Home Tasse e Contributi Corsi Triennali e Magistrali

Tasse e Contributi 2016/2017

Stampa PDF

ANNO ACCADEMICO 2016/2017

Tasse universitarie: Importi, Modalità, Scadenze, Borse di studio finanziate con i fondi del 5 per mille – Premi di laurea finanziati con fondi dell’Ateneo

            Gli studenti contribuiscono alla copertura del costo dei servizi offerti dalle Università mediante il pagamento, a favore delle medesime, dei contributi universitari e della tassa di iscrizione.

            Gli importi delle tasse universitarie sono stabiliti ai sensi della legge 537/93, del D.P.R. 306/97 e del D.P.C.M. 09 aprile 2001 e successive modificazioni e sono graduati, secondo criteri di equità e solidarietà, in relazione alle condizioni economiche degli studenti.

            A partire dall'anno accademico 1999/2000 è stato istituito il versamento delle marche da bollo tramite il c.d. "bollo virtuale", in modo da far versare il corrispondente importo, unitamente alle tasse ed i contributi, con un unico bollettino bancario.

            Con tale operazione si adempie anche l’obbligo di presentazione delle domande di iscrizione e d'esame; pertanto, è necessario effettuare in tempo utile il versamento dovuto poiché costituisce l'unico documento valido per l'iscrizione universitaria.

            La capacità contributiva dello studente è individuata sulla base dell'Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE) istituito e regolamentato dalla normativa vigente.

            Gli importi dovuti sono ripartiti nelle seguenti diciassette fasce contributive, parametrate secondo i valori ISEE.

Si ricorda che da quest’anno accademico la disciplina ISEE si applica anche agli studenti iscritti con abbreviazione carriera che ritengano essere nelle condizioni economiche per poter ottenere la riduzione delle tasse pertanto la mancata presentazione del modello ISEE comporterà il pagamento delle tasse in fascia massima.  

A CHI RIVOLGERSI PER OTTENERE L'ATTESTAZIONE ISEE

Per richiedere l'attestazione ISEE lo studente dovrà compilare la D.S.U. rivolgendosi presso un CAF (Centro di Assistenza Fiscale). E' possibile altresì presentare la DSU all'INPS (in autonomia anche per via telematica autenticandosi con PIN o  tessera CRS a questo link).

L’attestazione dell’ISEE è resa disponibile dall’INPS entro il decimo giorno lavorativo successivo alla presentazione della DSU.

ISEE CORRENTE

In specifiche situazioni, previste dalla normativa vigente, cioè in presenza di rilevanti variazioni di reddito a seguito di eventi avversi (risoluzione o riduzione del rapporto di lavoro ) che hanno causato una sostanziale variazione della reale situazione economica del nucleo famigliare, il legislatore consente la presentazione dell’ISEE corrente che deve, comunque,  rispettare le date e le modalità di presentazione. Il calcolo e ed il rilascio dell’ISEE corrente è subordinato alla verifica del possesso dei requisiti specifici previsti dalla normativa vigente da parte dei CAF. 

DEFINIZIONE DI STUDENTE CON NUCLEO FAMILIARE INDIPENDENTE

Ai sensi della normativa vigente lo studente è considerato indipendente dal nucleo familiare di origine quando ricorrano entrambi i seguenti requisiti:

a) residenza esterna all'unità abitativa della famiglia di origine da almeno due anni rispetto alla data di presentazione della domanda per la prima volta a ciascun corso di studi, in alloggio non di proprietà di un suo membro;

b) redditi da lavoro dipendente o assimilati fiscalmente dichiarati, da almeno due anni, non inferiori a € 6.500, con riferimento ad un nucleo familiare di una persona.

La condizione economica degli studenti stranieri o degli studenti italiani residenti all'estero è, secondo la normativa vigente, definita attraverso l'Indicatore della situazione economica equivalente all'estero, calcolato come la somma dei redditi percepiti all'estero e del 20 per cento dei patrimoni posseduti all'estero, valutati ai sensi della normativa vigente.

