Università degli Studi di Napoli "Parthenope"

13/07/2021
img_6974.jpg

Nei suggestivi spazi di Villa Doria d’Angri, nel corso dell’evento ‘Due passi dal futuro’, sono stati presentati i risultati del progetto PAUN – Parco Archeologico Urbano di Napoli, un progetto di rilancio dei beni archeologici attraverso le nuove tecnologie.  

Il progetto di digitalizzazione PAUN è stato realizzato dal Distretto ad Alta Tecnologia per i Beni Culturali Databenc ed ha visto la partecipazione, tra gli altri enti, del Dipartimento di Scienze e Tecnologie dell' Università Parthenope.  

Tra i contributi del dipartimento al progetto la realizzazione, da parte del laboratorio IMTG diretto dal prof. Gerardo Pappone, di un innovativo drone marino per rilievi geoarcheologici e geomorfologici finalizzati alla ricostruzione ad alta risoluzione dei paesaggi sommersi costieri e utilizzato per i i rilievi nello specchio d’acqua antistante il Castel dell’Ovo. Il drone ARGO è una piattaforma di tipo USV (Unmanned Surface Vehicle) in grado di operare sia in modalità autonoma che manuale principalmente nei settori marini caratterizzati dalla bassa profondità e dalla vicinanza della linea di costa. La completa suite di sensori geofisici e videografici-fotogrammetrici di cui è dotato consente di acquisire informazioni ad alta definizione sul patrimonio archeologico sommerso contribuendo tramite attività di “Smart Innovation” al rilancio culturale ed economico del territorio campano