Università degli Studi di Napoli "Parthenope"

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico: 
2014/2015
Tipologia di insegnamento: 
A scelta dello studente
Tipo di attività: 
Opzionale
Corso di afferenza: 
Corso di Laurea triennale (DM 270) in SCIENZE MOTORIE
Settore disciplinare: 
ECONOMIA E GESTIONE DELLE IMPRESE (SECS-P/08)
Crediti: 
3
Anno di corso: 
3
Docenti: 
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
24

Obiettivi

MODULO 3 CFU SECS S03
Gli obiettivi formativi dell’insegnamento fanno riferimento alle dimensioni legate all’ Innovazione dei contesti organizzativi e alle rilevazioni statistiche. Il modulo intende altresì fornire una serie di strumenti statistici utili per l’analisi dei dati.

Risultati di apprendimento attesi
Conoscenza e capacità di comprensione.
il corso intende fornire le conoscenze necessarie per comprendere la struttura economia dei settori di attivita' economica e dei metodi quantitativi utilizzabili, in modo da e consentire allo studente di analizzare, attraverso opportuni metodi statistici, le informazioni quantitative disponibili.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione.
Il corso è finalizzato a fornire allo studente gli strumenti di analisi e le competenze per applicare i concetti e le metodologie apprese.

Autonomia di giudizio
Attraverso lo studio di approcci teorici diversi lo studente potrà comprendere ed interpretare gli indicatori di fenomeni semplici e complessi costruiti sulla base dell’informazione disponibile, migliorando la propria capacità di giudizio. La presentazione del docente di casi di studio sarà indirizzata al perseguimento di analoghi obiettivi.

Abilità comunicative.
La presentazione delle applicazioni pratiche sarà svolta in modo da consentire l’acquisizione della padronanza di linguaggio, nel senso che lo studente, completato il corso, acquisirà la capacità di esprimere - con chiarezza e con linguaggio appropriato – sia le assunzioni che i risultati del modello, in modo da veicolare opportunamente quanto acquisito.

Capacità di apprendimento.
La capacità di apprendimento dello studente sarà stimolata delle presentazioni e le discussione in aula. Gli studenti saranno avviati lungo diversi percorsi al fine di affinare ed approfondire, anche condividendo l’esperienza con altri discenti, argomenti presentati dal docente al fine di realizzare digressioni e/o analisi dettagliate.

Modulo 3 CFU – SECS-P/08

Obiettivi formativi
Scopo dell’insegnamento è di fornire conoscenza generale e approfondita delle complessità teoriche e operative legate alla gestione dei rapporti intercorrenti tra imprese e ambiente esterno (es. concorrenza, istituzioni, mercati ecc.). L’attenzione si focalizza sulle condotte strategiche volte a creare valore per le imprese industriali e di servizi per mezzo delle loro quotidiane interazioni con il mondo esterno, in particolare quello relativo al loro settore industriale.

Prerequisiti

Capacità di ragionamento. La preparazione della materia e la frequenza delle lezioni richiedono competenza di base che di norma corrisponde a quella che consente il completamento del corso di studio di primo livello a cui afferiscono gli studenti. E' comunque prevista un’integrazione con opportuna bibliografia di riferimento.

Contenuti

Modulo Secs s/03
Il corso intende focalizzare i seguenti tre aspetti:
1. I concetti introduttivi inerenti la classificazione delle attività economiche (1 CFU, 8 ore)
2. Le Indagini statistiche ed i metodi quantitativi per l’Interpretazione dei dati (organizzazione dei dati in forma tabellare e grafica; sintesi e descrizione dei dati; analisi dell’associazione tra due caratteri) (1 CFU, 8 ore)
3. Aspetti statistici dell’innovazione nelle imprese (1 CFU, 8 ore)
L’ obiettivo formativo del modulo “statistico”, a completamento di quanto proposto dagli altri due moduli, è fornire agli studenti gli strumenti idonei per una corretta interpretazione dei dati disponibili in diversi ambiti di studio.

Modulo Secs P/08
Il corso affronta i seguenti temi:
1. Le principali teorie economiche sulle relazioni impresa-mercato, proponendo un nuovo quadro interpretativo in relazione alle interazioni tra le dimensioni microeconomiche e macroeconomiche;
2. I paradigmi economici dominanti che analizzano implicitamente o esplicitamente le relazioni tra l’impresa e l’ambiente di riferimento (prospettiva teorica dell’economia neoclassica, dell’economia industriale, dello strategic management, dell’economia d’impresa);
3. I punti di svolta per ogni paradigma verso la complessità, identificando nuove prospettive per l’interpretazione delle relazioni micro-macro – “la logica della complessità sistemica”.

Metodi didattici

Lezioni frontali; esercitazioni. Impostazione della classe come spazio di lavoro e discussione in cui gli argomenti vengono discussi tra i discenti e con il docente.

Verifica dell'apprendimento

La verifica si basa su un colloquio orale volto ad accertare la preparazione dello studente e la sua
capacità di problem solving rispetto a problematiche non strutturate.

Testi

Modulo Secs S/03
Materiale didattico a cura del docente (dispense ed esercizi scaricabili dal sito www.disaq.uniparthenope.it).
Mecatti F. (2015), Statistica di base–come quando perché, McGraw Hill Edu, u.e. [capp.1,2,3,4,5(tranne5.4),6(tranne6.2.e6.3),7(tranne7.4),9,11(tranne11.2,11.3,11.4,11.5,11.6,11.7),13(solo13.1,13.2,13.3)]
ISTAT(2014),L’innovazione nelle imprese: anni2010-2012, Statistiche, dicembre [http://www.istat.it/it/archivio/141023]

Modulo secs p/08
Letture consigliate:
Mazzoni C. (2008), Le relazioni impresa-settore-mercati, Carocci, Roma (selezione di capitoli).
Altre letture potranno essere fornite durante il corso.

Altre informazioni

E' opportuna la capacità di leggere e tradurre testi in inglese