STUDENTI FUORI CORSO  

Il pagamento della tasse è articolato nelle due rate canoniche. La prima uguale per tutti con la tassa regionale, e il contributo per iscrizione a corso di studio a carattere scientifico ove dovuto, e la seconda rata in funzione della fascia contributiva (in base al valore ISEE) e della maggiorazione progressiva di € 100 per ogni anno di fuori corso a partire dal secondo e fino al quinto anno fuori corso per un importo massimo di € 400.00 da aggiungere all’importo previsto dalla propria fascia di reddito ISEE.

Dal sesto anno fuori corso la maggiorazione, € 400.00, non subirà ulteriore incremento e andrà sommata alla seconda rata calcolata in funzione della fascia contributiva (valore ISEE).

II TITOLO ACCADEMICO

L’immatricolazione e/o l’iscrizione per il conseguimento di un II Titolo accademico prevede, da questa’anno accademico, la possibilità di consegnare l’ISEE per l’individuazione della fascia contributiva in base al reddito e la possibilità di richiedere esoneri per disabilità. Sono escluse le agevolazioni per merito.

STUDENTI A TEMPO PARZIALE

Gli studenti a tempo parziale sono tenuti, a pagare la I rata d’iscrizione integralmente, la tassa regionale. La II rata è ridotta del 50% rispetto a quanto dovuto in base alla propria fascia di contribuzione determinata sul valore ISEE dichiarato. L’importo della prima rata è maggiorato dell’eventuale contributo fisso di €. 80,00 per gli studenti dei corsi a carattere scientifico. 

IMPORTI RATE SUDDIVISI PER FASCE CONTRIBUTIVE

I RATA

II RATA

N. Fascia Reddito ISEE

IMPORTO REDDITO ISEE DA €

IMPORTO REDDITO ISEE FINO A €

CORSI NON SCIENTIFICI

STUDENTE IN CORSO

STUDENTE MERITEVOLE

STUDENTE PART-TIME *

MAGGIORAZIONE PER STUDENTE DAL SECONDO FUORI CORSO

1

0

7.300,70

€ 220,00

€ 139,00

€ 0,00

€ 69,50

+ € 100,00x max 4

2

7.300,71

7.373,71

€ 220,00

€ 145,00

€ 6,00

€ 72,50

+ € 100,00x max 4

3

7.373,72

7.535,93

€ 220,00

€ 153,00

€ 14,00

€ 76,50

+ € 100,00x max 4

4

7.535,94

7.807,22

€ 220,00

€ 164,00

€ 25,00

€ 82,00

+ € 100,00x max 4

5

7.807,23

8.213,20

€ 220,00

€ 178,00

€ 39,00

€ 89,00

+ € 100,00x max 4

6

8.213,21

8.788,12

€ 220,00

€ 195,00

€ 56,00

€ 97,50

+ € 100,00x max 4

7

8.788,13

9.579,05

€ 220,00

€ 217,00

€ 78,00

€ 108,50

+ € 100,00x max 4

8

9.579,06

10.651,91

€ 220,00

€ 244,00

€ 105,00

€ 122,00

+ € 100,00x max 4

9

10.651,92

12.100,57

€ 220,00

€ 278,00

€ 139,00

€ 139,00

+ € 100,00x max 4

10

12.100,58

14.060,86

€ 220,00

€ 320,00

€ 181,00

€ 160,00

+ € 100,00x max 4

11

14.060,87

16.732,42

€ 220,00

€ 374,00

€ 235,00

€ 187,00

+ € 100,00x max 4

12

16.732,43

20.413,55

€ 220,00

€ 442,00

€ 303,00

€ 221,00

+ € 100,00x max 4

13

20.413,56

25.557,77

€ 220,00

€ 530,00

€ 391,00

€ 265,00

+ € 100,00x max 4

14

25.557,78

32.867,29

€ 220,00

€ 646,00

€ 507,00

€ 323,00

+ € 100,00x max 4

15

32.867,30

43.450,56

€ 220,00

€ 799,00

€ 660,00

€ 399,50

+ € 100,00x max 4

16

43.450,57

59.092,76

€ 220,00

€ 1.004,00

€ 865,00

€ 502,00

+ € 100,00x max 4

17

59.092,77

€ 220,00

€ 1.281,00

€ 1.142,00

€ 640,50

+ € 100,00x max 4

**

NO ISEE (pari alla fascia 17)

€ 220,00

€ 1.281,00

€ 1.142,00

€ 640,50

+ € 100,00x max 4

(*)  Solo per i corsi di studio afferenti ai Dipartimenti di Ingegneria e di Scienze e Tecnologie.

