Università degli Studi di Napoli "Parthenope"

Descrizione e obiettivi del corso
 

I temi di ricerca del presente dottorato spaziano su una vasta gamma di fenomeni ambientali e climatici, sulle loro possibili conseguenze in termini di potenziali
conseguenti situazioni di rischio e sulla mitigazione di quest'ultimo. Questa varietà di tematiche è inserita all'interno di uno sviluppo didattico e formativo armonico,
che consente al candidato di completare le sue competenze di base e di acquisirne di specifiche.
All'interno di questo Dottorato si svolgeranno quindi attività formative e di ricerca a diversi livelli di specializzazione e di dettaglio, partendo dai meccanismi di base
che regolano il funzionamento dell'ambiente, per concentrarsi via via su aspetti individuali che potranno essere connessi a situazioni di rischio ambientale, alla loro
valutazione, alle strategie di mitigazione. Questo si rifletterà in in un percorso culturale in parte comune, in parte focalizzato sulle tematiche di ricerca dei candidati,
prevedendo una marcata componente di interdisciplinarità.
Sottolineiamo l'unicità dell'approccio globale di questa proposta di dottorato: mentre percorsi formativi dedicati interamente al rischio ambientale/naturale e alla sua
mitigazione, o sui meccanismi ambientali di base, sono disponibili all'interno del panorama nazionale di offerta di terzo livello di formazione, il dottorato in Fenomeni
e Rischi Ambientali consente al dottorando di contestualizzare il suo specifico interesse di ricerca all'interno di un completo percorso di filiera.


Sbocchi occupazionali e professionali previsti


Il Dottorato intende formare figure professionali in grado di essere competitive sul mercato della ricerca a livello nazionale e
internazionale (università, istituti di ricerca pubblici e privati) e sul mercato del lavoro (Pubblica Amministrazione, Parchi Scientifici
e Tecnologici, Consorzi di Ricerca, Agenzie Nazionali e Regionali per la protezione dell'ambiente, Autorità di Bacino, piccole e
medie imprese per settori di eccellenza etc…). Dal punto di vista delle possibilità di assorbimento dei nostri dottori di ricerca, si deve
tenere presente che il terzo livello di formazione nasce per formare in primo luogo ricercatori, per i quali il possesso del titolo di
dottorato è ormai condizione imprescindibile. Tuttavia il mercato del lavoro per i nostri dottori di ricerca è anche rappresentato da
realtà pubbliche e private (da amminitrazioni pubbliche a studi professionali coinvolti nella valutazione e mitigazione dei rischi
naturali). In questi casi questo titolo di dottorato può certamente migliorare le possibilità di impiego, in quanto certificazione,
appunto, di eccellenza, ma soprattutto, dato che sempre più ormai si configurano carriere separate per personale in possesso o non in
possesso del titolo di dottorato, può consentire in molti casi l'accesso a una carriera separata e/o di livello superiore.

Ultimo aggiornamento: 01/08/2017 - 17:26