Università degli Studi di Napoli "Parthenope"

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico: 
2016/2017
Tipologia di insegnamento: 
Caratterizzante
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Corso di afferenza: 
Corso di Laurea triennale (DM 270) in ECONOMIA E COMMERCIO
Sede: 
Napoli
Settore disciplinare: 
ECONOMIA AZIENDALE (SECS-P/07)
Crediti: 
9
Anno di corso: 
2
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
72

Obiettivi

L’obiettivo del corso è quello di fornire tutti gli strumenti necessari per capire la logica contabile e padroneggiare la relativa tecnica, nonché conoscere il bilancio di esercizio. Il corso è sviluppato in modo da introdurre gli studenti ai modelli, ai processi e agli strumenti tipici della ragioneria generale. L’enfasi viene posta, da un lato, sulla rilevazione contabile delle operazioni aziendali e, dall'altro, sulla redazione del bilancio d’esercizio. Lo studente sarà in grado, al termine del corso, di redigere le scritture contabili relative alle diverse operazioni aziendali, di predisporre il bilancio d’esercizio, di leggere il bilancio civilistico nei suoi tratti essenziali.

Conoscenze e capacità di comprensione: Il corso si propone di impartire la conoscenza della logica contabile e del bilancio di esercizio. Le conoscenze e capacità di comprensione sono conseguite mediante lo svolgimento di lezioni frontali, di esercitazioni e l’analisi dei documenti costitutivi del bilancio d’esercizio. La modalità di verifica di tali conoscenze e capacità consiste nello svolgimento di esercitazioni e nella lettura del bilancio di esercizio.
Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Lo studente deve dimostrare di saper redigere le scritture in partita doppia e leggere il bilancio di esercizio. La modalità di verifica di tali capacità di applicare conoscenza e comprensione consiste nello svolgimento di esercitazioni e nell’analisi e lettura dei documenti costitutivi del bilancio di esercizio.
Autonomia di giudizio: Al termine del corso, lo studente sarà in grado di individuare la scrittura contabile di volta in volta corretta per la rilevazione di specifiche operazioni aziendali, nonché di raccogliere e interpretare i dati del bilancio ritenuti utili a determinare giudizi autonomi necessari a supportare i processi decisionali che hanno luogo in azienda. L’autonomia di giudizio viene sviluppata e testata attraverso lo svolgimento di esercitazioni e l’analisi e la lettura dei documenti costitutivi del bilancio di esercizio.
Abilità comunicative: Al termine del corso, lo studente sarà in grado di identificare la corretta scrittura contabile per la rilevazione di determinate operazioni aziendali, nonché di interpretare i dati del bilancio ritenuti utili per comunicare informazioni, idee, problemi e soluzioni ai propri interlocutori. Le abilità comunicative sono sviluppate tramite esercitazioni e mediante l’analisi dei documenti costitutivi del bilancio di esercizio. La verifica dell’acquisizione delle abilità comunicative avviene tramite la valutazione della capacità espositiva e argomentativa dello studente, della sua efficacia comunicativa, della correttezza terminologica in occasione della prova di esame, sia scritta sia orale.
Capacità di apprendimento: Al termine del corso, lo studente avrà maturato capacità di apprendimento che saranno necessarie per intraprendere studi successivi con un elevato grado di autonomia. Le capacità di apprendimento sono conseguite e testate nell’ambito delle lezioni frontali, tramite esercitazioni pratiche e valutate attraverso lo svolgimento della prova di esame, scritta e orale.

Prerequisiti

Al fine di comprendere i contenuti delle lezioni e raggiungere gli obiettivi formativi del corso, lo studente deve possedere le conoscenze impartite nel corso di Economia Aziendale.

Contenuti

L’oggetto di studio della ragioneria. La contabilità generale: sistema e metodo di rilevazione. Il metodo della partita doppia. La rilevazione dei singoli fatti amministrativi in partita doppia.
La rilevazione delle scritture di assestamento di fine periodo. Le scritture di chiusura dei conti e la rilevazione del reddito di esercizio. Le scritture di apertura.
La redazione del bilancio d’esercizio. La normativa in materia di bilancio d’esercizio.

Metodi didattici

Il corso prevede lo svolgimento di lezioni frontali e di esercitazioni.

Verifica dell'apprendimento

L’effettiva acquisizione da parte degli studenti dei risultati di apprendimento attesi è accertata mediante lo svolgimento di una prova scritta ed una prova orale. Nella prova scritta, lo studente deve rispondere a delle domande a risposta aperta e/o multipla, nonché svolgere alcuni esercizi. Lo studente dovrà dimostrare di essere in grado di redigere le scritture in partita doppia, nonché di predisporre, leggere e analizzare il bilancio d’esercizio. La prova orale consisterà in un colloquio sugli argomenti trattati durante il corso.

Testi

Michele Pisani, Le rilevazioni contabili per il bilancio di esercizio, FrancoAngeli, ultima edizione
Francesco Giunta e Michele Pisani, Il bilancio, Maggioli editore, ultima edizione

Altre informazioni