Università degli Studi di Napoli "Parthenope"

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico: 
2016/2017
Tipologia di insegnamento: 
Caratterizzante
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Corso di afferenza: 
Corso di Laurea triennale (DM 270) in INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE
Settore disciplinare: 
SCIENZA DELLE COSTRUZIONI (ICAR/08)
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
9
Anno di corso: 
2
Docenti: 
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
72

Obiettivi

Il corso si propone di fornire i fondamenti teorici e gli strumenti operativi per l'analisi dello stato deformativo e tensionale in un corpo continuo. Si affronta in particolare lo studio dei sistemi di travi.

Prerequisiti

E’ necessario aver acquisito i contenuti fondamentali dei corsi di: Analisi Matematica 1 e 2, Algebra e Geometria, Meccanica Razionale (insegnamento propedeutico) ed in particolare:
Concetti di base per le funzioni di una variabile e relative applicazioni: limiti e continuità, la derivate, l’integrale e lo sviluppo in serie di Taylor (da Analisi Matematica 1);
Concetti di base per le funzioni di più variabili: limiti e continuità, derivate parziali, gradiente e derivate direzionali, ascissa curvilinea. Formule di Gauss-Green. Risoluzione di equazioni differenziali lineari (da Analisi Matematica 2);
Concetti di base di algebra lineare e relative applicazioni: vettori, spazi vettoriali, sottospazi; operazioni con i vettori; operatori lineari e matrici; immagine e nucleo di un operatore lineare; discussione e risoluzione di un sistema di equazioni lineari (da Algebra e Geometria).
Concetti di base di cinematica, statica e geometria delle aree: sistemi di vettori, cinematica dei sistemi rigidi piani, vincoli. Forze e coppie, equilibrio, reazioni vincolari, equazioni cardinali della statica, teorema dei lavori virtuali. Baricentro, momenti d’inerzia e loro proprietà (da Meccanica Razionale).

Contenuti

Sollecitazioni nelle strutture (6 ore lezione + 6 ore esercitazione); Modelli strutturali e metodi di calcolo (20 ore lezione + 8 ore esercitazione); Elementi di meccanica dei continui (10 ore lezione + 2 ore esercitazione); Relazioni costitutive, elasticità e comportamento dei materiali (6 ore lezione + 2 ore esercitazione); Il problema di Saint-Venant (10 ore lezione + 2 ore esercitazione).

Metodi didattici

Il corso è organizzato in una parte teorica ed una esercitativa svolte in parallelo.

Verifica dell'apprendimento

La verifica si articola in due prove intermedie (facoltative) e una prova finale scritta (obbligatoria).
L'esame finale consiste in tre esercizi ciascuno dei quali riguarda un diverso blocco di argomenti tra quelli individuati nella descrizione dei contenuti del corso. Il tempo complessivamente previsto per la prova finale è di tre ore. Per ciascuno degli esercizi proposti è indicato esplicitamente il relativo punteggio. Per il superamento dell'esame si richiede un punteggio almeno pari a 18/30.
Il punteggio dell'esame viene determinato mediante la formula:
MAX [0.2 × P1 + 0.2 × P2 + 0.6 × PF; PF]
essendo P1 il punteggio della prima prova intermedia di verifica, P2 il punteggio della seconda prova intermedia di verifica e PF il punteggio della prova finale.

Testi

P. Casini, M. Vasta, Scienza delle Costruzioni, Città Studi; D. Bernardini, Introduzione alla Meccanica delle Strutture, CittàStudi; L. Ascione, Sulla statica delle travi e dei sistemi di travi, Liguori; Appunti e dispense del corso.

Altre informazioni

Argomenti specifici possono essere approfonditi sui testi seguenti: L. Corradi Dell'Acqua, Meccanica delle strutture, vol 1, McGraw-Hill (Il problema di Saint Venant)