Università degli Studi di Napoli "Parthenope"

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico: 
2015/2016
Insegnamento: 
Tipologia di insegnamento: 
Caratterizzante
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Corso di afferenza: 
Corso di Laurea triennale (DM 270) in ECONOMIA E AMMINISTRAZIONE DELLE AZIENDE
Sede: 
Napoli
Crediti: 
5
Anno di corso: 
2
Docenti: 
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
40

Obiettivi

Descrittori di Dublino.
1. Conoscenza e capacità di comprensione:
l'insegnamento si propone di fornire allo studente le conoscenze di base circa il funzionamento del sistema economico in aggregato, in funzione propedeutica allo studio delle politiche macroeconomiche. La comprensione delle motivazioni e delle conseguenze macroeconomiche delle politiche pubbliche è, infatti, da considerarsi bagaglio conoscitivo essenziale in vista degli sbocchi occupazionali del presente Corso di Studio. Il progresso della capacità di comprensione sarà verificato quotidianamente durante lo svolgimento del corso, adottando metodi didattici interattivi, che stimolino il dibattito tra gli studenti e che rivelino eventuali difetti di comprensione.
2. Capacità di applicare conoscenza e comprensione: La formazione di professionisti esperti dell’economia e dell’amministrazione delle aziende necessita la trasmissione di capacità di analisi critica della realtà economica in cui le aziende operano. Al confronto tra le teorie e l'evidenza empirica sarà dunque assegnato un ruolo centrale nell'insegnamento. La verifica delle capacità di applicazione delle conoscenze sarà affidata ad esercitazioni periodiche e a simulazioni d'esame, consistenti nello svolgimento di esercizi numerici riguardanti i modelli macroeconomici illustrati durante il corso e nell'applicazione dei modelli teorici a casi studio di politica economica, con particolare enfasi sui casi di maggiore attualità.
3. Autonomia di giudizio: l'autonomia di giudizio e di capacità critica saranno stimolate illustrando le limitazioni delle teorie e delle politiche macroeconomiche esistenti, sia rispetto all'evidenza empirica, sia alla luce delle questioni metodologiche ed epistemologiche.
4. Abilità comunicative: lo studente deve acquisire la capacità di esporre, con appropriato linguaggio tecnico, i temi appresi durante il corso, dimostrando capacità di analisi, di sintesi e di applicazione delle conoscenze acquisite. La verifica sarà effettuata nel corso delle esercitazioni, quando agli studenti sarà chiesto di spiegare alla classe come risolvere gli esercizi e come applicare le teorie e le politiche, e in sede di esame orale.
5. Capacità di apprendimento: al termine del corso, lo svolgimento dell'esame, insieme alle esercitazioni,all'analisi dei casi studio, ai dibattiti in aula e alle simulazioni d’esame avranno fornito sufficienti elementi di valutazione della capacità di apprendimento.

Prerequisiti

Non sono previste propedeuticità per l'iscrizione agli esami di Macroeconomia, tuttavia si raccomanda la frequenza al corso e lo studio del programma in seguito al superamento degli esami di Metodi Matematici dell'Economia e di Microeconomia. Gli strumenti matematici richiesti sono: calcolo algebrico elementare, studio di funzioni, nozioni di base di geometria analitica, sistemi di equazioni lineari, derivate di funzioni elementari e composte.

Contenuti

Programma del corso.
Introduzione: fatti d’interesse della macroeconomia, cenni di storia del pensiero economico. Il breve periodo: mercato dei beni; mercati finanziari e monetari; il modello IS-LM. Il medio periodo: il mercato del lavoro; il modello AS-AD; la curva di Phillips; inflazione e crescita della moneta. Le aspettative: nozioni di base; aspettative nei mercati finanziari; aspettative nelle decisioni di consumo e investimento; il modello IS-LM con le aspettative; aspettative e politica economica. Economia aperta: produzione, tasso d’interesse e tasso di cambio; regimi di cambio; il modello IS-LM in economia aperta; aree valutarie ottimali. Politica macroeconomica: politica monetaria; politica fiscale; il bilancio pubblico.

Modalità di accertamento dei risultati di apprendimento.
L’esame sarà suddiviso in una prova scritta ed una prova orale. La prova scritta consta di due parti: la parte A comprende esercizi su due tra i principali argomenti del corso; la parte B consiste di una lista di domande vero/falso. L’accesso alla prova orale è consentito ai candidati che abbiano superato almeno una parte della prova con almeno il 60% dei punti in palio, e lo svolgimento della prova orale è obbligatorio, pena la bocciatura, per coloro che abbiano superato soltanto una parte.
Ad ogni esercizio e ad ogni quesito vero/falso è infatti associato un punteggio. In sede di correzione della prova scritta, è attribuito il punteggio pieno soltanto agli esercizi svolti correttamente e adeguatamente illustrati, e per quanto riguarda le domanda vero/falso soltanto alle risposte sufficientemente motivate. Un punteggio ridotto è assegnato in caso di errori di calcolo e di motivazioni parziali, mentre valgono un punteggio nullo gli esercizi con errori di procedura e le risposte sbagliate ai quesiti vero/falso.

Metodi didattici

Verifica dell'apprendimento

Testi

Blanchard O., Amighini A., Giavazzi F., Scoprire la macroeconomia I. Quello che non si può non sapere. Il Mulino.

Blanchard O., Amighini A., Giavazzi F., Scoprire la macroeconomia II. Un passo in più. Il Mulino.

Entrambi i testi sono richiesti. In aggiunta, gli studenti possono esercitarsi usando il seguente testo:

Findlay D.W., Esercizi di macroeconomia. Il Mulino.

Altre informazioni