Università degli Studi di Napoli "Parthenope"

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico: 
2016/2017
Partizione: 
Matricole dispari
Tipologia di insegnamento: 
Base
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Corso di afferenza: 
Corso di Laurea triennale (DM 270) in SCIENZE MOTORIE
Sede: 
Napoli
Settore disciplinare: 
PSICOLOGIA GENERALE (M-PSI/01)
Crediti: 
6
Anno di corso: 
1
Docenti: 
Ciclo: 
Secondo Semestre

Obiettivi

Il corso si prefigge di fornire le conoscenze di base della psicologia generale e le sue applicazioni in ambito sportivo fornendo competenze applicative 1) sulla progettazione e realizzazione di programmi di allenamento mentale; 2) sull’utilizzo di tecniche di comunicazione funzionali; 3) sulla promozione del benessere psicofisico in ogni fase della vita.

Conoscenza e capacità di comprensione: Lo studente deve dimostrare di conoscere e comprendere 1) i processi cerebrali (cognitivi, motori, emozionali e motivazionali) sottostanti il comportamento; 2) i metodi psicologici per migliorare la prestazione sportiva; 3) l’importanza della salute dell’atleta; 4) le basi psicologiche del benessere correlato allo sport e all’attività fisica.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Lo studente deve dimostrare di essere in grado di utilizzare i concetti acquisiti per progettare e realizzare programmi di allenamento mentale basati sulle tecniche di immaginazione e osservazione dell’azione e sulla gestione dei livelli di attivazione. Inoltre deve dimostrare di conoscere le principali tecniche per aumentare la motivazione e la comunicazione funzionale volta a migliorare l’interazione e la relazione interpersonale. Infine, deve essere anche in grado di promuovere comportamenti salutari al fine di migliorare il benessere psicofisico dell’individuo.

Autonomia di giudizio: Lo studente deve essere in grado di approfondire autonomamente e con spirito critico quanto appreso e di generalizzare i concetti acquisiti anche negli ambiti di ricerca applicata allo sport e al benessere derivato dall’attività fisica.

Abilità comunicative: Lo studente deve avere la capacità di spiegare in maniera semplice, ma utilizzando correttamente il linguaggio scientifico, gli argomenti trattati, anche sotto forma di elaborato scritto.

Capacità di apprendimento: Lo studente deve dimostrare di aver compreso gli obiettivi del corso attraverso la discussione in aula degli argomenti del programma e della letteratura scientifica internazionale avvalendosi anche di percorsi di autovalutazione proposti sulle tematiche trattate.

Prerequisiti

Essendo un insegnamento di base non sono necessari prerequisiti particolari.

Contenuti

Blocco 1. FONDAMENTI SCIENTIFICI DELLA PSICOLOGIA GENERALE E DELLO SPORT (12 ore)

• Metodi di studio della psicologia generale e della psicologia dello sport
• Storia della psicologia generale e della psicologia dello sport
• Obiettivi della psicologia dello sport
• Basi biologiche del comportamento motorio
• Principi di organizzazione generale del sistema nervoso centrale

Blocco 2. PERCEZIONE, AZIONE E COGNIZIONE (12 ore)

• Percezione e azione
• Il sistema specchio negli atleti
• I processi attentivi nello sport
• Apprendimento e memoria
• Le funzioni esecutive e l’eccellenza nello sport
• Emozione, motivazione e personalità nello sport

Blocco 3. Il MIGLIORAMENTO DELLA PRESTAZIONE (12 ore)
• Acquisizione e consolidamento della tecnica (allenamento ideomotorio, apprendimento per osservazione, sonno come processo di consolidamento mnesico)
• Gestione degli stati interni (Biofeedback e neurofeedback, self-talk)
• Miglioramento della motivazione (goal setting)
• Interazione e relazione interpersonale (comunicazione, rapporto allenatore-atleta, figura dell’allenatore, dinamiche di squadra)

Blocco 4. SPORT, ATTIVITÀ FISICA E BENESSERE (12 ore)
• Attività fisica e plasticità cerebrale
• Riserva cerebrale e cognitiva
• Attività fisica adattata ed educazione fisica adattata
• I benefici del gioco sport sulla crescita
• Doping, dipendenze e comportamenti non salutari
• I valori che regala lo sport

Metodi didattici

Verifica dell'apprendimento

La verifica dell’apprendimento si avvale di percorsi di autovalutazione anonimi svolti alla fine di ogni lezione sull’argomento trattato sotto forma di esercitazioni individuali discusse successivamente in gruppo al fine di ripercorrere e riassumere i punti principali. Nella prova finale d’esame, svolta in maniera orale, viene valutata l’acquisizione degli argomenti trattati attraverso l’esposizione sintetica ma allo stesso tempo strutturata e completa e la proprietà del linguaggio scientifico, al fine verificare il livello di raggiungimento degli obiettivi formativi precedentemente indicati.

Testi

Testi di riferimento:
- Mandolesi L (2017) “Manuale di Psicologia generale dello sport”, Il Mulino.
- A cura di D. Spinelli (2002) “Psicologia dello Sport e del movimento umano”, Zanichelli.
Letture consigliate
- Mandolesi L. e Passafiume D. – Psicologia e psicobiologia dell’apprendimento - Springer-Verlag, Milano, 2003
Legrenzi P e Umiltà C (2016) “Una cosa alla volta. Le regole dell’attenzione”, Il Mulino.

Altre informazioni