Università degli Studi di Napoli "Parthenope"

19
Giugno
2018

Patto per la crescita della Campania

Martedì, Giugno 19, 2018

Con questo accordo si intende stimolare la nascita di nuovi progetti imprenditoriali giovanili, in particolare legati ad Industria 4.0, e favorire lo scouting di aziende e di spin off universitari, con l’impegno delle parti a realizzare una serie di azioni congiunte finalizzate a favorire la riqualificazione di competenze 4.0, a supportare le aziende della Campania nella realizzazione di investimenti e a sostenerle nel loro percorso di crescita.“L’accordo siglato oggi – ha spiegato Alberto Carotenuto, Rettore dell’Università degli Studi di Napoli Parthenope -  è un ulteriore tassello nel percorso che l’Università Parthenope porta avanti per supportare i giovani e favorire il confronto con le realtà imprenditoriali campane ed il contatto con il mondo del lavoro, in questo caso grazie all’azione sinergica dell’Università con UniCredit e Confindustria Campania. Oggi le difficoltà di inserimento lavorativo non sono poche, e questo dato si aggrava purtroppo nel Sud del Paese. I giovani professionisti devono abbandonare l’idea del “posto fisso” a tutti i costi per ragionare invece in merito alle nuove opportunità imprenditoriali in settori che possono crescere, uno di questi è sicuramente l’economia legata al settore marittimo’

19
Giugno
2018

Impresa familiare: un collegamento tra Generazione, Impresa e Territorio

Martedì, Giugno 19, 2018

Il compito di introdurre i lavori è stato affidato a Tommaso Petito, organizzatore dell’incontro e membro del Consiglio di Amministrazione dell’Università: “le imprese familiari – ha sottolineato – rappresentano l’85% delle aziende esistenti nel continente ed offrono lavoro a circa 140 milioni di persone, producendo i due terzi del PIL di tutta la comunità europea”.

Dati interessanti sui quali si sono confrontati i relatori: il presidente dei Giovani Unione Industriali di Napoli Vittorio Ciotola si è soffermato sulla difficoltà del passaggio generazionale , tema molto sensibile poiché spesso è proprio il superamento della terza generazione a destare problemi ed a mettere in difficoltà la continuità degli affari di famiglia – ha poi sottolineato il prof. Marco Ferretti, mostrando statistiche a conforto di tale tesi.

Molte le testimonianze di giovani che oggi, dopo anni di gavetta, ricoprono ruoli di primo piano nelle aziende di famiglia, come Salvatore Prisco di Confetti Matrix, o di dirigenti aziendali che hanno accolto e vinto sfide importanti come Angelo Bruscino di ‘Ambiente Spa’ e Elena Leonessa del gruppo ‘Leohotels’.

Ad arricchire la giornata di lavori, moderata dal giornalista Livio Varriale, si sono succeduti interventi di giovani manager e di professionisti che coadiuvano il lavoro dei dirigenti d‘azienda: il commercialista Antonio De Lucia, il notaio Ludovico Maria Capuano, l’avv. Rocco Curcio, il consulente di direzione ed esperto di finanza Vincenzo Imperatore, la psicologa Patrizia Sasso, il Direttore Generale Banca Popolare del Mediterraneo Luca Teodonno, il prof. Renato Santagata ed i due componenti del Senato accademico Manuel Melandri e Ciro Vinaccia.
sono intervenuti anche rappresentanti istituzionali a portare la propria testimonianza ed il loro punto di vista: dai Consiglieri regionali Mario Casillo, Armando Cesaro e Maria Grazia di Scala a Nicola Caputo e Barbara Matera, membri del Parlamento europeo.

19
Giugno
2018

Settimana Italia-Cina dell’Innovazione edizione 2018: numerose opportunità per soggetti pubblici e privati

Martedì, Giugno 19, 2018

Momento centrale di un programma permanente di cooperazione tra i due Paesi, la Settimana Italia-Cina della Scienza, della Tecnologia e dell’Innovazione racchiude il China Italy Innovation Forum (CIIF – IX edizione) e il Sino-Italian Exchange Event (SIEE – XII edizione) che si svolgeranno rispettivamente il 22 e il 23 ottobre a Napoli, cui seguiranno due focus territoriali tematici il 24 e 25 ottobre a Roma e a Cagliari. La manifestazione sarà inaugurata a Napoli il 23 ottobre alla presenza dei Ministri Marco Bussetti e Wang ZhiGang.Mirata alla creazione di partenariati scientifici, tecnologici e produttivi nei contesti innovativi di ricerca e impresa, la Settimana Italia-Cina si conferma quale “strumento fondamentale di promozione di iniziative bilaterali su ricerca e innovazione” così come riconosciuto dalla “Dichiarazione Congiunta” firmata nel novembre del 2017 dai Ministri della Ricerca italiano e cinese.
La manifestazione segue il format consolidatosi negli anni con seminari, workshop e tavole rotonde sulle tematiche di rilevanza per i rispettivi Paesi, incontri one-to-one tra università, enti e aziende italiane e cinesi, visite a centri di eccellenza italiani. Sono inoltre previsti due eventi specifici in occasione dell’evento principale a Napoli: l’iniziativa per Start-up Innovative e i Giovani Talenti, che avranno l’opportunità di incontrare investitori ed incubatori italiani e cinesi, con la terza edizione dell’Italy-China Best Start-up Showcase, e la Vetrina della cooperazione con una sessione poster e l’esposizione di prototipi frutto della cooperazione tra istituzioni ed imprese italiane e cinesi.