(**) Gli studenti che non si avvarranno della possibilità di dichiarare il valore del reddito ISEE saranno collocati in 17^ Fascia e tenuti al pagamento dei relativi importi.

N.B. - Agli importi relativi alla prima rata va aggiunto un ulteriore bollettino relativo alla tassa regionale per il diritto allo studio di € 140,00.

TASSA REGIONALE PER IL DIRITTO ALLO STUDIO

La tassa regionale per il diritto allo studio, nella misura attualmente fissata dalla Regione Campania di € 140,00, è corrisposta entro il termine di scadenza previsto per le immatricolazioni e le iscrizioni ai corsi di studio. Va versata, in attuazione a quanto indicato dalla Regione Campania su apposito MAV intestato all’ADISU – Parthenope.

AGEVOLAZIONI

 MERITO

Per quanto riguarda il merito, si ricorda che l’Ateneo si è adeguato ai nuovi parametri ministeriali che valutano positivamente solo gli studenti che hanno acquisito almeno 40 crediti in un anno accademico. Pertanto l’importo che si sconta sulla seconda rata a titolo premiale viene definito in €.139,00 quale differenza tra l’importo complessivo della I Fascia di € 359,00 e quello della prima rata (€ 220,00) in modo tale che lo studente inserito nella I fascia di contribuzione, se meritevole, non versa la seconda rata.

I requisiti di merito sono di seguito esposti:

Importo Merito

€ 139,00

Immatricolati

voto diploma in sessantesimi

 da 54 a 60.

voto diploma in centesimi

 da 90 a 100

Iscritti al II anno CFU maturati al 30/09/2016

Da 40 CFU in su

Iscritti al III anno CFU maturati al 30/09/2016

Da 100 CFU in su

      Non è previsto alcun merito per gli iscritti a tempo parziale e come II titolo, nonché per i discenti dei Corsi di Laurea Magistrale di II livello, per gli iscritti ad anni successivi al terzo dei Corsi di Laurea Magistrale a Ciclo Unico, per i trasferiti e per quanti effettuano passaggi interni nell’anno in cui tale trasferimento o tale passaggio viene effettuato. 

Nel computo del merito non rientrano i CFU riconosciuti per adesione a convenzioni, per valutazione di carriere pregresse di rinunciatari e decaduti, o comunque maturati a seguito di esami non sostenuti.

STUDENTI  DISABILI

            Con riferimento agli studenti disabili del nostro Ateneo, in questa sede si richiamano e si confermano le disposizioni già adottate dall’Ateneo:

  1. esenzione totale dal pagamento di tasse e contributi per gli allievi con disabilità pari o superiore al 66%, salvo la corresponsione di un contributo fisso di importo pari ad € 100,00, (da esibire all’atto di iscrizione, unitamente alla richiesta scritta di esenzione e alla copia del provvedimento attestante lo status). Il contributo fisso di € 100,00 assolve ogni altro pagamento. È comunque dovuta la tassa regionale  di € 140,00.
  2. In attuazione alla normativa vigente, l’esenzione totale pagamento di tasse e contributi per gli allievi di cui al punto precedente,  viene estesa anche agli studenti con riconoscimento di handicap ai sensi dell'articolo 3, comma 1, della legge 5 febbraio 1992, n. 104. È comunque dovuta la tassa regionale  di € 140,00.
  3. Applicazione di uno sconto fisso di € 100.00 sull’importo delle tasse normalmente dovute in base alla propria fascia di ISEE per quanti soffrono di una riduzione della capacità lavorativa pari o superiore al 46% e fino al 65%. Lo sconto si applica sulla II rata.

         Le agevolazioni suddette possono essere usufruite da tutti gli studenti dei Corsi di studio triennali, magistrali e magistrali a ciclo unico, indipendentemente dalla tipologia della loro iscrizione (in corso o fuori corso, a tempo pieno o a tempo parziale, come I titolo o come II, immatricolato puro, trasferito, con istanza di rivalutazione carriera universitaria pregressa).

