Università degli Studi di Napoli "Parthenope"

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico: 
2016/2017
Tipologia di insegnamento: 
Affine/Integrativa
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Corso di afferenza: 
Corso di Corso di Laurea Magistrale in MANAGEMENT PUBBLICO
Sede: 
Napoli
Settore disciplinare: 
DIRITTO PENALE (IUS/17)
Crediti: 
6
Anno di corso: 
2
Docenti: 
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
48

Obiettivi

La sistemica diffusione delle pratiche corruttive
è un fattore che incide negativamente non solo
sulla funzionalità dei singoli apparati
amministrativi e dell’intera P.A., ma, ancora più
a fondo, sulle stesse dinamiche di crescita
economica del paese, nonché su quelle di
equilibrata ridistribuzione delle risorse pubbliche
all’interno di uno Stato sociale di diritto. Scopo
dell’insegnamento, pertanto, è quello di fornire
agli studenti tutte le conoscenze necessarie
affinché, nell’ottica di una futura acquisizione di
incarichi direttivi all’interno delle amministrazioni
e delle imprese pubbliche, possano contribuire
al diffondersi, all’interno delle stesse, di una
“cultura della legalità”, quale necessario
presupposto per la riduzione o l’eliminazione di
comportamenti infedeli nella P.A.
A tale scopo l’insegnamento si compone di
due moduli coordinati, con i quali si intende
fornire agli studenti un approccio
interdisciplinare, che unisca alla necessaria
conoscenza della normativa di contrasto alla
corruzione - che prevede sia strumenti di natura
penale che amministrativa - le conoscenze
relative alla gestione ed all’innovazione di quei
processi organizzativi all’interno delle strutture
pubbliche che siano funzionali al contenimento
ed all’eliminazione di possibili situazioni di
conflitto di interessi ed alla contestuale
diffusione di una corretta cultura
comportamentale dei soggetti pubblici.

Prerequisiti

nessun prerequisito

Contenuti

L'insegnamento ha ad oggetto la disciplina giuridica dei principali reati dei pubblici ufficiali contro la P.A. Parte del programma è dedicata anche all'analisi di ulteriori elementi di conoscenza di tali fattispecie delittuose, e specificamente dei loro aspetti sociologici e criminologici.

Metodi didattici

- Lezioni frontali
- Seminari di approfondimento mediante discussione con gli studenti
- Analisi di testi normativi e fonti giurisprudenziali, anche mediante utilizzo di apposite banche dati

Verifica dell'apprendimento

L’effettiva acquisizione da parte degli studenti
dei risultati di apprendimento attesi è accertata
mediante lo svolgimento di una prova scritta
composta da sei domande aperte da 5 punti
ciascuna. Il tempo a disposizione è di circa
un’ora. Ad integrazione della prova scritta gli
studenti potranno anche sostenere una prova
orale facoltativa. Una parte della valutazione
finale può essere costituita dalla valutazione dei
lavori di gruppo

Testi

- Fiandaca-Musco, Diritto penale, Parte
speciale, vol. 1, ult. ed., 2012, pp. 155-167 e 218-
239 e addenda di aggiornamento.
N.b. durante il corso verrà individuato ulteriore
materiale didattico di supporto e di
aggiornamento rispetto alle tematiche trattate
(articoli, schemi e mappe concettuali, sentenze
commentate)

Altre informazioni