Università degli Studi di Napoli "Parthenope"

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico: 
2014/2015
Tipologia di insegnamento: 
A scelta dello studente
Tipo di attività: 
Opzionale
Corso di afferenza: 
Corso di Laurea triennale (DM 270) in SCIENZE MOTORIE
Settore disciplinare: 
PSICOBIOLOGIA E PSICOLOGIA FISIOLOGICA (M-PSI/02)
Crediti: 
3
Anno di corso: 
3
Docenti: 
MANDOLESI Laura
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
24

Obiettivi

Conoscenza e comprensione
Lo studente deve dimostrare di conoscere e comprendere le problematiche bio-psico-sociali e nutrizionali relative alle condizioni di obesità e di magrezza e il ruolo dell’esercizio fisico e della corretta alimentazione nella prevenzione e nel trattamento di queste condizioni, con particolare riguardo all’età pediatrica. Lo studente deve dimostrare di conoscere e comprendere le basi biologiche del comportamento alimentare nella normalità e nella patologia considerando l’importanza dei fattori ambientali nelle scelte alimentari che guidano l’individuo dando particolare enfasi agli aspetti cognitivi, emozionali e motivazionali;
Capacità di applicare conoscenza e comprensione
Lo studente deve essere in grado di definire le categorie di eccesso ponderale, identificare individui con disturbi del comportamento alimentare e con sindrome di Prader Willi, valutare l’entità della limitazione delle capacità fisiche in relazione al peso e riconoscere deficit nelle funzioni cognitivo-spaziali, capire il significato di corretto apporto calorico in una dieta e riconoscere i differenti alimenti e nutrienti; capire il valore energetico degli alimenti ed essere in grado di calcolare il dispendio e fabbisogno energetico dell’organismo. comprendere ed essere capace di utilizzare le varie metodologie atte a valutare uno stato di salute ottimale, ideare protocolli di attività fisica adattata all’eccesso ponderale in età pediatrica e protocolli personalizzati di attività fisica adattata in grado di migliorare i deficit cognitivi rilevati attraverso particolari test neuropsicologici comportamentali; riconoscere i segni di disagio legato ad esperienze di bullismo o di disturbi dell’immagine corporea.
Autonomia di giudizio Lo studente deve essere in grado di approfondire autonomamente quanto appreso, ponendosi in maniera critica e integrando le conoscenze derivanti dai moduli di Pediatria, Biochimica della nutrizione e di Neurobiologia, al fine di sviluppare un approccio integrato e multidisciplinare nei confronti di soggetti con obesità e disturbi del comportamento alimentare in modo da pervenire ad un’autonomia di giudizio sempre più ampia.
Abilità comunicative Lo studente deve essere in grado di spiegare in maniera semplice, ma con un linguaggio scientificamente corretto, le conoscenze acquisite con particolare riguardo alla promozione di comportamenti salutari per la prevenzione dell’obesità e dei disturbi del comportamento alimentare.
Capacità di apprendimento: Lo studente deve dimostrare di aver compreso gli obiettivi del corso attraverso la discussione in aula degli argomenti del programma, l’analisi di articoli scientifici internazionali e percorsi di autovalutazione sulle tematiche proposte.

Prerequisiti

Lo studente deve possedere conoscenze generali fornite dai corsi di Biochimica, Fisiologia, Metodi e didattiche delle attività motorie, Metodi e didattiche delle attività sportive. Inoltre deve possedere conoscenze dei fondamenti anatomo-fisiologici relativi al Sistema Nervoso e le conoscenze di base della psicologia generale e della psicologia dello sport.

Contenuti

Il corso è suddiviso in 3 moduli: Pediatria (24 hh), Biochimica della nutrizione (24 hh) e Neurobiologia (24 hh)

Modulo di Pediatria
Blocco 1 Crescita e sviluppo
La crescita staturo-ponderale e la pubertà. Tessuto adiposo, distribuzione e funzione. Modifiche della composizione corporea con l’età. Misure antropometriche: BMI, pliche e circonferenze. I percentili. Definizione di sottopeso, sovrappeso, obesità nel bambino e nell’adulto
Blocco 2 Obesità
Epidemiologia. Cause. Conseguenze fisiche e correlati psico-sociali
Blocco 3 Magrezza
Epidemiologia. Cause. Disturbi del comportamento alimentare e dell’immagine corporea. Conseguenze..
Blocco 4 Strategie di controllo del peso
Modifica dei comportamenti alimentari e motori, riduzione della sedentarietà. Difficoltà fisiche e psicologiche al movimento. Esercizio fisico adattato alla gravità dell’obesità nel bambino (tipo, intensità, frequenza).
Blocco 5 Strategie di prevenzione dell’obesità e dei disturbi del comportamento alimentare
L’importanza dell’efficienza fisica per la salute. Il ruolo della famiglia, della scuola e della comunità.