STUDENTI CON GENITORI BENEFICIARI DI PENSIONE DI INABILITÀ (ART. 30, L. 30 MARZO 1971, N. 118)

            Gli studenti che abbiano un genitore beneficiario di pensione di inabilità, ai sensi dell’art.30 Legge n.118 del 30 marzo 1971 sono equiparati agli studenti con invalidità certificata uguale o superiore al 66%. 

            Ai sensi dell’art. 38, comma 8 bis, aggiunto in base all’art. 7, della Legge Regionale della Campania  27/01/2012, n.1, sono esonerati dal pagamento della tassa per il Diritto allo Studio agli studenti che hanno i requisiti previsti dell’art.30 Legge n.118 del 30 marzo 1971.  

ALTRI CONTRIBUTI

Trasferimento in Entrata € 100,00 dal 1 agosto al 5 novembre *;

Trasferimento in Uscita € 100,00 dal 1 agosto al 5 novembre;

Trasferimento in Uscita € 200,00 dal 6 novembre al  31 dicembre;

Passaggio Interno da un corso di studi ad un altro € 60,00 dal 1 agosto al 5 novembre *;

(*) oltre tale termine, non sarà possibile effettuare trasferimenti in entrata, passeggi interni su tutti i corsi.

Contributo di laurea  € 26,00;

Istanza di valutazione carriera pregressa € 50,00 (decaduti e rinunciatari);

Recupero di carriera pregressa  € 300,00 per ogni anno recuperato;

Valutazione del titolo di studio estero  € 50,00;

Iscrizione ad esami singoli  € 60,00 (per ogni 3 cfu o frazione);

Ristampa pergamena € 100,00;

Ristampa Diploma Supplement € 26,00;

Riattivazione carriera per trasferimento non effettuato € 50.00;

Ricognizione

La ricognizione pari ad € 300,00 è dovuta da quanti per l’anno accademico non abbiano compiuto alcun atto di carriera.  

Tassa di iscrizione dovuta dagli studenti in debito del solo esame di laurea

Gli studenti in debito del solo esame di laurea, e che abbiamo terminato tutti gli esami nell’anno accademico precedente, sono tenuti al pagamento della sola prima rata € 220.00, più la tassa regionale € 140,00  e il contributo per i corsi a carattere scientifico se dovuto € 80,00.

 

Mora

Si conferma l’importo di € 50.00 da applicarsi a ciascuna rata di tasse e contributi versati in violazione dei termini riportati nel presente documento per i Corsi di Studio e se previsti dai rispettivi bandi per i corsi Post Laurea, salvo proroghe e specifiche previsioni, nonché ai casi di presentazione ritardata del Modello ISEE ( Si ricorda che per non incorrere nella mora per ritardo nella comunicazione dati ISEE, l’attestazione dell’ISEE è resa disponibile dall’INPS entro il decimo giorno lavorativo successivo alla presentazione della DSU ).

TERMINI

Si premette che ai fini della regolarità dei termini di pagamento fa fede "la data di pagamento" riportata sulle ricevute di pagamento e attribuita dalla propria banca. I pagamenti, anche se effettuati nei termini previsti, ma che riportano date di pagamento successive a quella indicate come termine ultimo di pagamento saranno considerati come pagamenti oltre i termini e vi sarà aggiunta la mora. A tal fine lo studente all’atto del pagamento deve fare attenzione alla data attribuita dalla filiale della propria banca, e alla tipologia di timbro apposto che riporti la dicitura “PAGATO” o “QUIETANZATO”. 

