Università degli Studi di Napoli "Parthenope"

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico: 
2015/2016
Tipologia di insegnamento: 
Caratterizzante
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Corso di afferenza: 
Corso di Laurea triennale (DM 270) in MANAGEMENT DELLE IMPRESE INTERNAZIONALI
Sede: 
Napoli
Settore disciplinare: 
ECONOMIA E GESTIONE DELLE IMPRESE (SECS-P/08)
Crediti: 
9
Anno di corso: 
2
Docenti: 
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' frontale: 
72

Obiettivi

Il corso, in generale, si pone l’obiettivo di illustrare le criticità più attuali cui deve far fronte chi si occupa, sotto il profilo operativo e/o teorico, di Operations Management, presentando prassi e strumenti applicabili in vari contesti aziendali, siano essi industriali o di servizi.

Risultati attesi dell’apprendimento
Conoscenza e capacità di comprensione: Lo studente dovrà dimostrare di conoscere i principali modelli teorici utili alla gestione della produzione e della supply-chain nelle imprese industriali e di servizi.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Lo studente dovrà dimostrare di saper applicare i succitati modelli teorici e le prassi gestionali in contesti organizzativi reali e/o ipotetici.

Autonomia di giudizio: Lo studente dovrà dimostrare di saper scegliere tra le diverse prassi manageriali e/o i modelli teorici appresi quelli più appropriati alla risoluzione delle criticità operative caratterizzanti il contesto aziendale proposto.

Abilità comunicative: Lo studente dovrà dimostrare di saper comunicare con il docente in modo chiaro utilizzando un vocabolario appropriato.

Capacità di apprendimento: Lo studente dovrà dimostrare una buona capacità di apprendimento e di applicazione delle nozioni e dei concetti discussi durante il corso.

Prerequisiti

Nozioni e conoscenze di base sulla gestione, organizzazione e meccanismi delle imprese industriali e di servizi.

Contenuti

Durante il corso si analizzano gli aspetti, le relazioni e le risorse più rilevanti per una corretta gestione della produzione e della logistica d’impresa. Tale analisi comprende anche:
- una attenta carrellata sull’evoluzione dei diversi modelli di gestione del prodotto-processo succedutesi nel tempo in risposta alle modificazioni del contesto competitivo delle imprese;
- una discussione sulle interdipendenze tra la funzione di produzione dell’impresa e le altre funzioni aziendali e/o altri soggetti esterni;

Argomenti centrali delle lezioni sono poi i tradizionali metodi di programmazione e di controllo della produzione, il layout degli impianti e la pianificazione del fabbisogno dei materiali (Material Requirements Planning e sistemi Just in Time). Particolare attenzione è dedicata anche ai concetti di qualità, tempo e flessibilità, considerati come fattori di competitività per le imprese.
Per quanto concerne la logistica si affronteranno, tra gli altri, i temi del ruolo economico delle scorte, processi di approvvigionamento e distribuzione nell'ambito della logistica integrata di filiera (supply-chain management), le attività di magazzinaggio e movimentazione. Per ciascun argomento si presenteranno le principali tecniche operative utilizzate dalle imprese e casi aziendali.
Il corso approfondisce, infine, il tema dello sviluppo e della produzione di tecnologie innovative nelle reti di imprese.

Metodi didattici

Verifica dell'apprendimento

La verifica dell’apprendimento avviene tramite una prova scritta e orale (entrambe obbligatorie). Entrambe le prove sono volte a verificare le conoscenze teoriche relative agli argomenti appresi durante il corso. La prova scritta, in particolare, sarà composta da domande a riposta multipla e a risposta aperta.

Testi

Richard B. Chase, Robert F. Jacobs, Alberto Grando, Andrea Sianesi (2012), Operations Management nella produzione e nei servizi 3/ed, McGraw-Hill, Milano.

Schiavone F. (2008), Conoscenza, Imprenditorialità, Reti. Valore e Innovazione nei distretti tecnologici, CEDAM, Padova.

Altre informazioni