Università degli Studi di Napoli "Parthenope"

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico: 
2015/2016
Partizione: 
Matricole dispari
Insegnamento: 
Tipologia di insegnamento: 
Caratterizzante
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Corso di afferenza: 
Corso di Laurea triennale (DM 270) in ECONOMIA E COMMERCIO
Sede: 
Napoli
Settore disciplinare: 
GEOGRAFIA ECONOMICO-POLITICA (M-GGR/02)
Crediti: 
9
Anno di corso: 
2
Docenti: 
GASPARINI Maria Laura
Ciclo: 
Secondo Semestre

Obiettivi

Attraverso l’apprendimento dei fondamenti della geografia economica, lo studente dovrà:
- comprendere i processi e le modalità che hanno determinato la distribuzione delle società umane sul pianeta e l’utilizzazione delle risorse;
- acquisire la capacità di analizzare in chiave geografica le principali dinamiche socio-economiche del mondo contemporaneo;
- sviluppare capacità critiche per interpretare le possibilità di miglioramento degli assetti attuali attraverso politiche a scala locale e globale.

Risultati attesi dall’apprendimento
- Conoscenza e capacità di comprensione: il corso intende fornire le conoscenze utili per comprendere che le attività economiche sono inserite in un sistema economico-territoriale nel quale la diversa organizzazione spaziale degli elementi è causa degli evidenti e persistenti squilibri regionali.
- Capacità di applicare conoscenza e comprensione: a fine corso lo studente deve essere in grado di conoscere, comprendere e applicare le strutture basilari, i metodi e gli strumenti della Geografia Economica, oltre che interpretare i fenomeni economici e territoriali in atto nel mondo, le problematiche e i casi di studio proposti.
- Autonomia di giudizio: lo studente deve esser in grado di approfondire autonomamente quanto appreso e sviluppare capacità critiche per analizzare ed interpretare in chiave geografica le principali dinamiche socio-economiche in atto.
- Abilità comunicative: lo studente deve essere in grado di rispondere in modo chiaro ed esaustivo alle domande formulate in sede di esame dimostrando proprietà di linguaggio geografico ed adeguata capacità di elaborare e comunicare le conoscenze acquisite.
- Capacità di apprendimento: l’apprendimento è basato soprattutto sul ragionamento, per cui lo studente deve non solo dimostrare buone capacità di apprendimento ma anche sapere approfondire le proprie conoscenze su riferimenti bibliografici pertinenti e di rilievo per le tematiche trattate.

Prerequisiti

conoscenza dei concetti di base di economia e di geografia generale.

Contenuti

Il corso è diviso in due parti. La prima parte (48 h) riguarderà i concetti di base della geografia economica (spazio geografico, relazioni orizzontali e verticali, regione economica, ecc.), il rapporto tra geografia e ambiente, la geografia della popolazione, la geografia dell’agricoltura e degli spazi rurali, la geografia dell’industria e degli spazi industriali, le dinamiche degli spazi urbani, lo spazio dei servizi (trasporti, comunicazioni, commercio, turismo).
La seconda parte (24 h) sarà dedicata all’approfondimento di alcune tematiche relative al “sistema Italia ” con particolare riferimento alla situazione geo-economica del paese.

Metodi didattici

Verifica dell'apprendimento

A fine corso, la prova di verifica consisterà in un esame scritto con domande a risposta aperta volte ad accertare la capacità dello studente di elaborare e comunicare le conoscenze acquisite. Per i corsisti potrebbero essere svolte verifiche periodiche.

Testi

Dematteis G., Lanza C., Nano F., Vanolo U., “Geografia dell’economia mondiale”, Utet, Torino.
Gasparini M.L. (a cura di), “L’Italia geoeconomica”.

Materiale ulteriore a cura del docente è consultabile sulla piattaforma e-learning modalità Blended.

Altre informazioni