  • Immatricolazioni dal 1 agosto al 5 novembre 2016 (salvo proroghe) Per procedere all'immatricolazione ai corsi ad accesso programmato occorre aver superato i test di ammissione. Prima di tutto, quindi, è necessario presentare domanda di iscrizione alle prove selettive secondo le modalità e le istruzioni riportate sul relativo bando di concorso.
  • I rata di iscrizione + tassa regionale dal1 agosto al 5 novembre 2016  (iscritti in corso e fuori corso);   
  • I rata di iscrizione + tassa regionale con onere di Moradal 6 novembre al 31 dicembre 2016 (iscritti in corso e fuori corso);  
  • II rata entro il 28 aprile 2017 (iscritti in corso e fuori corso);    
  • II rata con mora dal 30 aprile 2017 (iscritti in corso e fuori corso);   
  • Trasferimenti in entrata dal 1 agosto al 5 novembre 2016 *.
  • Trasferimenti in uscita su tutti i corsi dal 1 agosto al 5 novembre 2016;
  • Trasferimenti in uscita su tutti i corsi dal 6 novembre al 31 dicembre 2016 con onere di mora;
  • Passaggi interni su tutti i corsi dal 1 agosto al 5 novembre 2016 *.
  • Immatricolazioni corsi II livello entro il 28 febbraio 2017 (salvo proroghe).
  • Immatricolazioni corsi singoli dal 1 agosto al 31 marzo  2017.
  • Presentazione domanda per valutazione carriera pregressa (rinunciatari o decaduti) dal 1 agosto al 30 settembre  2016.  
  • Dati       I.S.E.E entro il 28 febbraio 2017 (salvo proroghe).   
  • Dati       I.S.E.E dal 1 marzo al 31 luglio 2017 con mora.

* oltre tale termine, non sarà possibile effettuare trasferimenti in entrata e  passeggi interni su tutti i corsi.

ISCRIZIONI FUORI TERMINE

            Gli aventi diritto ad essere iscritti in corso che non ottemperano entro il 5 novembre 2016, o con mora entro il 31 dicembre 2016, verranno iscritti come ripetenti allo stesso anno di corso precedente, sia sui corsi di studio triennali, che magistrali biennali e a ciclo unico.

DEROGHE AI TERMINI DI SCADENZA DELLE IMMATRICOLAZIONI E ISCRIZIONI

          Le immatricolazioni e/o iscrizioni fuori termine saranno valutate, solo per giustificati motivi entro il 31 marzo 2017, ai sensi del vigente Regolamento Didattico. 

BORSE DI STUDIO FINANZIATE  CON I FONDI DEL 5 PER MILLE – PREMI DI LAUREA FINANZIATI CON FONDI DELL’ATENEO

Anche quest’anno accademico l’Ateneo ha deciso di avviare ulteriori iniziative in termini di sostegno e premialità dei suoi studenti e laureati:

  • estensione del premio di laurea ai laureati delle triennali con lo scopo di premiare coloro che si sono laureati con il voto più alto e nel minor tempo;
  • contributo per la partecipazione all’estero a Summer School.

Queste due iniziative si affiancano, come anticipato a quanto già previsto:

  • borsa di studio pari all’importo della prima rata, finanziata con i  fondi del contributo del 5 per mille,  relativi all’imposta sul reddito delle persone fisiche.
  • Premi di laurea che saranno corrisposti a tutti i laureati che avranno terminato in corso il proprio percorso di studio, sia delle Magistrali a ciclo unico che laureati dei corsi biennali.

 

PREMI DI LAUREA FINANZIATI DALL’ATENEO

Il premio sarà assegnato con apposito D.R. alla fine della sessione autunnale, secondo tre graduatorie:

  1. laureati dei corsi triennali, che si sono laureati al massimo un anno oltre la durata ordinaria del loro corso di studio (max 1 FC), per un massimo di 100 vincitori;
  2. laureati dei corsi biennali che si sono laureati al massimo un anno oltre la durata ordinaria del loro corso di studi (max 1 FC) per un massimo di 90 vincitori;
  3. laureati dei corsi Magistrali a ciclo unico che si sono laureati al massimo due anni oltre la durata del corso di studio (max 2 FC) per un massimo di 30 vincitori.

Sono esclusi da questo beneficio i trasferiti da altri Atenei, gli iscritti con riconoscimento di carriera pregressa, e coloro che si immatricolano per il conseguimento di un secondo titolo.

à Questi i criteri per l’assegnazione del premio per i laureati triennali - laureati al massimo un anno oltre la durata ordinaria del loro corso di studio (max 1 FC)- :

            Criterio di accesso voto di laurea minimo 100/110 e lode.

            Criterio di selezione:

            1) voto di laurea

            2) tempo di laurea più breve e, a parità, il più giovane di età.

            In caso di ulteriore parità si procederà per estrazione a sorte.

