dell’atleta e il risarcimento del danno. I diritti dell’atleta minore d’età. Diritti dell’atleta e principio di uguaglianza. I diritti dell’atleta straniero e lo ius soli.

L’autonomia privata nello sport. I contratti dello sport
Il contratto di lavoro sportivo tra professionismo e dilettantismo. La legge 23 marzo 1981 n.91. I contratti di sponsorizzazione e merchandising. Il contratto di acquisto di biglietti per manifestazioni sportive. La gestione di impianti sportivi e il contratto di ski pass.

Le responsabilità nell'esercizio e nell'organizzazione delle attività sportive. La responsabilità civile e la responsabilità sportiva. Il sistema della giustizia sportiva e i rapporti con la giustizia statale.
La responsabilità dell’organizzatore di competizioni sportive; la responsabilità del CONI e delle Federazioni sportive; la responsabilità dell’atleta; la responsabilità del gestore di impianti sportivi; la responsabilità dell’istruttore; la responsabilità dei genitori; la responsabilità degli arbitri. Analisi della giurisprudenza. . Il sistema della giustizia sportiva e i rapporti con la giustizia statale.

Metodi didattici

Lezioni frontali, incontri seminariali di approfondimento su temi specifici, esercitazioni in aula.

Verifica dell'apprendimento

Esame orale, articolato in domande che spaziano su tutto il programma di esame finalizzato alla verifica del livello di apprendimento dei principi, delle nozioni e degli argomenti trattati. Tale verifica sarà condotta in base ai seguenti criteri: conoscenza dei principi e degli istituti; chiarezza espositiva; adeguata proprietà di linguaggio; esposizione efficace sorretta da argomentazioni valide e giuridicamente corrette; capacità di sintesi. 1. Numero delle prove che concorrono alla valutazione: 1
2. Obiettivo della prova: verifica del livello di apprendimento dello studente su aspetti fondamentali della materia
3. Modalità di somministrazione (scritto, orale, pratico): orale
4. Tempistica di svolgimento: in base al calendario di esami
5. Durata: circa 30 min
6. Tipologia (es. prova scritta a risposta chiusa, prova pratica, colloquio, ecc.): colloquio
7. Misurazione conclusiva della prova d’esame: lo studente raggiungerà il punteggio minimo qualora riuscirà a dimostrare l’acquisizione di conoscenze di base relative al quadro istituzionale, al sistema delle fonti, ai profili della responsabilità medica ed alla tutela giurisdizionale del paziente. Lo studente otterrà il punteggio massimo quando dimostrerà di aver raggiunto pienamente i risultati attesi, conformemente ai descrittori di Dublino.

Testi

DIRITTO SANITARIO:
R. Balduzzi – G. Carpani, (a cura di), Manuale di diritto sanitario, Il Mulino, ult. ed.
Il docente si riserva, inoltre, di distribuire durante il corso materiale didattico integrativo e di approfondimento di questioni specifiche che è parte integrante del programma di esame.

DIRITTO DELLO SPORT:
PARTE A: G. LIOTTA-L. SANTORO, Lezioni di diritto sportivo, Milano, 2016
PARTE B: M. PITTALIS, Fatti lesivi e attività sportiva, Milanofiori Assago(MI), 2016
Il docente si riserva, inoltre, di distribuire durante il corso materiale didattico integrativo e di approfondimento di questioni specifiche che è parte integrante del programma di esame.

Altre informazioni