Modulo di Biochimica della nutrizione
Blocco 1. Concetti di nutrizione
Paradosso alimentare. Educazione alimentare. Valutazione stato nutrizionale.
Blocco 2. Idratazione. Metabolismo e bilancio idrico.
Blocco 3. Nutrienti
Macronutrienti. Proteine. Lipidi. Carboidrati. Indice e carico glicemico degli alimenti. Le fibre. Fabbisogno nutrizionale.
Micronutrienti. Vitamine idrosolubili e liposolubili. Fitocomposti. Antiossidanti. Nutraceuticals. Minerali. Macroelementi. Microelementi. Oligoelementi.
Blocco 4. Gli alimenti
Caratteristiche e classificazione degli alimenti.
Blocco 5. Bioenergetica e fabbisogno energetico
Bomba calorimetrica. Coefficiente di digeribilità. Calorie dei macronutrienti. Metabolismo basale. Calorimetria diretta ed indiretta. Termogenesi indotta dalla dieta e dall’attività fisica. LARN.
Blocco 6. Analisi della composizione corporea
Massa magra. Massa grassa. Composizione corporea. Modelli bicompartimentale pentacompartimentale. Valutazione della composizione corporea. Metodi diretti ed indiretti.
Blocco 7. Alimentazione equilibrata
Dieta mediterranea. Piramide alimentare. Ripartizione macronutrienti.
Blocco 8. Nutrigenetica e nutrigenomica
Evoluzione alimentare. Dieta del DNA.
Blocco 9. Regolazione metabolica del ciclo alimentazione e digiuno
Periodi di nutrizione e di digiuno: vie metaboliche coinvolte. Metabolismo glucidico. Insulina e glucagone.

Modulo di Neurobiologia
Blocco 1: Struttura e funzione del SNC
Macroanatomia e neurofisiologia del sistema nervoso centrale, del sistema nervoso autonomo e del sistema nervoso enterico. Neurone e glia.
Blocco 2: Sistemi di regolazione alimentare
Fame e appetito. L’ipotalamo e il centro della fame e della sazietà. Segnali di regolazione della fame a breve e a lungo termine. Regolazione del peso e del grasso corporeo. Grelina, leptina e insulina. Umore e temperatura. Sonno, fabbisogno di sonno in età pediatrica e regolazione alimentare. Zucchero e i circuiti della dipendenza.
Blocco 3: Cibo e cervello
Nutrienti per il cervello (fosforo, acidi grassi e vitamina D). Serotonina e benessere. Neuroplasticità e cibo. Riserva cerebrale e riserva cognitiva.
Blocco 4: Obesità, magrezza e funzioni cognitive
Funzioni cognitive e funzioni esecutive. Principali test comportamentali per la valutazione delle funzioni cognitive in età pediatrica. Confronto tra bambini sani, obesi e con obesità sindromiche (Sindrome di Prader Willi). Effetti della sedentarietà e della malnutrizione in eccesso o in difetto sulle funzioni cognitive. Disturbi del comportamento alimentare nello sport.

Metodi didattici

Verifica dell'apprendimento

Testi

Testi di riferimento
Modulo di Pediatria
Dispense del docente e selezione di articoli scientifici a supporto delle dispense reperibili su http://e-scienzemotorie.uniparthenope.it/moodle/course/view.php?id=29
G. Valerio Eziopatogenesi- Fattori ambientali: attività fisica. in “L’obesità in età evolutiva”. a cura di L. Iughetti, S. Bernasconi. McGraw-Hill, Milano 2005 pp 66-70
G. Valerio Strategie di controllo del peso corporeo - L’ attività fisica nel trattamento dell’ obesità. In “L’ obesità in età evolutiva” a cura di L. Iughetti, S. Bernasconi. McGraw-Hill, Milano 2005 pp 169-174
G. Valerio Strategie di controllo del peso corporeo - Riduzione della sedentarietà. In “L’ obesità in età evolutiva” a cura di L. Iughetti, S. Bernasconi. McGraw-Hill, Milano. 2005 pp 174-177
G. Valerio L’attività fisica quale strategia primaria di controllo dell’obesità infantile. In “Il cibo e la mente” a cura di V. Zappia, M. Fabrazzo, M. Di Sapio, G. De Benedetta, Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, Napoli 2010. pp139-146,ISBN 978-88-89946-07-7
G. Valerio, L. Iannone Comportamento alimentare, immagine corporea e sport. La rivincita dei corpi. Movimento e sport nell’agire educativo. FrancoAngeli Editore, Milano 2010: pp 169-175 978-88-568-3472-7

Modulo di Biochimica della nutrizione
Appunti forniti dal docente disponibili sul sito del corso http://e-scienzemotorie.uniparthenope.it/moodle/course/view.php?id=29
Testi consigliati per un approfondimento:
-Pierluigi Biagi, Antonio Di Giulio, Amelia Fiorilli, Antonello Lorenzini. - “Nutrizione per lo sport 1 - Principi di nutrizione” - Casa Editrice Ambrosiana
-Ugo Leuzzi, Ersilia Belocco, Davide Barreca “Biochimica della nutrizione” Zanichelli

Modulo di Neurobiologia
L. Mandolesi “Cibo, cervello e comportamento”. Bibliotheka Edizioni, Roma, 2016.
L. Mandolesi “Neuroscienze dell’attività motoria. Verso un sistema cognitivo-motorio”. Springer-Verlag, Milano, 2012.
L. Dalla Ragione, M. Scoppetta “Giganti d’argilla. Disturbi del comportamento alimentare”. Il Pensiero Scientifico Editore, Roma, 2009.
L. Dalla Ragione, S. Pampanelli “Prigionieri del cibo. Riconoscere e curare il disturbo da alimentazione incontrollata”. Il Pensiero Scientifico Editore, Roma, 2016.
Foti et al. (2011), Behav. Genet. 41(3):445-56. doi: 10.1007/s10519-011-9471-4. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/21541643

Altre informazioni