Tale incentivazione, mirata a premiare gli studenti meritevoli, che si sono laureati nel più breve tempo, prevede una assegnazione di 300 € per laureato per al massimo 100 laureati.

à Questi i criteri per l’assegnazione del premio per i laureati dei corsi biennali - laureati al massimo un anno oltre la durata ordinaria del loro corso di studio (max 1 FC)- :

            Criterio di accesso voto di laurea minimo 100/110 e lode.

            Criterio di selezione:

            1) voto di laurea

            2) tempo di laurea più breve e, a parità, il più giovane di età.

            In caso di ulteriore parità si procederà per estrazione a sorte.

Tale incentivazione, mirata a premiare gli studenti meritevoli, che si sono laureati nel più breve tempo possibile prevede un premio di 500 € per laureato per al massimo 90 laureati.

à Questi i criteri per l’assegnazione del premio per i laureati della Magistrale a ciclo unico - laureati al massimo due anni oltre la durata ordinaria del loro corso di studio (max 2 FC) - :

            Criterio di accesso voto di laurea minimo 100/110 e lode.

            Criterio di selezione:

            1) voto di laurea minimo 100/110 e lode;

            2) tempo di laurea più breve e, a parità, il più giovane di età.

            In caso di ulteriore parità si procederà per estrazione a sorte.

Tale incentivazione, mirata a premiare gli studenti meritevoli, che si sono laureati nel più breve tempo possibile prevede un premio di 800 € per laureato per al massimo 30 laureati.

BORSE DI STUDIO - RIMBORSO TASSE CON FINANZIAMENTO DEL 5 PER MILLE

Anche per quest’anno accademico l’Ateneo ha previsto di assegnare una borsa di studio pari all’importo della prima rata, finanziata con i  fondi del contributo del 5 per mille,  relativi all’imposta sul reddito delle persone fisiche, che saranno assegnati all’Ateneo per l’anno 2014, agli studenti meritevoli che si sono immatricolati e iscritte ai corsi di studio triennali e corsi di studio Magistrali a ciclo unico secondo  le seguenti condizioni:

Importo

     € 220,00

Immatricolati

voto diploma  80-100/100

Iscritti al II anno

Almeno 60 cfu al 31/12/2016 *

Iscritti al III anno

Almeno 120 cfu al 31/12/2016 **

*Si precisa che i CFU maturati al 31/12/2016 dagli iscritti al II anno, devono intendersi comunque pari al numero massimo di CFU previsti al primo anno del proprio corso di studi. 

**Si precisa che i CFU maturati al 31/12/2016 dagli iscritti al III anno, devono intendersi comunque pari al numero massimo di CFU previsti complessivamente al primo e secondo anno del proprio corso di studi. 

        Sono esclusi dal beneficio gli studenti dei corsi di laurea specialistica nonché del IV e V anno dei corsi a ciclo unico, gli iscritti per conseguire un II titolo, quanti hanno presentato istanza di rivalutazione carriera universitaria pregressa, i trasferiti in entrata, quanti risultano aver effettuato un passaggio di corso. Si precisa che nel computo dei cfu rientrano solo quelli maturati a seguito di esami sostenuti, mentre ne sono esclusi quelli conseguiti a seguito di convalide o dispense.

         In riferimento alle modalità di erogazione, sarà redatta apposita una graduatoria per ciascuna categoria degli aventi diritto fino a concorrenza dell’importo destinato allo scopo, con preferenza del più giovane in caso di parità.

          Se a seguito di scorrimento, non vi sono più beneficiari in una graduatoria, si potranno attribuire equamente le restanti borse di studio alle altre due graduatorie, con preferenza, in caso di numero dispari alla graduatoria degli iscritti al II anno ed in caso di parità precede la minore età anagrafica.

            In caso di ulteriore parità si procede a sorte.

            In caso di ulteriori residui questi saranno rendicontati con le spese che l’Ateneo sostiene per le attività part-time rivolte agli studenti.        

            Sono esclusi dal beneficio coloro che per l’anno accademico 2016/2017 usufruiranno di borse di /studio o di altri benefici che comportino l’esclusione anche parziale dal pagamento delle tasse ovvero il rimborso delle stesse.

