Università degli Studi di Napoli "Parthenope"

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico: 
2016/2017
Tipologia di insegnamento: 
Caratterizzante
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Corso di afferenza: 
Corso di Corso di Laurea Magistrale in MANAGEMENT PUBBLICO
Sede: 
Napoli
Settore disciplinare: 
DIRITTO DEL LAVORO (IUS/07)
Crediti: 
5
Anno di corso: 
2
Docenti: 
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
40

Obiettivi

conoscenza dei principali istituti relativi alla disciplina dei rapporti di lavoro nelle amministrazioni pubbliche;
capacità di analizzare le principali dinamiche relative ai rapporti di lavoro nelle amministrazioni pubbliche.
Risultati di apprendimento attesi:
- Conoscenza e capacità di comprensione: lo studente deve avere la capacità di comprendere gli aspetti evolutivi e normativi del diritto del lavoro e previdenziale nell’ordinamento italiano.
- Capacità di applicare conoscenza e comprensione: lo studente deve essere in grado di analizzare e valutare le problematiche applicative del lavoro nelle pubbliche amministrazioni.
- Autonomia di giudizio: lo studente deve avere la capacità di valutare in maniera autonoma gli interventi legislativi volti a bilanciare la tutela dei lavoratori e il buon funzionamento del mercato.
- Abilità comunicative: lo studente deve avere la capacità di comunicare i contenuti essenziali degli istituti giuridici attraverso un linguaggio specialistico.
- Capacità di apprendimento: lo studente deve saper autonomamente consultare fonti legislative e giurisprudenziali.

Prerequisiti

Conoscenza delle istituzioni di diritto pubblico

Contenuti

Disciplina del rapporto di lavoro pubblico e spazi di autonomia negoziale nel rapporto di lavoro
Fonti e contrattazione collettiva nel pubblico impiego (9 h) ; il sistema del reclutamento dei pubblici dipendenti (6 h) ; la disciplina del lavoro flessibile nel pubblico impiego (9 h); la dirigenza pubblica (8 h); i limiti al potere disciplinare nel pubblico impiego (8 h).

Metodi didattici

Tradizionale: il corso è articolato con lezioni frontali orali ed, eventualmente, attività seminariali.

Verifica dell'apprendimento

La verifica dell’apprendimento si basa su un colloquio orale della durata di trenta minuti, nell’ambito del quale lo studente – in risposta a quesiti su tre temi generali affrontati nel corso – è chiamato a illustrare in maniera critica il funzionamento degli istituti giuridici e la loro finalità. Lo studente, attraverso il colloquio, dovrà mostrare di orientarsi adeguatamente nella sistematica giuslavoristica e di coglierne gli elementi distintivi di fondo. Durante il corso sono previste esercitazioni e prove scritte per la verifica dell’apprendimento; generalmente lo studente risponde a una batteria di domande, aperte e chiuse, che compendiano il programma svolto sino a quel momento.
Il voto finale, in trentesimi, terrà conto: a) della chiarezza e dell’ordine espositivo; b) della proprietà del linguaggio; c) della capacità di ragionamento sistematico.

Testi

M. Esposito, V. Luciani, A. Zoppoli, L. Zoppoli (a cura di), La riforma dei rapporti di lavoro nelle pubbliche amministrazioni. Commento alle innovazioni della XVII Legislatura (2013-2018) con particolare riferimento ai d.lgs. nn. 74 e 75 del 25 maggio 2017 (c.d. Riforma Madia), Giappichelli, 2018

Altre informazioni