Obiettivi della Call

La Call mira a: promuovere le adesioni per la partecipazione italiana agli eventi e alle altre attività previste nell’ambito della Settimana Italia-Cina dell’Innovazione nelle sue diverse tappe; raccogliere le richieste di partecipazione agli incontri one-to-one per permettere ai partecipanti di proporsi sul mercato cinese o verificare le opportunità di scambio segnalate dalle imprese, centri di ricerca ed enti cinesi.
 

Chi può partecipare

Possono partecipare le imprese e tutti i soggetti pubblici e privati (centri di ricerca, università, cluster tecnologici nazionali, imprese e start-up, distretti innovativi, parchi scientifici e tecnologici, associazioni di categoria, etc.) con una sede in Italia, attivi nell’innovazione di prodotto e processo o nella ricerca scientifica e tecnologica, e che hanno interesse a confrontarsi con potenziali clienti o partner della Repubblica Popolare Cinese.
 

Come partecipare
La partecipazione alla manifestazione, agli incontri One-to-One e alle sessioni di lavoro è gratuita ma è subordinata alla compilazione del modulo di registrazione e alla successiva conferma da parte dell’organizzazione di Città della Scienza.
 

Termini di iscrizione
La data di scadenza per l’iscrizione alla manifestazione è fissata al 20 settembre 2018 per coloro che sono interessati a partecipare agli incontri One-to-One, mentre le iscrizioni all’evento rimarranno aperte fino al 10 ottobre 2018.
Si consiglia di registrarsi il prima possibile in quanto un primo blocco di richieste di partecipazione sarà inviato agli organizzatori cinesi entro il 20 luglio allo scopo di consentire un primo coinvolgimento ed attività di matching con potenziali partner cinesi.
Per maggiori informazioni:
Città della Scienza
Casa Cina – Centro Internazionale di Trasferimento tecnologico
email: cina@cittadellascienza.it
tel: 081 73 52448
www.cittadellascienza.it/cina

19
Giugno
2018

Conferenze internazionali 'Air Pollution' ed 'Environmental Impact

Martedì, Giugno 19, 2018 - 09:00 - Venerdì, Giugno 22, 2018 - 09:00

Nella splendida cornice di Villa Doria d’Angri, l’Università Parthenope ospiterà dal 19 al 22 giugno due conferenze internazionali promosse dal Wessex Institute : la ‘26th International Conference on Modelling, Monitoring and Management of Air Pollution’ e la ‘4th International Conference on Environmental and Economic Impact on Sustainable Development’.
Un appuntamento doppio che coinvolgerà esperti e studiosi provenienti da ogni parte del globo che si confronteranno su tematiche di stringente attualità come l’inquinamento dell’aria e l’impatto ambientale.
Nello specifico ‘Air Pollution 2018’, appuntamento giunto alla ventiseiesima edizione,  sarà incentrato sull’inquinamento atmosferico, uno dei problemi di maggiore impatto sulla salute umana e sull’ambiente. Nel corso della conferenza saranno presentati studi internazionali e sarà fatto il punto sulla necessità di unire ai risultati scientifici, tecnologici ed economici una giusta strategia di comunicazione per far comprendere ai cittadini i reali rischi dell’inquinamento ambientale.  https://www.wessex.ac.uk/conferences/2018/air-pollution-2018
‘Environmental Impact 2018’ invece è giunto alla 4th edizione ed è un incontro incentrato sull’analisi dei gravi problemi che compromettono lo sviluppo sostenibile e sullo studio dell’impatto dei vincoli economici sull’ambiente. Uno sviluppo incontrollato potrebbe infatti risultare dannoso per l’ambiente per la produzione di sostanze tossiche e di rifiuti dannosi. La conferenza quindi parte dallo studio degli errori del passato per immaginare i migliori approcci futuri che possano garantire sostenibilità. http://www.wessex.ac.uk/conferences/2018/environmental-impact-2018

Per la Parthenope parteciperanno i proff. Giovanni Petrillo, Raffaele Cioffi, Claudio Ferone, Angelo Riccio.

conferenza