CONTRIBUTO PER LA PARTECIPAZIONE DEGLI STUDENTI A SUMMER SCHOOL TENUTASI ALL’ESTERO

            Al fine di concedere agli studenti iscritti un contributo alla spesa di partecipazione, nel periodo giugno-ottobre, a summer school tenutosi all’estero la cui partecipazione consenta, secondo i relativi piani di studio dei corsi di studio, l’acquisizione di almeno tre crediti formativi ai sensi del D.M. 270/04, art.10, comma 5, letterad (Sezione F della scheda SUA_CDS), previa deliberazione del Dipartimento/Consiglio di Corso di Studio.

Tale azione, in via del tutto eccezionale, decorrerà dal corrente anno accademico.

            Per tale azione è previsto un contributo massimo pro capite pari ad euro 400.00, fino alla concorrenza dell’importo di euro 47.500.00 di cui allo stanziamento previsto all’apposita voce COAN del Budget 2015 dell’unità Analitica Amministrazione Centrale.

Il contributo alla spesa potrà essere richiesto sulle seguenti voci:

rimborso spese di iscrizione

rimborso spese di viaggio fino ad un massimo complessivo di € 400.00.

La gestione della procedura è affidata ai Dipartimenti che avranno cura di trasmettere la necessaria documentazione all’Ufficio Segreteria Studenti per la convalida dei crediti e all’Ufficio Ragioneria per l’erogazione del contributo. I contributi saranno erogati secondo l’ordine cronologico di arrivo all’Ufficio Ragioneria e fino alla concorrenza del suddetto importo massimo di euro 47.500.00.

 

 

BORSE DI STUDIO PER GLI IMMATRICOLATI/ISCRITTI AI CORSI SCIENTIFICI A BASSA NUMEROSITÀ

Per l’a.a. 2016/2017 l’Ateno ha deciso di premiare gli studenti meritevoli, immatricolati e iscritti ai corsi di studio a carattere scientifico che presentano una bassa numerosità, con Borse di studio dell’importo di 1000,00 € ciascuna per un massimo di 60 studenti.

Questi i corsi di studio interessati:

Dipartimento di ingegneria

  • corso di studio in ingegneria civile e ambientale
  • corso di studio in ingegneria informatica, biomedica e delle telecomunicazioni
  • corso di studio in ingegneria gestionale

Dipartimento di Scienze e tecnologie

  • corso di studio in scienze nautiche e aeronautiche
  • corso di studio in scienze biologiche

La concessione della Borsa di studio avverrà d’ufficio verificato il possesso dei requisiti richiesti. Questi i criteri di merito:

Tipologia Borsa

Merito

A

 

Immatricolati aa 2016/2017

voto diploma in centesimi

 da 80 a 100 o equivalenti e almeno 18 cfu al 31/03/2017

B

Iscritti al II anno - corte 2016/2017

Almeno 40 CFU maturati al 05/11/2017 con la media dal 27

Si fa presente che i due percorsi per acquisire la borsa di studio sono alternativi; gli studenti vincitori della borsa di studio di cui alla tipologia A non possono ottenere la borsa di studio di tipologia B, e viceversa. La borsa di studio erogata nell’ambito di tale azione non potrà essere assegnata ai vincitori o agli idonei ADISU. Non potrà, inoltre, essere assegnata agli iscritti a tempo parziale, agli iscritti come II titolo, per i trasferiti e per quanti effettuano passaggi interni nell’anno in cui tale trasferimento o tale passaggio viene effettuato e per gli iscritti come ripetenti.  

Si precisa che nel computo del merito non rientrano i CFU riconosciuti per adesione a convenzioni, per valutazione di carriere pregresse di rinunciatari e decaduti, o comunque maturati a seguito di esami non sostenuti.

Nel caso di incapienza dei fondi si procederà all’assegnazione della borsa mediante la formulazione di una graduatoria che, fermo restando i predetti requisiti minimi di accesso, rispetterà i seguenti criteri:

  1. Maggiore numero di CFU conseguiti;

a parità di punteggio di cui al punto precedente

  1. Media ponderata;

a parità di punteggio di cui al punto precedente

  1. Minore età;

In caso di ulteriore parità si procederà a sorte.